Acquisti online: 3 nuovi E-Commerce da provare

22 marzo 2016

L’universo del cibo è sterminato. Parte dal fornaio sotto casa e arriva alle spighe di Altamura, tocca le colline del Barolo e si muove sugli specchi d’olio di Sicilia o del Garda: per chi gli si avvicina, curioso ma inesperto, il rischio di perdersi fra scenari e prodotti di scarsa qualità è altissimo. Se non si dispone di una guida, che sia un corso o una bottega di fiducia, il pericolo è addirittura quello di non trovare la linea di partenza: per questo, i siti di e-commerce che offrono una selezione curata di prodotti e bottiglie costituiscono un prezioso punto di riferimento. Ecco 3 nuovi e-commerce da provare fra quelli nati negli ultimi anni e che vale la pena provare.

  1. thepassionfoodIl sito ThePassionFood è online da appena qualche mese, da quando quattro giovani del Monferrato, terra di vini e tartufo, hanno deciso di allargare i propri orizzonti coinvolgendo appassionati e produttori da tutta la penisola. Il sito offre prodotti confezionati di piccole aziende, dai biscotti piemontesi alla cioccolata modicana, testati personalmente da Francesco Zanotti, Marta Scolaro, Matteo Vanotti e Matteo Ferrando. Ma la passione, nel caso del cibo, non è solo nell’assaggio: la ricerca, compiuta fra piccole e medie aziende, reale o telematica, è forse l’aspetto più coinvolgente, da raccontare ai clienti tramite le schede e le foto dedicate a ciascun produttore. Per chi ama dell’avventura ama anche gli imprevisti, il consiglio è di ricorrere all’abbonamento, che sarà disponibile su ThePassionFood a partire dal mese di aprile. Ogni uno, due o tre mesi si riceverà a casa una scatola di prodotti selezionati ma soprattutto a sorpresa.
  2. wineowineChi vuole esplorare il mondo del vino può invece fidarsi di WineOWine. In questo caso il tempismo è fondamentale: il sito ideato da Federico De Cerchio ed Eros Durante propone infatti bottiglie di piccole cantine, ma solo per una settimana. Dal lunedì alla domenica si ha la possibilità di ordinare vini provenienti da località poco raggiungibili, distanti da casa propria o semplicemente poco conosciuti. A garanzia della qualità c’è l’assaggio alla cieca da parte di un team di enologi, che seleziona le bottiglie in base ai loro aromi ma anche per l’espressione del territorio di provenienza e del vitigno di origine. I vini più apprezzati entrano a far parte della collezione permanente, selezione ristretta ma dalla qualità garantita.
  3. cortiliaPer partire dalle basi, cioè dalla terra, niente è meglio dei mercati contadini. Se però non si ha il tempo di visitarli o non se ne conoscono nelle vicinanze, si può ricorrere a siti che consentono di ricevere a casa propria frutta e verdura di stagione e dalla filiera corta. Il più noto, in attività dal 2011 nella città di Milano e ora disponibile anche in provincia, a Torino e a Bologna, è Cortilia: un vero mercato online che mette in contatto i produttori artigianali e i consumatori, in base alle rispettive aree di residenza. Oltre a ordinare formaggi, broccoli o pesche scegliendoli dalle foto e dalle descrizioni delle cascine, è possibile abbonarsi a spedizioni settimanali o quindicinali. Servizi simili sono disponibili anche in altre città: a Roma e dintorni c’è Lasporta.it, a Firenze Orto00.it, in Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Piemonte, Milano e Roma Bioexpress.it, che consegna a domicilio prodotti biologici dall’Alto Adige.

È certo che una scatola ordinata da un computer non potrà mai sostituire una gita fra i limoneti di Sorrento o le vigne della Franciacorta; ma altrettanto sicuro è che un calice di bollicine o un assaggio di confettura di ottima qualità potranno essere il miglior stimolo per continuare il proprio viaggio.

I commenti degli utenti