Spaghetti di verdura: come prepararli

24 marzo 2016

Sono fra i protagonisti della cucina vegana e crudista, ma da qualche tempo a questa parte compaiono pure sulla tavola di chi non ha fatto scelte alimentari così precise e definite. Il motivo è semplice: gli spaghetti di verdura danno vita a piatti light e salutari, gustosi e sfiziosi. Sanno anche essere scenografici, il che non guasta perché quando si parla di cibo l’occhio vuole sempre la sua parte. Inoltre si preparano assai velocemente e questo è un altro notevole vantaggio, in tempi in cui si va sempre di corsa e il tempo non basta mai. Ecco come preparare gli spaghetti di verdura.

  1. spaghetti di verduraIngredienti. Forse è un po’ esagerato considerarli un’alternativa agli spaghetti tradizionali, anche perché siamo in Italia e certe cose hanno un granitico valore simbolico; tuttavia gli spaghetti di verdura possono regalare grandi soddisfazioni. Sia come primo piatto, sia come inedito antipasto. Si realizzano principalmente con zucchine, carote, con la zucca e con la barbabietola.
  2. spiralizzatoreStrumenti. La forma di spaghetto è data tramite un coltello ben affilato o tramite la mandolina, un coltellino sbucciamela oppure apposite lame da usare con il robot da cucina. Ci sono inoltre piccoli elettrodomestici, gli affetta-verdure, messi a punto proprio per tagliare gli ortaggi a mo’ di spirale e quindi aumentare le possibilità di ottenere un risultato perfetto. A prescindere dallo strumento scelto, badate bene: gli spaghetti di verdura e le verdure alla julienne sono due concetti distinti e separati. Guai a concludere che invece abbiano lo stesso aspetto.
  3. Spaghetti di zucchine-5Preparazione e cottura. Gli spaghetti di verdure si consumano di norma crudi. Al massimo si passano brevemente in padella o si sbollentano per pochi secondi. Per quanto riguarda i condimenti, via libera ai pomodorini e ai cubetti di feta, alle olive, al pesto, all’olio crudo, alle erbe aromatiche, al tonno. A tutto ciò che la fantasia suggerisce. Gli spaghetti di zucchine vanno a nozze con i gamberetti ma anche con i polipetti sfumati con il vino bianco.
  4. ragù di porciniIdea di condimento. E per una ricetta più ricca, delizioso è l’abbinamento con il ragù di porcini. Per due zucchine occorrono 200 grammi di funghi, 5 pomodorini e gli ingredienti per il battuto: carota, sedano, cipolla, aglio, prezzemolo, olio di oliva. Dopo aver soffritto il battuto in 2-3 cucchiai di olio si aggiungono nel tegame i porcini a pezzetti e si lasciano cuocere. Occorre poi salare, unire i pomodorini – anch’essi tagliati a pezzetti – e poca acqua. Qualche altro minuto sul fuoco e intanto in una padella, dopo aver versato un cucchiaio di olio e fatto dorare uno spicchio d’aglio tagliato in due parti, si fanno saltare gli spaghetti di verdura. Avendo cura che restino perfettamente croccanti e che non si attacchino l’uno all’altro. A questo punto non resta che condirli con il ragù e lasciare la parola alle papille gustative.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti