Come comporre un bouquet garni

27 marzo 2016

Le erbe aromatiche hanno un ruolo fondamentale nella preparazione del cibo e possono conferire freschezza o intensità a qualsiasi piatto. Quando si parla di bouquet garni o mazzetto odoroso, si intendono i gambi e le foglie di piante coriacee che ben sopportano la cottura prolungata senza perdere il loro aroma. Di questa categoria sono, di norma: rosmarino, timo, salvia, alloro, origano. A seconda del tipo di bouquet garni si possono aromatizzare e profumare brodi, zuppe e tutti i piatti in umido, compresi stufati e brasati.

Come si compone il bouquet garni?

Esistono diversi tipi di mazzetto aromatico, a seconda delle tradizioni locali e dell’uso specifico per il quale lo si vuole utilizzare. Noi ve ne proponiamo tre varianti abbastanza comuni, ma potete comporre il bouquet garni anche con altre erbe aromatiche fresche, ad esempio quelle più diffuse in diverse cucine del mondo come coriandolo, lemon grass, basilico thai, foglie di lime, curry leaf ecc.

  1. bouquet garniLa composizione più classica è formata da gambi di prezzemolo raggruppati, ai quali nel mezzo sono introdotti timo e alloro, legati tutti assieme. Si può anche usare l’alloro per avvolgere i gambi del mazzetto, prima della legatura. A questo mazzetto si possono anche aggiungere salvia e rosmarino.
  2. porriUn altro tipo può essere composto dalla parte bianca di un porro, tagliata a portafoglio nel senso della lunghezza, nella tasca che si forma, si inseriscono foglie di timo e alloro e si lega facendo attenzione che le estremità siano ben chiuse.
  3. sedanoAltro bouquet si forma appoggiando sulla parte cava del sedano alcune foglie di salvia e un rametto di rosmarino; si chiude con una carota e si lega bene comprendendo anche le estremità.

I commenti degli utenti