Nuove aperture a Roma: Callegari apre Sbanco

31 marzo 2016

Sbanco a Roma (via Siria, 1), nuova creatura nata dalla sinergia tra Stefano Callegari (Tonda, Sforno, Trapizzino), Marco Pucciotti (Hop&Pork, Epiro, Italian Job) e Giovanni Campari (Birrificio del Ducato) è ai nastri di partenza: l'apertura ufficiale di sbanco a roma è prevista per domani 1 aprile l’apertura ufficiale prevista per il primo aprile è stata preceduta da un evento preview riservato ad amici, giornalisti e foodblogger a cui siamo stati ieri 30 marzo. Il locale molto ampio e arredato in stile post industriale è strutturato con una caratteristica forma ferro di cavallo che vede al centro un lungo bancone con 15 spine delle quali due a pompa.

sbanco17

Ed è proprio la grande offerta di birra l’elemento fondante di questa nuova apertura: birre artigianali che andranno a rotazione nelle spine insieme alla birra spillata direttamente dai maturatori installati  a vista nel locale, splendidi tank in acciaio dedicati alla fermentazione della birra.

sbanco04

Ovviamente Sbanco non significa solo birra artigianale di qualità ed è proprio l’offerta della cucina e della pizzeria a sottolineare quanta cura sia stata riservata al settore food del locale. Il grande forno a legna Valoriani campeggia in bella mostra ben visibile dalle vetrine esterne. Il reparto pizza è affidato alle mani del bravo Valerio Piccirilli, pizzaiolo emergente 2014 cresciuto alla corte di Stefano Callegari davanti al forno della pizzeria Tonda nel quartiere Montesacro.

sbanco22

L’impronta delle pizze è immediatamente riconoscibile se si conosce lo stile di Sforno: impasto soffice quindi ma con la giusta croccantezza che si colloca a metà fra lo stile partenopeo e la tradizione capitolina. I condimenti richiamano i grandi cavalli di battaglia di Callegari, partendo dalla pizza Greenwich fino alla Carbonara passando dalle classiche e ben fatte Margherita e Marinara, per approdare a felici intuizione come la coppa di testa con mozzarella marinata al Campari e la porchetta di agnello.

sbanco13

La cucina ovviamente non è da meno, con degli ottimi supplì dalla perfetta panatura che richiamano i classici della cucina romana: dai broccoletti ripassati all’amatriciana per arrivare a quello che rappresenta l’idea del locale, una sintesi rappresentata da un accattivante supplì con aringhe e birra stout.

sbanco14

Durante la serata abbiamo potuto apprezzare anche un assaggio in versione finger food di Polpo, acqua di sedano, patate viola e sugo di amatriciana. Ai fornelli è stata chiamata Sara Cicolini che, dopo l’esperienza con Roy Caceres, supporterà il menu pizza dietro ai fornelli, aggiungendo una carta di secondi piatti in continua evoluzione con alcuni dolci espressi.

sbanco02

Un’offerta quindi davvero completa per questo locale che conterà circa 200 posti a sedere interni oltre a una cinquantina di coperti esterni nella bella stagione. Un nuovo punto di incontro per amanti della birra, della buona cucina espressa e della pizza nella sua veste più moderna, il tutto condensato in un locale che, siamo sicuri, farà ancora parlare di sé.

I commenti degli utenti