La nostra classifica dei gelati-biscotto

7 aprile 2016

A tutti i golosi di questa terra il gelato-biscotto ha risolto il dilemma di ogni merenda: gelato o biscotti? E lo stesso discorso è facilmente estendibile a colazioni estive, dopo pranzo sfiziosi, snack dolci, notti al mare, serate sul divano. In tutti i casi, il cuore cremoso e ghiacciato è sublimemente avvolto in una dolce copertura, in una cialda croccante o in un ghiotto biscotto. Il tutto, per il piacere di leccarsi le dita. Ecco la nostra classifica dei magnifici tentatori. Diteci la vostra.

  1. prezzemolo gelatoPrezzemolo. Di per sé, il gelato Prezzemolo non è niente di straordinario. Il biscotto è al malto, il gelato al miele e lo sprint sta tutto nella croccantezza del cioccolato al latte, che ricopre la parte posteriore. Ma il sogno di vincere un viaggio a Gardaland lo ha reso uno dei gelati più amati dai bambini; per i sognatori.
  2. Iceberger. Semplicissimo, talmente semplice da risultare perfetto. Il biscotto è a base di cacao magro, il gelato alla vaniglia. Senza fronzoli, senza vizi, privo d’ogni altra voluttà; per i palati sobri.
  3. ringo gelatoRingo Gelato. I biscotti Ringo hanno fatto innamorare generazioni di bambini con il loro incontro di sapori: vaniglia e cacao cementati da crema al latte. Con la versione gelato, Ringo ha cercato di superarsi: i biscotti sono sempre bigusto, ma all’interno troviamo una morbida farcitura di gelato.  Per chi dalla vita vuole tutto.
  4. pan di stellePan di Stelle. Di altri biscotti che hanno fatto epoca si è tentata una versione gelato. Tale è l’amore per questi dolcetti al cacao che si è cercato di farci di tutto: dalle torte più peccaminose ai tiramisù più irriverenti. Nel freezer potrete conservare questa versione ghiacciata con biscotti al cioccolato e crema al cioccolato e nocciola; all’interno, a sorpresa, una bianca stella di fiordilatte. Per i romantici.
  5. Frollino. Antica Gelateria del Corso dà del gelato-biscotto una interpretazione chic per gole sofisticate. Il biscotto è al malto con cacao, il gelato alla panna con cuore di cioccolato; il marchio inciso e i bordi ondulati trasportano immediatamente in altri tempi. Per nostalgici.
  6. cookie snackCooky Snack. Quanto a golosità, si comincia a fare sul serio. Il gelato al fiordilatte e i biscotti fragranti sono letteralmente costellati di gocce di cioccolato, che scrocchiano tra i denti; una delle poche eredità positive degli anni ’90. Per chi si lascia sedurre dalle sorprese.
  7. Magnum Sandwich. Già i Magnum sullo stecco hanno per decenni popolato i nostri sogni scabrosi, ma con questa versione si rischia veramente. Il gelato alla vaniglia è avvolto da due biscotti al cacao, nella parte bassa; nel lato superiore risplendono cioccolato e mandorle. Ogni commento è superfluo: per palati avidi.
  8. cuccioloneCucciolone.Il pompiere mangia con molta calma” “Eh, già: vuole evitare bruciori di stomaco“. Le battute sembrano scritte da Pippo Franco: non fanno più ridere da un tempo perso nella storia, ma l’idea era semplicemente sublime: darci qualcosa da leggere, prima di addentare; lettura e cibo, la pausa perfetta. Il Cucciolone è e resta un’istituzione: biscotto al malto, farcitura di gelato al cacao, alla vaniglia, allo zabaione. “Qual è il contrario di melodia?” “Se lo tenga“. Per chi sceglie sempre gli intramontabili.
  9. Winner TacoWinner Taco. Era andato fuori produzione, sembrava relegato in un passato ormai dimenticato, quando il popolo italiano, con una vera sollevazione, è riuscito a riportarlo nei frigoriferi di tutti i bar. Probabilmente, anche i combattenti più irriducibili si saranno resi conto che l’avevano idealizzato: è più piccolo e meno godurioso del previsto, ma stiamo comunque parlando di un’icona. Cialda ripiena di gelato, guarnizione a base di cioccolato, caramello e le inconfondibili arachidi croccanti. Per chi non scorda mai il primo amore.
  10. maxibonMaxibon. Su Facebook ha oltre duecentomila fan, più di Magalli. Gli spot pubblicitari delle origini erano diretti addirittura da Daniele Luchetti e hanno lanciato Stefano Accorsi e Cristiana Capotondi. Il suo successo forse risiede nella capacità di soddisfare ogni palato. Il gelato alla vaniglia è tempestato di gocce di cioccolato; le coperture sono due, entrambe goduriose: da una parte crema solida al cioccolato con scaglie di nocciola, dall’altra pasta di biscotto. Per tutti, sempre.

I commenti degli utenti