4 motivi per non perdersi S.Pellegrino Sapori Ticino 2016

22 aprile 2016

E dieci! Dal 1 maggio al 19 giugno si festeggerà il decennale di S.Pellegrino Sapori Ticino: 10 cene evento con 10 chef stellati michelin e un calendario ricco di eventi nella svizzera italiana 10 cene evento con 10 chef a 3 stelle Michelin e un calendario zeppo di altri eventi per un totale di 24 appuntamenti che si svolgeranno nelle più belle location della Svizzera italiana, cucinati da 60 stelle Michelin internazionali. “Con questa decima edizione  – afferma Dany Stauffacher, ideatore e organizzatore – abbiamo realizzato qualcosa di veramente importante, con sessanta stelle Michelin che animeranno le diverse serate del festival per l’edizione 2016. Durante i 10 anni di vita della manifestazione abbiamo accolto in Ticino 110 bravissimi chef per un totale di oltre 160 stellati; solo ora, osservando il lavoro svolto nel passato ci rendiamo conto di come questi numeri siano impressionanti e questo non fa altro che darci ulteriore carica per continuare questo percorso”. Se ancora non vi abbiamo convinto, ecco 4 motivi per non perdere Sapori Ticino 2016.

  1. massimo botturaOrgoglio tricolore: sono 4 i tristellati italiani. Si inizia con Massimo Bottura (Osteria Francescana, Modena), che l’8 maggio sarà ospitato all’Hotel Eden Roc di Ascona dallo chef Salvatore Frequente. Il 9 maggio protagonista Annie Féolde (Enoteca Pinchiorri, Firenze) insieme all’executive chef Riccardo Monco e allo chef di Cucina Alessandro Della Tommasina, saranno presso il suggestivo scenario di Villa Principe Leopoldo a Lugano, ospitati da Dario Ranza. Il 16 maggio al Conca Bella – Enoteca Ristorante Hotel Vacallo, un altro pilastro della cucina italiana, Niko Romito (Ristorante Reale di Castel di Sangro), incontrerà il talentuoso e stellato Andrea Bertarini. Il 30 maggio poi toccherà ai fratelli Enrico e Roberto Cerea (Ristorante Da Vittorio, Brusaporto) ospiti di Eros Picco al The View di Lugano.
  2. Paolo GriffaSentirsi scopritori di talenti per una notte, ossia quella del 18 maggio dedicata a S.Pellegrino Young Chef, il progetto mondiale dedicato ai giovani chef under 30. Al Seven The Restaurant di Lugano Luca Orini accoglierà l’irlandese Mark Moriarty, vincitore dell’edizione 2015, insieme a Martin Elschnerr (vincitore Svizzero), Paolo Griffa (vincitore Italiano, in foto) e Francesco Sangalli (miglior dessert della finale svizzera).
  3. emanuele-scarello_01Cenare in un castello medievale sotto le stelle: il 22 maggio presso la Tenuta Castello di Morcote si terrà Déjeuner au Château, un pranzo in cui protagonista nel piatto sarà il pesce preparato da alcuni chef del gruppo Le Soste. I nomi? Philippe Léveillé (Miramonti l’altro, Concesio), Emanuele Scarello (Agli Amici dal 1887, Udine, in foto), Alfio Ghezzi (Locanda Marcon, Trento) ed Errico Recanati (Andreina, Loreto).
  4. luisa valazzaSottolineare che la cucina è (anche) donna. Il 17 maggio e il 13 giugno si tingeranno di rosa: presso il Ristorante Metamorphosis di Lugano, Luisa Valazza (Ristorante Al Sorriso, Soriso) e Anna Matscher (Zum Löwen, Tesimo) cucineranno per un pubblico interamente femminile.

I commenti degli utenti