7 strappi necessari da fare durante la dieta

28 aprile 2016

Sdoganato il primo top della stagione primaverile, le strade pullulano di donzelle con gambette bianco latte e cappelloni da solleone con faccette abbronzate al chiaro di luna. Oltre a colorito da mozzarella, però, dobbiamo cercare di abbandonare anche la panzetta invernale che finora era rimasta celata sotto la calda coltre del maglioncino di lana. Tutti a dieta e tutti in palestra quindi, anche se l’obiettivo sembra lontano quanto l’attesa di Godot. Nel frattempo, la voglia di cibi proibiti avanza, e siccome si resiste a tutto ma non alle tentazioni, vi segnaliamo 7 piccoli strappi da fare a cuore più leggero del solito. Giusto ogni tanto, perché la meta è lontana, ma il prolungamento della dieta non deve essere infinito.

  1. pizza napoletana-minPizza il sabato sera. Insomma, siamo italiani e la pizza con gli amici è parte integrante della settimana. Una margherita, o meglio una marinara, con poco olio non sarà certo lo sgarro che eliminato sarà in grado di piallare il rotolino di grasso su cui state lavorando
  2. Vasetto di yogurtYogurt intero per colazione. Inizio giornata: l’acidità parte già solo per la sveglia. Una volta a settimana regalarvi la gioia di uno yogurt intero, anche solo bianco ma di quelli buoni: vi restituirà l’amore per un alimento bistrattato come pochi e per la giornata a venire.
  3. vino rossoBicchiere di vino. Le diete pare non pensino mai al fatto che si viva in società e non nella finta cucina di Benedetta Parodi. Visto che non si può campare di soft drink light e bottigliette di acqua frizzante, meglio concedersi un bicchiere di vino rosso che ristora il cuore e fluidifica la circolazione. Le risate con la compagnia vi faranno bruciare le calorie in eccesso.
  4. gelato alla fruttaGelato. Un accanimento a volte incomprensibile, questo. Non solo può sostituire un pranzo o una cena, ma se preso con la frutta e in porzioni contenute può fare da spuntino a metà pomeriggio. Certo, se non concepite gelato senza cioccolato, pistacchio e panna in doppia porzione, forse è meglio aspettare la fine della dieta però. Magari pensate a un ghiacciolo.
  5. cioccolatoCioccolato fondente. Guai a demonizzarlo, anzi. Accelera il metabolismo e regala endorfine a pioggia: vuol dire essere più svegli e più felici. Il che vi permette di superare le fasi acute della dieta senza pensare a quanta pasta vi sareste scofanati a pranzo.
  6. Speciale HamburgerUn hamburger fatto bene. Non parliamo un paninozzo di rozza fattura, né di un doppio cheeeseburger con bacon e maionese. Penso a una polpetta di carne da animali allevati bene, con percentuali di grasso non elevate e contornata da verdure e salse non a base di olio (ossia maionese). Evitando le patatine fritte, potete anche evitare di vedervi con gli amici già cenati.
  7. biscotti al farro-3Biscotto prima di dormire. C’è chi vuole la frutta, chi pensa alla tisana, io penso ai biscotti. Ogni tanto un biscottino di quelli leggeri o un paio di Pavesini vi accompagneranno al giaciglio placando quel bisogno di zuccheri che vi fa popolare i sogni di alberi di caramelle e fiumi di spaghetti.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti