8 ricette greche da rifare a casa

2 maggio 2016

Grecia significa mare, spiagge, tramonti, storia, divertimento… e buon cibo. Questo Paese offre tante ricette tradizionali dal sapore e dal profumo intenso, piatti dal gusto avvolgente, preparati con ingredienti locali, semplici e tipici della cucina Mediterranea a cui è impossibile resistere. Carne, verdure, formaggi, olio d’oliva, miele, sono sapientemente abbinati e mescolati da secoli per tentare i nostri palati. Per chi è già stato in Grecia e vuole ritrovare a casa quei sapori che lo hanno fatto innamorare durante il viaggio o per chi sta organizzando la sua vacanza ed è curioso di sapere che cosa potrà assaporare, ecco 8 ricette greche da non perdere, quelle più famose e diffuse, quelle da provare almeno una volta nella vita.

  1. I dolmadesDolmades: che cosa c’è di più mediterraneo della vite? E con questa pianta non si produce solo il vino ma anche degli appetitosi involtini ripieni di riso e cipolle e profumati con la menta. Le foglie della vite si possono mangiare e sono buonissime, provare per credere. Di solito i dolmades sono proposti come antipasto ed esistono anche varianti più sostanziose a base di carne.
  2. formaggio fritto (3)Saganaki: sembra il nome di un piatto giapponese e invece è una tipica ricetta greca deliziosa, ovvero il formaggio fritto. Possono proporvelo come antipasto o come secondo piatto e di solito è preparato con latte di pecora, ingrediente molto diffuso in queste zone. Il nome deriva dalla padella usata per cuocere questa specialità. Se vi piace il formaggio, in Grecia troverete pane per i vostri denti perché, oltre alla famosa feta, ci sono tanti altri prodotti preparati soprattutto con latte di pecora e di capra, ma esiste anche il Kefalograviera fatto con latte vaccino.
  3. Insalata grecaInsalata greca: a base di formaggio, anche questa famosa insalata ormai ha conquistato il mondo e i menu di ristoranti anche non specializzati in cucina greca. Il segreto del suo successo? È un piatto fresco, leggero ma saporito e velocissimo da preparare. Olive, pomodori, cetrioli, cipolle, feta, un filo d’olio extravergine d’oliva… pochi ingredienti in grado di fare la differenza.
  4. La pitaPita: il pane in Grecia si chiama pita. È un prodotto molto semplice a base di olio d’oliva, piatto e basso, diffuso anche in altre regioni del Mediterraneo. Potete usarlo per accompagnare l’insalata greca o le salse tipiche come la tzatziki oppure per farcire un panino molto diffuso e amato in Grecia che si chiama Pita Gyros. Il Gyros è una ricetta greca simile al kebab ma preparata con carne di maiale marinata e cotta lentamente allo spiedo.
  5. Il souvlakiSouvlaki: parliamo ancora di carne, materia prima molto usata tradizionalmente in Grecia nonostante questo Paese sia circondato su tre lati dal mare. In accompagnamento alla pita potete anche trovare il souvlaki, lonza di maiale grigliata e servita poi nello spiedino o all’interno di un panino insieme alla salsa tzatziki, ai pomodori e alle cipolle.
  6. Le polpette grechePolpette di agnello: in Grecia l’agnello non si mangia solo a Pasqua ma anzi è un ingrediente molto diffuso in vari piatti. Assolutamente da non perdere le polpette, profumate alla menta, proposte come cibo di strada oppure come secondo piatto, accompagnate da insalata e dall’immancabile salsa tzatziki.
  7. Il moussakaMoussaka: non potete lasciare la Grecia senza aver assaggiato questo piatto e non potete preparare una cena greca senza la moussaka. Che cosa è? Potremmo definirla una variante della nostra parmigiana, mescolata alle nostre lasagne. Strati di patate e melanzane fritte sono alternati da cucchiaiate di ragù speziato. E per finire una bella colata di besciamella: il paradiso dei sensi.
  8. Il baklavaBaklava: concludiamo il nostro viaggio tra le ricette greche da non perdere con un dolce ricordo. Come in generale in Medioriente, anche in Grecia non possono mancare due ingredienti: il miele e la pasta fillo o la pasta sfoglia, usate sia per torte salate (buonissima la torta spinaci e feta, la spanakotipa) che per la pasticceria tradizionale. Questi due alimenti si mescolano nel dolce greco per eccellenza, la baklava. Tra due fogli di pasta è racchiuso un ripieno croccante a base di frutta secca. Il tutto è ricoperto con uno sciroppo di miele. Sembra che già nell’Antica Grecia ci fosse la tradizione di preparare dolci con il miele e il sesamo in occasione delle feste dedicate al dio Dioniso.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti