E voi l’avete assaggiato il caviale di lime?

16 maggio 2016

È chiamato finger lime, caviar citrus, caviale di lime, caviale di limone o caviale vegetale. Il nome scientifico è invece Microcitrus australasica. Si tratta di un agrume ancestrale originario dell’Australia, un alberello sempreverde con frutti dalla forma molto particolare: affusolati, somiglianti alle dita di una mano (da cui il nome finger – dito – lime). A seconda del grado di maturazione, la buccia ha una sfumatura compresa fra il verde e il marrone, ma è la polpa a catturare l’attenzione e incantare con effetti speciali. Si tratta di minuscole e brillanti vescicole che sembrano piccole perle. I colori variano dal bianco al giallo, dal rosa all’arancione; il succo si estrae molto facilmente con un cucchiaino, ha un sapore che per certi versi ricorda quello del limone ma è meno aspro.

Un alleato dell’alta cucina

finger lime

Il finger lime è amato dagli chef stellati di tutto il mondo che lo utilizzano per i piatti sia dolci che salati. Il sodalizio perfetto è quello con il pesce. Grazie al caviale di limone si preparano superlative tartine, si esalta il gusto delle crudité di mare, in italia la figura del finger lime è stata sdoganata al grande pubblico con un'idea-spot di carlo cracco si dona un valore aggiunto al salmone affumicato. E ottime sono anche le associazioni con marmellate, con la frutta esotica, persino con il cioccolato. I ristoranti più raffinati mirano a sedurre i clienti con pietanze come il risotto di capesante e finger lime; la millefoglie di tonno fresco, lime e finger lime; la cheesecake di cioccolato bianco con finger lime; le tartare di scampi, calamaretti e finger lime. Una dritta alla portata di tutti: il caviale di limone va a nozze pure con le puntarelle e con l’insalata iceberg. In Italia, fino a qualche tempo fa, questa prelibatezza era praticamente sconosciuta. Poi sono successe due cose: anche nel nostro Paese, innanzitutto, hanno cominciato a diffondersi le prime coltivazioni di finger lime. Secondo, in tv è andato in onda uno spot in cui si vedeva Carlo Cracco abbinare proprio il caviale di limone alle patatine fritte in busta. Voilà, da allora gli italiani si sono illuminati.

Benefici e coltivazione

finger lime

Il finger lime fa bene alla salute: è dotato di proprietà antisettiche, favorisce la digestione, è rinfrescante, diuretico e contiene buone quantità di vitamina C, B6, acido folico e potassio. I più audaci hanno già una pianta di Microcitrus australasica sul terrazzo, sul balcone oppure in giardino: non è ancora molto facile trovarla, però presso i più forniti vivai e garden center si hanno buone probabilità. Una volta che attecchisce, è sufficiente curarla come un qualsiasi altro agrume. Ottima cosa, considerando che il finger lime può arrivare a costare anche 100 euro al chilo.

I commenti degli utenti