Real street food: i cibi di strada preferiti dai newyorchesi

30 maggio 2016

New York è una delle capitali mondiali del cibo: potreste passare un mese provando ogni giorno una cucina sempre diversa e non riuscireste comunque a sperimentarle tutte quante. L’amore gastronomico più grande dei newyorchesi rimane comunque lo street food: da Manhattan al Queens, da Williamsburg a Long Island, ogni quartiere offre il suo lato migliore con le specialità del cibo di strada. Ne sono testimoni i grandi chef, che abbandonano idealmente la toque per perfezionare un particolare tipo di street food, e i mercati, fucine di nuovi trend che da qui partono e raggiungono tutto il mondo. Quali sono i cibi di strada preferiti dai newyorchesi? Tra grandi classici e novità, abbiamo voluto raccontarvene 19.

  1. di fara pizzaPizza. Eredità italiana che ha contribuito a costellare un quartiere intero (e poi tutta la città) di locali dedicati, la New York pizza odierna si serve by the slice (a fette), si piega in due (fold) e si mangia per strada, cercando di non sporcare i propri vestiti con una colata lavica di mozzarella e salsa di pomodoro. Una variante è la cosiddetta grandma slice (letteralmente: fetta della nonna), simile alla pizza al taglio ma più spessa, caratterizzata da una crosticina croccante. Vi è venuta fame? Andate da Di Fara a Brooklyn (1424 Avenue J) oppure da Lombardi’s (32 Spring St).
  2. papaya kingHot dog. Altro classico dello street food, a New York l’hot dog è stato rivisitato dagli chef, guarnito con qualsiasi ingrediente possibile (dal chili alle fette di mela saltate in padella) e servito in locali dedicati. Quello a cui più sono affezionati i newyorchesi si mangia da Papaya King (179 E 86th St), il preferito anche dello chef Anthony Bourdain che ammazzerebbe a mani nude chiunque lo condisca con il ketchup.
  3. parm italian heroesItalian heroes. Gli eroi italiani in questo caso sono dei panini generosamente farciti con strati su strati di cold cuts (salumi, soprattutto capocollo e soppressata), giardiniera, mozzarella, provolone, pomodori secchi… you name it. Questi giganteschi sandwich possono anche contenere meatballs with marinara sauce (polpette al sugo), eggplant o chicken parm (parmigiana di melanzane o di cotolette di pollo), con salsa di pomodoro e mozzarella. Per un Italian hero come si deve potreste provare da Faicco’s (260 Bleecker St) o Parm (248 Mulberry St).
  4. knishKnish. La parte ebraica di New York in pochi ma sostanziosi bocconi: il knish è un fagottino di impasto, solitamente cotto al forno, ripieno di patate schiacciate, carne trita, crauti e cipolle, ma ne esistono versioni differenti. Se vi trovate nell’East Village, fate un salto da Yonah Schimmel Knish Bakery (137 E Houston St).
  5. levain bakeryChocolate chip cookies. Avete presente quei dolci tondi, croccanti ma comunque cedevoli, che spesso sono chiamati biscotti ma che con ciò che intendiamo noi per biscotto poco hanno a che vedere? A New York le bakery fanno a gara a chi prepari il miglior cookie con gocce di cioccolato. I più gettonati, per colazione o per merenda, friabili e grondanti cioccolato fuso, li sforna Levain Bakery (167 W 74th St) nell’Upper West Side.
  6. num pang bahn miBành Mí. A New York i sandwich non sono solo farciti all’italiana: il Bành Mí è un panino vietnamita che stimola ogni papilla gustativa. Il pane, che ricorda una baguette francese, retaggio culturale del periodo coloniale, solitamente è tagliato e farcito con carne di maiale (patè, pork belly, salsiccia, ecc.), fette di cetriolo, coriandolo fresco, carota sottaceto e daikon. La versione rivisitata, con pancia di maiale speziata e glassata, pera asiatica, carote sottaceto, cetrioli, coriandolo e chili mayo, si trova da Num Pang (140 E. 41st Street).
  7. taim falafelFalafel. Se finalmente anche in Italia stiamo imparando ad apprezzare i croccanti falafel dei venditori di kebab, a New York si sprecano le classifiche su quale sia il miglior falafel sandwich. Le caratteristiche? Falafel ben fatti e saporiti, pita morbida e una lunga lista di toppings: hummus cremoso, tahina, insalata condita con limone e menta, salsa piccante, cavolo bianco a fettine sottili, sottaceti… Per assaggiare un falafel sandwich degno di un viaggio a New York, andate da Taïm (222 Waverly Place).
  8. russ and daughters bagelBagel. Anche se il trend li vorrebbe multicolore come un arcobaleno, un tipico e amato bagel newyorchese solitamente è spalmato con uno strato di ricco cream cheese e dosi generose di lox (salmone, marinato o affumicato). Per provare la versione migliore, solitamente ci si reca da Russ & Daughters (179 E Houston St). Se invece siete interessati puramente al bagel, magari cosparso di semi e cotto come si conviene, andate a Brooklyn da Bagel Hole (400 7th Avenue).
  9. murray's cheese meltGrilled Cheese Sandwich. Un sandwich grigliato con formaggio filante, magari servito come tradizione vorrebbe con una ciotola di tomato soup, è comfort food all’ennesima potenza. I food truck sparsi per la città si sbizzarriscono con versioni ardite (farciti con mac&cheese, con pulled pork, dolci e salati…), ma in tanti non resistono al Murray’s Melt del Murray’s Cheese Bar (254 Bleecker St).
  10. big gay ice creamIce cream. Non il gelato all’italiana a cui siamo abituati, l’ice cream che popola il cuore dei newyorchesi è spesso decadente in maniera quasi scandalosa, guarnito con salse, frutta e candies. Per cedere alla tentazione, è cosa buona e giusta dirigersi presso Big Gay Ice Cream (125 East 7th Street) e ordinare un Salty Pimp (gelato alla vaniglia, dulce de leche, fleur de sel, ricoperto di cioccolato) oppure fare un salto da Morgenstern’s (2 Rivington Street) e affondare il cucchiaino in un Salted Caramel Pretzel, una montagna di gelato al caramello salato, croccanti pretzel, salsa al caramello, pezzetti di torta al caramello e panna montata.
  11. el aguilaTacos. Si dice che New York non possa competere con Los Angeles per i tacos migliori, ma in città sembrano pensarla molto diversamente. Decine di food truck offrono carnitas, chorizo, al pastor, carne asada barbacoa tacos, guarniti con guacamole homemade, crema, coriandolo fresco e molto altro. Provate da El Aguila (137 East 116th Street) a East Harlem.
  12. steve's key lime pieKey Lime Pie (da asporto). La Key Lime Pie è una specialità della Florida a base di meringa, crema, succo di lime e biscotti sbriciolati, ma ha i suoi estimatori anche a New York. Se vi state chiedendo come una torta possa essere un cibo di strada, la risposta sta nel quartiere di Red Hook, e precisamente da Steve’s Authentic Key Lime Pies (185 Van Dyke Street). In questo localino, le pies sono monoporzione, infilzate in uno stecco e ricoperte di cioccolato fondente belga.
  13. black and white cookieBlack and white cookie. Un biscotto che è il simbolo della città. Bianco e nero, congiunge gli opposti ed è solo appena un po’ retrò. Chi vuole assaggiare la versione più buona e autentica, solitamente si reca da Amy’s Bread (672 Ninth Ave).
  14. sigmund's pretzelsPretzel. Agli angoli delle strade, insieme agli hot dog carts, i venditori di pretzel allietano i turisti, i passanti e i lavoratori di fretta, da decenni. Nell’East Village, Sigmund’s Pretzels (29 Avenue B) ha provato a rivitalizzare la specialità di origine tedesca proponendo varianti di tutti i tipi: con prezzemolo e aglio, al cheddar e jalapeno e al tartufo, per nominarne alcune.
  15. Smorgasburg-Lumpia-Shack-1024x682Lumpia. Il cibo filippino ha saputo conquistare il suo posto nel cuore e nello stomaco dei newyorchesi grazie alla golosità dei lumpia, involtini fritti o serviti freschi, farciti con carne e verdure. Per un assaggio, il posto più adatto è Lumpia Shack (50 Greenwich Avenue) nel West Village: il pork lumpia con carne di maiale, carote, sedano, aglio, cipollotti, salsa piccante e cetrioli sottaceto è squisito.
  16. tortasTortas. A dispetto del nome, le tortas non sono dolci. Si tratta di colossali sandwich di origine messicana farciti con un elenco telefonico di ingredienti: uova, chorizo, patate saltate, peperoni, avocado, prosciutto alla griglia, cotolette di pollo, verdure fresche, ecc. Oltre alle tortas classiche si possono trovare anche altri sandwich messicani, come la torta ahogada (letteralmente annegata in una salsa piccante), il pambazo (come la specialità precedente, ma fritta), cemita (con salsa al papalo, un’erba fresca come menta e coriandolo) e molti, molti altri. Curiosi? Fate un salto da Don Pepe Tortas a Brooklyn (3908 5th Ave).
  17. doughnut plantDonuts. Tondi, morbidi, dolci e fritti: potevano mancare i donuts? Ironicamente ritenuti il cibo preferito dei cops (poliziotti), a New York si trovano davvero ciambelle di tutti i tipi, con tutti i toppings conosciuti e sconosciuti, in tutte le varianti possibili. Non pensate alle calorie e perdetevi nelle opzioni di Doughnut Plant (379 Grand Street).
  18. tasty dumplingDumplings. Tra i cibi di strada più amati a New York, non poteva mancare la quota cinese. Messi in contenitori di polistirolo e cosparsi (secondo il proprio gusto) di salse, i dumplings, ravioli, sono reperibili ovunque, cotti al vapore o alla griglia e farciti con una grande varietà di ripieni. Per i migliori ravioli alla griglia della città si va da Tasty Dumpling (54 Mulberry St) a Chinatown; se volete provare qualcosa di diverso, i wonton con salsa piccante di White Bear sono ormai famosissimi: per assaggiarli dovrete recarvi nel Queens (135-02 Roosevelt Ave).
  19. shake shack - articolo street nyHamburger. Come l’hot dog, il burger è stato reinventato, guarnito e cotto in tutti i modi possibili dagli chef; a New York le hamburgerie costellano la città, e ogni quartiere ha il suo locale di riferimento. Se volete provare un hamburger cosiddetto high end, andate da Minetta Tavern (113 Macdougal St) e ordinate un black label burger (con manzo dry-aged, cipolle caramellate e patatine fritte). Per un alternativa più street, i newyorchesi fanno la fila da Shake Shack (Madison Square Park, Madison Avenue & E.23rd Street).

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti