Cosa bere a Birròforum 2016 a Roma

21 giugno 2016

Fiumi di birra sono pronti a convergere a Roma dal 24 al 29 giugno presso il Lungotevere Maresciallo Diaz dove si rinnova anche per il 2016 l’appuntamento col Birròforum: ad accompagnare i 40 birrifici artigianali ci sarà street food, seminari, incontri, beer park e bar dello sport quasi 40 birrifici nazionali sono pronti a spillare per voi le produzioni più originali, che dalle note del malto si dileguano verso emisferi sperimentali e innovativi. In questa quarta edizione, come nelle precedenti, non mancheranno lo street food, i seminari e gli eventi d’intrattenimento, in pole position troviamo il Beer Park, uno spazio dedicato a giochi come bigliardino, ping pong, flipper e tornei di gruppo per chi ama stare in compagnia.

birròforum 2

Per chi vuole approfondire l’universo della birra non perda (oltre a degustazioni e seminari) l’occasione di fare 4 chiacchiere con il Mastro Birraio. E, visto che il binomio birra-calcio è fondamentale (specie quest’anno che ricorrono gli Europei), il Bar dello Sport permette agli amanti dello sport e del buon bere di non rinunciare alla visione delle partite. Ma veniamo al dunque: cosa bere a Birròforum 2016?

Dal 24 al 26 giugno

birròforum 4

Dal 24 al 26 giugno potete degustare la Medaglia d’oro 2011 al Norimberga European Beer Star, la Quinn del birrificio Turbacci, oltre a Weiss, Black, Noel, Eroica, Castagna e tutte le altre della stessa azienda di Mentana (Roma); la piemontese Soralamà versa nel calice birre crude, non pastorizzate e caratterizzate da fragranza, bevibilità e digeribilità, come la chiara Slurp 10 luppoli, ma della stessa azienda non sono assolutamente da disdegnare la Hurrà (ale ambrata alle castagne), la Gulp aromatizzata alle mele o la Mmm! con aromi di cacao, caffè e liquirizia. Senza conservanti e con un forte rispetto per la tradizione Ritual Lab, che mette in campo la Super Lemon Ale, la Ritual Pils e La Bock. A seguire i birrifici Oxiana, Insieme Birra o IBeer (da provare al Special One); della ECB non perdete la premiatissima Urbe, una birra chiara con aromi di frutta tropicale. Presente alla kermesse anche Baladin che porterà sicuramente all’attenzione del vostro palato le POP (popular beer) e la nuova Melazen con zenzero e mela. Tra le più apprezzate del birrificio Croce di Malto la Piedi Neri, interpretazione italiana della Russian Imperial Stout con uso di riso venere e castagne del novarese. Ai birrifici Eastaside Brewing e Casa Veccia si associa anche BSA Beer: acqua, malto, luppolo, lievito e bottiglie sgargianti. Se state progettando un viaggio in Sardegna, ricordatevi de Il Birrificio di Cagliari è il primo brewpub dell’isola in cui gustare la birra artigianale direttamente dai tini di rame al boccale; in caso contrario degustate le imbottigliate al Birròforum.

birròforum 3

Il Birrificio del Doge è presente con 6 differenti tipologie di birra: dalla Blanche alla Pale Ale, dalla rossa Vienna Lager alla Weizen fino alla APA e alla Marzen. Birradamare produce la bevanda più amata con malto d’orzo proveniente direttamente dalle loro piantagioni di Maccarese e Parco di Vejo. Infine, l’alta fermentazione sta a Birra Losa come le 16 birre tra perenni, stagionali e fugaci stanno a Hibu e la Sex Porter (ma anche la James Blond, Apache, Obsession) sta a Birra100Venti come la Bang col luppolatura americana sta al Birrificio Mash-Out.

Dal 27 al 29 giugno

birròforum 5

Altra ondata di novità arriva dal 27 al 29 giugno a partire dalle proposte del birrificio Tolerium; da Sta Tipa dell’azienda Stimalti: mix di elementi inglesi e indiani che si unisce alle altre disparate proposte come Sta Scocciata, Sta Fresca, Sta Sciroccata e così via. Se amate le belghe non potete ignorare l’esistenza di Caulier, la birra naturalmente senza zucchero; Zenzero, cannella e fiori d’arancio caratterizzano la Jamidit del Birrificio Pavese e altrettante note agrumate  avvolgono la 100nodi di P3Brewing per non parlare della New Vision targata Il Gladiatore e ispirata alla tradizione contadina belga. Alle altre proposte delle suddette aziende si uniscono quelle di Birrificio 04, Itineris, Mastri Birrai Umbri, Hop Warriors, Gjulia (con la limited edition Barley Wine). In casa Tenute Collesi sono protagoniste Alter, Ego, Ubi, Maior, Triplo Malto (solo per citarne alcune). Tra le proposte del Birrificio Pontino la più allettante sembra essere la Orange Poison: equilibrio perfetto tra zucca mantovana, mostarda di frutta, senape, pepe, dry-hopping di mandorle amare e noce. Cruda e pura, Birra Flea spazia dalla rossa doppio malto alla Chiara Tipo IPA mentre il Birrificio dei Castelli crea bevande di godibile beva a base di fragole e ciliegie biologiche, Sambuco di Nemi, farro e frumento. La Birra del Borgo azzarda bizzarrie ogni mese e quello di giugno porta nel boccale gli aromi del lampone. Concludono il quadro le tante proposte di Bibibir, Birra Bai e Beer Fellas.

Info utili

birròforum 6

Insomma avete solo l’imbarazzo della scelta, ma ricordatevi che avete tempo da venerdì 24 a mercoledì 29 giugno dalle 19.00 alle 02.00. Il prezzo del biglietto di 8 euro include bicchiere da degustazione, sacchetta porta bicchiere e partecipazione gratuita agli eventi, mentre per i calici vi occorrerà munirvi di gettoni del valore di 1 euro ciascuno –  0, 10cl (1 gettone) e  0, 20cl (2 gettoni).

I commenti degli utenti