Il caffè non è cancerogeno

21 giugno 2016

Buone notizie per i consumatori abituali di caffè. L’Oms ha assolto la bevanda più bevuta dagli italiani: non è cancerogeno20 esperti internazionali hanno elaborato un parere dello Iarc (l’agenzia per la ricerca sul cancro) e hanno stabilito che il caffè entra nella categoria 3, quella dove non si evidenziano rischi. La ricerca ha preso in esame circa 500 studi che hanno di fatto declassato il rischio cancro.

caffè

Negli anni ’90 era stato rilevato un maggiore rischio per il tumore alla vescica collegato al consumo di caffè, cosa che non è poi stata mai confermata negli ultimi 25 anni. Anzi: alcune pubblicazioni scientifiche sostengono che la bevanda possa avere addirittura un effetto protettivo su due tipi di tumori, quello all’utero e quello al fegato. Per quest’ultimo si è valutato un consumo medio di 3-4 tazzine al giorno su popolazione normale che non soffre di malattie come la cirrosi. I caffeinomani possono quindi tirare un sospiro di sollievo.

I commenti degli utenti