L’Italia è l’ottavo Paese più caro d’Europa per il cibo

22 giugno 2016

L’ottavo Paese d’Europa dove mangiare costa caro è il nostro. L’Italia, infatti, stando ai dati relativi al 2015 diffusi da Eurostat, si trova tra i Paesi dove i prezzi del cibo sono tra i più alti dei 28 sopra la media. l'italia risulta tra i paesi dove i prezzi del cibo sono tra i più alti, soprattutto per pasta e pane Tra questi troviamo pane, pasta e cereali che sono i quinti più cari. Latte, uova e formaggio si classificano al sesto posto e la carne (quella meno cara) si classifica al nono posto. Se poi andiamo a vedere un po’ più sotto la media europea, le sigarette sono le undicesime più costose d’Europa. Alcol e vini, invece, tredicesimi.  Il Paese più costoso in assoluto, dal punto di vista alimentare, è la Danimarca con prezzi record: circa una vola e mezza il costo medio europeo, con carne e pane che sono i più cari d’Europa. Nella classifica Eurostat, troviamo poi al secondo posto la Svezia, poi l’Austria, l’ Irlanda, Finlandia e Lussemburgo. Tra i meno cari troviamo, invece, la Polonia che ha il pane più economico d’Europa e con latte, carne, uova e formaggi terzi meno cari. Seguono a ruota Romania, Bulgaria, Lituania, Repubblica Ceca e Ungheria.

pasta

Per quanto riguarda l’alcol, birra e whisky, i più cari sono quelli irlandesi, seguono la Finlandia e Gran Bretagna. Se vogliamo trovare l’alcol più economico tocca spostarsi in Bulgaria, Romania e Ungheria. Le sigarette più care, infine, si trovano in Gran Bretagna, poi in Irlanda e in Francia; le più economiche si trovano in Bulgaria, Lituania e Croazia.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti