Cosa mangiare a Birròforum 2016 a Roma

23 giugno 2016

L’edizione 2016 del Birròforum, di cui noi di Agrodolce siamo media partner, è alle porte. Dal 24 al 29 giugno il Lungotevere Maresciallo Diaz sarà il punto di ritrovo, a Roma, le birre di 40 birrifici accompagnate delle immancabili proposte di street food per gli amanti della birra artigianale che potranno degustare le bevande di quasi 40 birrifici. Sperimentazioni e antiche tradizioni riverseranno nei boccali tutto lo charme del buon bere, degnamente accompagnato dall’immancabile street food, anche quest’anno protagonista della kermesse insieme a eventi d’intrattenimento e apprendimento come il Beer Park, il Bar dello Sport, i seminari (4 chiacchiere con il Mastro Birraio). Visto che una buona birra acquista una prospettiva gustativa più interessante se accompagnata da buon cibo, dopo avervi dato un’idea alquanto dettagliata di cosa bere a Birròforum è giunta l’ora di scoprire cosa c’è di buono da mangiare. Chi saranno i protagonisti dietro i fornelli?

mr doyle

Iniziamo con Bistrot 64, ristorante romano in cui operano lo chef Emanuele Cozzo e lo stellato Michelin Kotaro Noda, elaborando piatti legati alla nostra tradizione, con un occhio di riguardo alla cucina giapponese. grigliate e taglieri nell'angolo di pork'n'roll; bbq americano per mr doyle Un altro tipo di tradizione e gusto si assapora nella cucina di Freetto, in cui pesce, carne e verdure si tuffano in un involucro croccante di pastella, svelando la parte più accattivante di ogni pietanza. Dai supplì ai fiori di zucca, dagli arancini ai bocconcini di cous cous, dalla frittura di paranza alle polpette di pollo al curry fino a ciambelle, bombe e zeppole. Hamburger, grigliate e taglieri sono di casa ed esclusivamente made home nell’angolo di Pork’n’roll, in cui la carne proviene direttamente dalla fattoria di proprietà. Di carne cotta low & slow per 10-12 ore e affumicata si parla invece da Mr Doyle, in cui la passione per l’autentico American BBQ e la buona birra artigianale si uniscono, dando vita a un menu appetitoso e senza fronzoli. Dal panino con spalla di maiale sfilacciata, salsa bbq, cavolo cappuccio, cipolla rossa, cheddar cheese a quello con pork belly (pancetta di maiale affumicata), passando per le costolette.

Trapizzino

Non poteva mancare il mitico Trapizzino: un triangolo di pizza bianca ripieno di polpo, picchiapò, zucchine alla scapece, pollo e perperoni, lingua in salsa verde, caponata, misticanza e non solo. Dalla particolarità dei panini farciti di Birretta and Wine si passa all’innovativo Kono Pizza: pratico e gustoso, ideale per mangiare capricciosa, margherita o qualsiasi altro tipo di pizza, salata o dolce che sia, come se fosse un gelato. Altre autentiche bontà si riscontrano al banco di FoodBox, un incubatore di cibo espresso proveniente dalla tradizione italiana e mondiale, con intriganti influenze reciproche. Qui si trova un po’ di tutto, dai cannoli siciliani al taco messicano, dalla pizza fritta al maritozzo con le quaglie.

bombette

Proseguiamo la nostra scalata al gusto con i prodotti norcini di Mastro Dante, patron di Renzini Alta Norcinera; le sfiziosità sono tante e tutte da provare: cinghiale e tartufo, salumi di cinta umbra, crudi, cotti ed edizioni limitate. Ogni festival che si rispetti non può essere tale senza una carrellata di bombette pugliesi: capocollo di maiale, caciocavallo, prezzemolo e il gusto è servito da Quelli della Bombetta. Pappa al pomodoro, vellutata di patate viola con guanciale croccante e già così possiamo dire Sto bene: non è solo un’esclamazione, ma anche uno dei protagonisti di Birròforum. Birra e cartocci di fritto croccantissimo spopolano da BeeFry mentre l’insalata salmone e mango è la specialità di The Vain Sheep. A noi è venuta fame, ci accompagnate al Birròforum?

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti