Come hackerare una macedonia di frutta

24 giugno 2016

Che si serva alla fine di una cena in una calda serata estiva o nel pieno di un pomeriggio afoso magari al mare, la macedonia di frutta nella stagione estiva rappresenta sempre uno spuntino vitaminico ed energetico apprezzato, ma non è solo questo.  la cosa più importante nel preparare una macedonia è servirsi di frutta di stagione Anche in inverno, si intende, questo grande classico può essere gustato in diverse varianti, ma per un risultato ottimale è necessario servirsi sempre e solo di frutta di stagione. Nonostante però la macedonia sia semplicissima e si realizzi nel giro di pochi minuti, prevede delle piccole accortezze a partire dalla scelta della frutta (in modo da garantire una consistenza varia dal croccante al polposo, dall’acidulo al dolce), fino agli abbinamenti di colore, non tralasciando, naturalmente, il condimento. Se volete però sdoganarla e uscire dai soliti schemi per renderla unica, potete sempre hackerarla, come ci piace dire. Ecco i modi in cui potrete letteralmente sconvolgere la vostra macedonia per tramutarla in un dessert, uno spuntino, un antipasto, del tutto inaspettato.

Renderla alcolica

sangria

La vostra macedonia potrà facilmente assomigliare a un cocktail ed essere gustata durante una festa se ci aggiungete un tocco speciale e la servite ghiacciata. Le varianti possono essere molteplici ma tra le più apprezzate la versione estiva con la sangria, ottima in presenza di anguria, o quella più invernale con mela, arancia, banana e maraschino. Anche la sambuca e il limoncello possono essere utilizzati per rendere alcolica la vostra macedonia. Evitate comunque di annegarla nell’alcol.

Arricchirla con cereali, frutta secca e yogurt

coppa allo yogurt

Ideale come merenda o spuntino questa variante non delude mai e si rende aperta a ogni interpretazione. Scegliete frutta multivitaminica e antiossidante come il kiwi, l’ananas o il melone, uno yogurt bianco e cereali come il muesli. Se volete darle un tocco in più, conditela con una salsa di fragole e limone o se siete veramente golosi con un po’ di cioccolato fuso. Ottima anche la versione invernale con fichi e prugne secche, uvetta e mandorle.

Darle un tocco in più con le spezie

spezie

Se il vostro intento è stupire, il saggio utilizzo delle spezie vi verrà in soccorso tingendo la vostra macedonia di suggestioni nuove di occasione in occasione. Una versione da provare dal tipico gusto orientaleggiante è quella con gli agrumi (limone, pompelmo, arancia e mandarino), anice stellato, miele, chiodi di garofano e cannella.

Cuocerla

Basta un attimo per tramutare un classico dessert in un piatto unico. La vostra macedonia può infatti essere anche cotta in forno soprattutto se avete a disposizione frutta da consumare, magari già leggermente ammaccata. Con mele, pere e banane messe in forno a 200 °C unite a un mix di succo di arancia e Grand Marnier, otterrete un dolce perfetto che può essere accompagnato anche da un gelato alla vaniglia. Da provare anche la versione con amaretti e rum.

Abbinarla alla granita

granita

Se il caldo vi sta disidratando e desiderate una macedonia veramente ghiacciata unitela a una granita. La versione con granita di limone è classica e buona ma potrete anche sbizzarrirvi con abbinamenti fantasiosi: con frutti di bosco e mango un vero tocco di classe è la granita di basilico, ottima e semplice da realizzare.

I commenti degli utenti