Carote: perché fa bene mangiarle?

3 luglio 2016

La carota è un ortaggio diffuso in tutto il mondo, sempre disponibile sui banchi del mercato. Ma da dove viene questo ortaggio e quali le sue proprietà? Le carote sono un toccasana per la salute La Daucus Carota, appartiene alla famiglia delle Apiaceae ed è originaria dell’Afghanistan. È un alimento ricco di pigmenti antiossidanti, i carotenoidi, un toccasana per la salute, e si presta bene alla preparazione di molte ricette. Il loro basso contenuto calorico rende le carote ideali anche per chi segue una dieta ipocalorica.

shutterstock_341608523

Le varietà di carote sono tantissime e si possono distinguere sia per la forma della radice che per il colore: ne esistono di arancioni, le più comuni, bianche e violette, di corte, mezzane e lunghe. Inoltre le varietà di carote si possono distinguere secondo il tempo di maturazione: precocimedie o tardive. Sarebbe bene comprarle con il loro fogliame, così dallo stato di conservazione delle foglie e dal colore saremo in grado di valutarne la freschezza.

shutterstock_267360002

I benefici delle carote

I benefici delle carote sono davvero moltissimi, questi ortaggi infatti abbondano di sali minerali come rame, potassio, magnesio, zinco, ferro e calcio, e di vitamine A, B, C e K. Contengono inoltre un’alta percentuale di betacarotene, che l’essere umano è in grado di immagazzinare come riserva e trasformare in Vitamina A, quando diventa necessario, ma anche luteina e zeaxantina. Le carote sono famose anche per le loro capacità diuretiche e sono in grado di alleviare problemi urinari, cistiti e calcoli, sono in grado di neutralizzare i radicali liberi che danneggiano le nostre cellule, aiutano a proteggere dalle malattie cardiovascolari. Contengono anche fibre, soprattutto pectine, che hanno un ruolo regolatore sul transito intestinale e servono a ridurre il colesterolo nel sangue.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti