Basta rosso e bianco, adesso il vino è blu

5 luglio 2016

Bianco o Rosso? Rosato? No, adesso il vino si può scegliere anche bluUna startup spagnola, Gik, in collaborazione con l’Università dei Paesi Bassi e con un gruppo di ricerca sul cibo, Azti Tecnalia ha creato la bevanda con la particolare colorazione dovuta dall’unione di uva rossa e bianca che proviene da diversi vigneti spagnoli e dalla reazione tra le antocianine (pigmento tra rosso e blu presente nella buccia dell’uva) e l’indaco, colorante di origine vegetale.

vino blu gik

Sul sito della startup si leggono i motivi per cui è stato scelto questo colore: “In psicologia il blu rappresenta il movimento, l’innovazione, l’infinito. Si tratta di un colore che è anche spesso associato all’idea di flusso e cambiamento.”. La particolare bevanda è stata approvata dell’European Food Safety Authority, non ha zuccheri aggiunti e la sua gradazione alcolica è dell’ 11,5%. In alcune parti d’Europa è già possibile acquistarlo: il suo prezzo si aggira attorno ai 9 euro a bottiglia.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti