Blues Brothers Pizza: i fratelli Coccia si riuniscono a Pozzuoli

8 luglio 2016

Ci sono i mitici Blues Brothers del cinema, Jake e Elwood, e poi ci sono i Blues Brothers della pizza: Enzo, Carmine, Ciro e Salvatore, il cognome è Coccia dunque non servono troppe presentazioni. i 4 fratelli coccia orchestrano una serata a tema pizza a pozzuoli Per una sera, il 12 luglio, saranno tutti insieme a fare pizze – tra l’altro con uno scopo benefico e in una sede a dir poco affascinante – e sarà davvero un’occasione da non farsi scappare. Enzo è un maestro riconosciuto e le sue pizzerie – La doppia sede de La Notizia e il nuovo O’ Sfizio – sono meta di amanti della pizza da tutto il mondo; Ciro da qualche anno sforna ottime pizze (e pure fritti superlativi) alla Dea Bendata di Pozzuoli. Meno noti, per lo meno da noi, gli altri due fratelli: Carmine lavora in Spagna, alla Pizzeria Capri di Castellon de la Plana, e Salvatore in Francia, a Parigi, da Motorino. Tutti e quattro hanno in comune la passione per la pizza e gli inizi nel locale di famiglia, la storica Pizzeria Fortuna a Napoli, nella zona della Duchesca, sotto gli occhi attenti del papà Antonio. Tutti hanno iniziato, secondo tradizione,  col “dare la voce” (richiamare l’attenzione dei passanti con frasi a effetto) al banco esterno dove si vendono le pizze a portafoglio, da mangiare per strada; poi ognuno ha fattto il suo percorso prima di arrivare all’ambito banco delle pizze prima alla Fortuna, prima di scegliere strade diverse ma sempre legate alla pizza.

12 luglio Blues Brothers pizza

Ora, per una serata a base di pizza e musica che si preannuncia storica, saranno di nuovo tutti e quattro insieme al banco, e al forno messo a disposizione per l’occasione  da Stefano Ferrara, grande artigiano specializzato. Ad accogliere loro e i partecipanti sarà la bellissima Villa di Livia a Pozzuoli,  un’antica domus romana riscoperta nel XIX secolo, recentemente riportata alla luce da un sapiente restauro da parte della famiglia Carannante: una meraviglia dentro e fuori, con gli interni impreziositi da resti di splendidi affreschi e mosaici e lo scenografico anfiteatro naturale che si affaccia sul bel golfo flegreo. Il nome della villa, poi, si deve alla statua di Livia che vi è stata ritrovata: la moglie di Augusto viene identificata con la dea Fortuna o Bona Dea, e non poteva passare inosservato il rimando alle insegne di famiglia, da quella della Duchesca a quella di Pozzuoli, rendola la sede ideale per la serata.

La Notizia

I Coccias saranno  in missione…per conto della pizza napoletana e per una buona causa: l’evento infatti servirà anche a raccogliere fondi da devolvere all’Associazione Sostenitori Ospedale Santobono Onlus per finanziare la ristrutturazione del reparto di rianimazione. Insieme a loro ci saranno anche altri amici e colleghi dell’area partenopea: Giuseppe Bruno del ristorante Bobò di Pozzuoli, Luca Esposito della Locanda del Testardo di Bacoli, Ciro Arenella di Campania Mia di Napoli – che durante la serata dimostrerà anche le sue doti musicali unendosi come session man al Gio Vescovi Blues Project che suonerà dal vivo -, Vincenzo Mennella della Pasticceria Mennella e il fratello Roberto della Gelateria Mennella di Torre del Greco. I ragazzi della Bottega dei Semplici Pensieri di Quarto penseranno all’accoglienza degli ospiti e al servizio beverage con l’acqua Ferrarelle, la birra del 150° anniversario Menabrea, l’Asprinio Spumante brut VSQ Quartum e la Falanghina Campi Flegrei Doc 2015 Quartum delle Cantine Di Criscio e i liquori dell’Antica Distilleria Petrone, mentre per pizze e fritti i fratelli Coccia useranno anche i prodotti messi gentilmente a disposizione dal Caseificio Il Casolare di Alvignano, dal Pastificio Gentile e dall’azienda San Nicola dei Miri di Gragnano.

enzo coccia

Cosa prevede il menu? Tanto per iniziare la Margherita Dop con pomodoro S. Marzano San Nicola dei Miri, la Pizza con limoni di Procida e colatura di alici, Montanara con pomodoro del piennolo San Nicola dei Miri e frittatina di zucchine. E poi: Polpettine di limoni e finocchio, Alici fritte del golfo di Pozzuoli, Pan brioche al pomodoro, caponata di verdure estive e cozze e molto altro, compresi i dolci e i gelati di Mennella. Il biglietto di ingresso costa 20 euro: è consigliabile acquistarlo in prevendita.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti