Mangiare più miglio: 5 ricette da provare

9 luglio 2016

Il miglio è un cereale in chicchi, adatto a chi ha intolleranze al glutine e appartiene alla famiglia delle graminacee. Di origine antichissima, possiamo dire che il miglio è il precursore di tutti i cereali, si consuma decorticato, è adatto a chi ha intolleranze al glutine, oltre a essere estremamente digeribile è molto ricco di amido e ha un alto valore proteico. Inoltre il suo chicco è ricco di minerali come il ferro, il magnesio, il fosforo e il silicio; essendo ricco di vitamine A e B, è un prodotto di bellezza naturale che rinforza i capelli e le unghie. È un alimento molto digeribile, quindi è consigliato spesso per chi ha problemi di acidità di stomaco, e nell’alimentazione di anziani e bambini. Il miglio si può lessare gettato a pioggia in acqua salata oppure cuocere come un risotto con acqua oppure del brodo vegetale; spesso è utilizzato per accompagnare stufati, preparare dolci o budini, e insalate di verdure. Si consuma sotto forma di chicchi, fiocchi e farina ed è un ottimo addensante. Abbiamo pensato di consigliarvi 5 ricette per mangiare più miglio.

  1. Gli gnocchi alla romana sono prontiGnocchi di miglio al forno: fate bollire un litro di latte con del sale e una noce di burro; appena il latte bolle, versatevi il miglio a pioggia e cuocetelo mescolando con un cucchiaio di legno. Una volta cotto il miglio, lasciatelo intiepidire e amalgamateci 50 g di Parmigiano Reggiano e tre tuorli. Stendete il composto con uno spessore di 2 cm su un foglio di alluminio e fate raffreddare bene. Con uno stampo rotondo, ritagliate dei dischetti e metteteli a strati, leggermente accavallati su una pirofila imburrata. Cospargete con altri 50 g di Parmigiano, fiocchetti di burro e fate gratinare per una mezz’ora in forno a 180 °C.
  2. Crocchette di miglio e zucca: questa ricetta è davvero golosa e fare queste crocchette è un gioco da ragazzi. Per prima cosa lessate in abbondante acqua salata un etto di miglio, scolatelo e lasciatelo da parte. Tagliate la zucca a dadini, circa 200 g, e cuocetela in padella, insieme a mezza cipolla bianca tagliata a listarelle, a fuoco basso con dell’olio extravergine di oliva. Lasciate raffreddare il composto, poi aggiungetelo al miglio, aggiustate di sale e pepe, formate delle polpettine e passatele nella farina di mais. Spennellatele appena con un filo d’olio e cuocete in forno a 180 °C fino a che non sono dorate. Un ottimo finger food.
  3. polpette di miglioPolpette di miglio: nella nostra ricetta abbiamo unito al cereale zucchine, pomodori secchi, olive nere e curcuma, per preparare croccanti polpette. Abbiamo fritto le polpette in olio, ma per una versione più leggera potete cuocerle in forno caldo.
  4. Budino di mirtilli: fate cuocere 100 g di miglio in acqua insieme a dello zucchero di canna. Il fuoco dovrà essere molto dolce, per permettere al miglio di cuocere bene, e il tegame coperto. Se lo volete più profumato, provate a mettere un piccolo pezzetto di baccello di vaniglia. Nel frattempo dovete mescolare 20 g di mandorle pestate finemente insieme a 5 cucchiai di latte di riso e 2 tuorli. Poi prendete una mela Golden, lavatela, sbucciatela e tagliatela a cubetti. Aggiungete tutto al miglio cotto, senza dimenticarvi di aggiungere una vaschetta di mirtilli. Imburrate dei piccoli stampini rotondi, versatevi il composto e cuoceteli  in forno a 150 °C per circa 20 minuti: sono l’ideale per la colazione.
  5. torta di miglioTorta di miglio e yogurt: prima di tutto cuocete 90 g di miglio a parte per 2/3 del tempo indicato sulla confezione e lasciate intiepidire. Montate 90 g di burro con 125 g di zucchero di canna fino a ottenere una crema. Poi aggiungete 150 g di farina, una bustina di lievito e mescolate il tutto; infine, sbattete due uova e unitele al composto. Aggiungete poco alla volta all’impasto il miglio, un vasetto di yogurt intero, 30 g di mandorle tritate e la scorza grattugiata di un limone. Versate il composto in una tortiera imburrata e cospargete con una manciata di pinoli. Cuocete la torta in forno a 180 °C per 40 minuti. Mentre il dolce è in forno, preparate uno sciroppo scaldando in un tegamino 4 cucchiai di miele di acacia con un bicchiere d’acqua. Fate bollire un minuto e poi versare il succo di un limone. Una volta che il dolce è cotto, lasciatelo raffreddare, poi irrorate con lo sciroppo.

I commenti degli utenti