Le Olimpiadi viste da Davide Oldani

12 luglio 2016

Vulcanico Davide Oldani, che il 14 giugno scorso ha inaugurato il suo nuovo ristorante D’O a Cornaredo, e fra pochi giorni presenterà il suo nuovo libro per Mondadori, La Cucina dello Sport. Naturalmente poi, le Olimpiadi: lo chef partirà il 28 luglio per il Brasile e sarà Sport e Food Ambassador dell’Italia Team. “Il Presidente del Coni Malagò ha voluto aggiungere, a quello che è il coté sportivo, una comunicazione diretta del cibo e del modo di cucinare italiano. Un progetto rivolto ai giovani, sia che vogliano diventare chef o atleti: bisogna far loro arrivare il messaggio che la grande Cucina e i grandi Prodotti vanno di pari passo con lo Sport. Buon cibo e movimento sono la conseguenza l’uno dell’altro e si incastrano perfettamente”.

ciaolà

Oldani, che da ragazzo ha militato in serie C2, nella Rhodense, sa che in cucina la squadra è fondamentale. Quella tra chef, sous chef, brigata di cucina e di sala. Nel ristorante, dice “faccio ogni giorno il Terzo Tempo, guardando negli occhi i ragazzi e stringendo loro la mano”. Il piatto delle Olimpiadi 2016 è “il mio modo per manifestare e condividere la soddisfazione e l’orgoglio di rappresentare il mio Paese in veste di ambasciatore; un piatto che esprima tutto quello che vorrei dire io”. Il piatto si chiamerà Ciaolà, una sintesi fra il ciao italiano e il portoghese olá, e avrà come ingredienti spuma di ricotta, Grana Padano, caffè Kaffa Lavazza, zafferano, borragine e stevia. Sarà un mix di colori e gusti italo-brasiliani e verrà presentato all’apertura dei Giochi. Visivamente rappresenterà l’evento nei suoi numerosi aspetti: in rilievo avrà la torcia olimpica stilizzata.

davide oldani

La cucina di Oldani alle Olimpiadi sarà un perfetto connubio tra quella del nostro Paese e quello ospitante, vale a dire una felice contaminazione tra prodotti freschi, e quelli tipici italiani che sarà possibile importare, una cucina etica e del benessere. La prova generale alla cena di apertura sarà il 3 agosto. E per queste Olimpiadi Oldani ha un desiderio, un campione che vorrebbe incontrare, Usain Bolt: “Scambierei idee sul ritmo e sui tempi, fondamentali nello sport quanto in cucina”.

  • IMMAGINE
  • Sebastiano Rossi
  • Brambilla Serrani

I commenti degli utenti