Aperitivi sul litorale romano: 11 locali perfetti

13 luglio 2016

Spiagge, immense ed assolate, spiagge già vissute, amate e poi perdute. Spiagge, di cocco e di granite, di muscoli e di pini, di straniere e di bagnini“: era il 1983 e così cantava Renato Zero fissando in un fermo immagine musicale, dove prendere un aperitivo che sa di mare, tra must e nuovi approdi gourmet lungo il litorale romano le suggestioni, i ricordi, le sensazioni, le emozioni comuni alle estati di tutti noi. L’estate, stagione che si fa attendere e desiderare, che quando arriva irrompe e non sente ragioni. L’estate, che spalanca cuori e nuove voglie, celebrata in ogni brindisi, in ogni lungo aperitivo fatto di aria di mare, tramonti, chiacchiere, amici, grilli e cicale, sfizi, cocktail e bollicine, musica e piedi nella sabbia. Noi abbiamo voglia di brindare all’estate e, visto che la speranza è sempre quella che “ci siano nuovo spiagge”, qui per voi c’è un elenco per tutti i gusti di luoghi deputati alla celebrazione della bella stagione sul nostro litorale romano. Da Capocotta a Fregene, ecco dove prendere un aperitivo che sa di mare tra must e nuovi approdi gourmet.

Capocotta

marine village

Partiamo quindi dalle dune della macchia mediterranea in quel di Capocotta, tra le eleganti ville del Villaggio Tognazzi, dove il Marine Village (via Litoranea km 10.100) vi accoglie con i suoi aperitivi tutti i giorni, dalle 18 alle 21, e lo fa tramite i suoi due chioschi Amani e Jua a pochi passi da mare. Amani, clima giovane e ospitale, fa servizio direttamente sulla spiaggia, in un’area molto curata. Il suo forte sono i cocktail a base di frutta, variazioni di moijto. Jua, inserito in un’area verde vista mare, è molto più imponente: oltre ai cocktail tradizionali, offre calici di vino e spritz in interessanti modulazioni. Per chi poi volesse fermarsi a cena c’è Ugo al Villaggio che, tra aree verdi, palme, siepi in fiore, piante grasse e una terrazza che affaccia sul blu del Tirreno, propone buoni piatti di cucina mediterranea, con una predilezione per i plateau di crudi in un menu firmato Dolciotti e De Bellis.

Ostia

la spiaggetta

Tra i chioschi più longevi di Ostia, come non menzionare la popolare Spiaggetta (piazzale Magellano), che è sempre lì, tutti i giorni, dalle 19 alle 22, con il suo beach bar a proporre il suo aperitivo food and drinks in riva al mare fatto di sfizi da spiaggia, drink, pestati stile american bar e tanta musica dal rock al reggae, dalla dance-hall all’ hip-hop e black music. E dopo l’aperitivo e il tramonto di ogni giovedì, venerdì e sabato, un calendario fitto di serate danzanti con dj-set e live.

il capanno

A pochi passi dalla Spiaggetta, segnaliamo Il Capanno (lungomare Duilio, 33). Di giorno stabilimento balneare, verso il tardo pomeriggio si trasforma in una location incantevole per gli aperitivi. Sdraio, divanetti posizionati sulla sabbia ancora calda ma assolutamente piacevole al contatto e un fresco mojito diventano il set ideale per gustare il tramonto sul mare e ritemprarsi dalla calura quotidiana.

v lounge

Meta ormai nota, elegante ed estremamente curata, il V Lounge (lungomare Amerigo Vespucci, 62) con le sue strutture bianche, gli arredi scelti con gusto, grandi ombrelloni e prato all’inglese che fonde i suoi colori nel mare, rimane una piacevole location per gustare un aperitivo tra mix di cibo, musica e intrattenimento, tutti i giorni con dj-set.

vittoria beach

Posizione invidiabile per il Vittoria Beach Bar (lungomare Paolo Toscanelli, 183) uno dei più antichi stabilimenti di Ostia, con il suo beach bar a pochi metri dal bagnasciuga, dove, dalle 19 alle 21, si può gustare un aperitivo a buffet arricchito alle volte da alcune specialità regionali italiane e ordinare drink, fino alle 3 del mattino, mojito e tropical cocktail in riva al mare. Selezione musicale indie-rock e alternative, serate a tema Aperol e Ceres Party.

michelino fish

Non proprio sulla spiaggia, ma sempre nella zona pedonale di Ostia lido, Michelino Fish (piazza Anco Marzio, 2) Ristopescheria, Ostricheria e Crostaceria proprone tutti i giorni alla sua clientela aperitivi e cene con pesce fresco da scegliere direttamente sul banco per poi deciderne cotture e non, accompagnato da una buona selezione di vini e bollicine. Qui ostriche e crostacei, pesce, crudo, marinato e cotto a bassa temperatura, sono cucinati e conditi a vista.

Fiumicino

quarantunododici

Impostate sul navigatore le coordinate, perché si è da poco trasferito da Ostia a Fiumicino. Parliamo di Daniele Usai e Il Tino che moltiplica la sua proposta in ristorante gourmet, bistrot, bar, spazio aperitivi, store e altre novità in arrivo tra gli alberi maestri e le vele del Nautilus Marina, il più antico ormeggio e yacht club del litorale romano. La nuova deriva gourmet si chiama QuarantunoDodici (via Monte Cadria, 127), che sono i gradi della rotta nautica per arrivare fin qui, in questa perfetta meta estiva (e non) per prendere l’aperitivo a bordo fiume, ogni giorno dalle 16, e ascoltare musica jazz e classica, tra barche ormeggiate e riflessi d’acqua. Si pesca dalla Carta dei Winch, che in linguaggio nautico sono argani che servono per tendere e tirare cime e vele, e qui traducono un sistema  per accoppiare drink e finger food sempre diversi, come ajo e ojo e peperoncino, crudi di pesce e gamberi, ostriche e gazpacho. Chi poi volesse anticipare o continuare il piacere, potrà fermarsi a pranzo e cena e scegliere tra una cucina semplice quanto saporita del Bistrot e quella stellata del Il Tino, entrambe con materia prima di grande qualità, a prova di peschereccio.

Fregene

singita

Impossibile non citare il Singita (via Silvi Marina), tra tavoli sulla spiaggia, bianchi lettoni a baldacchino, enormi cuscini e teli al vento, che fissano i contorni di un aperitivo che è ormai un must che si rinnova ogni giorno da diversi anni. Verso le 18, infatti, qui ci si rilassa e ci si prepara a salutare il sole, lentamente inghiottito dal mare, sorseggiando caraffe di mojito e spritz con sottofondi lounge, chill-out e downbeat.

albos club rosmarino

Sempre a Fregene, proprio all’interno dell’Albos Club, pareti imbiancate a calce e stile minimal, fanno da cornice a un nuovo format: Rosmarino (lungomare di Levante, 52). Tre ambienti che declinano un’offerta varia di qualità e materia prima: la Pagoda, la caffetteria con i prodotti e i dolci del forno Roscioli; il Beach Restaurant, sotto la regia di Pasquale Torrente, che concentra in un vassoio tutto lo spirito della grande trattoria italiana, dagli spaghetti con la colatura di alici alle preparazioni più divertenti, come i succulenti fritti e parmigiana di pesce azzurro; ultimo, ma non meno importante, il Wine Bar fronte mare che, dalle 18.30 in poi, con un’offerta sia di mare sia di terra, opta per una completa selezione di ostriche (Corrado Tenace docet), crostacei e pesci locali, affiancati da una selezione di prosciutti, salumi e formaggi sempre firmata Roscioli. E per la carta dei vini, Enoteca Trimani. A cena poi, al piano superiore, ci pensa Rosario.

la baia fregene

Come non citare il mitico Remigio in trasferta a Fregene (via Silvi Marina, 1), che prende il nome dal Santo della Cattedrale di Reims (Saint Remi) nella regione dello Champagne, e che, con il suo aperitivo servito con i piedi nella sabbia, tra ombrelloni, tavolini e sdraio del chiosco de La Baia è diventato ormai una seconda casa per buongustai ed estimatori di vini & champagne. Un’offerta importante, di grande qualità, condensata in una carta degna di una ristorazione stellata, che dalle 18 di ogni giorno, nel suo chiosco di paglia, propone assieme a sfizi, crostini e fritti. La domenica Ostriche & Champagne, perfetto companatico per prendere un aperitivo contemplando mare e tramonti. La sera, poi, basta percorrere una passerella per ritrovarsi seduti tra i tavoli fronte mare di Benny Gilli, con il suo solido menu marinaro, tra sarde affumicate, gamberi rossi, baccalà, e poi crudi misti, tartare, spaghetti con le telline, zuppette e, oltre al solido menu, una lavagna mobile spostata a favore dei clienti con le proposte del giorno.

litro a fregene

Anche Litro e 47/ stringono un sodalizio e se vanno al mare, o meglio a Bordo Piscina del lido Il Cigno (lungomare di Levante, 248) per tutta l’estate, con un’offerta dedicata al vino naturale e raffinati cocktail, drink imbottigliati e sakè preparati dai bartender resident Emanuele Broccatelli e Valeria Bassetti. Qui le attrattive sono tante: dalle serate a tema alla musica dal vivo, dalla poesia all’intrattenimento circense, passando per burlesque e pool party. Non da meno fa da cornice una suggestiva mostra fotografica permanente in bianco e nero di Marcello Geppetti, che celebra il mito dell’estate italiana anni ’60, con i grandi nomi e volti della Dolce Vita. Anche i menu sono dedicati al cinema degli anni ’60, alle atmosfere oniriche e surreali, così come lo Spartacus, cocktail rivisitazione del Moscow Mule, preparato con Gagliardo (bitter radicale italiano), Punt e Mes, succo di limone e Ginger beer, da accompagnare ai piatti di Massimo Morelli. Oltre al menu tradizionale, lo chef ha ideato un menu finger food fresco ed estivo per potenziare il sapore di un aperitivo servito tra ombrelloni colorati e sedie a sdraio a rigoni. Ogni giorno, dalle 17 a oltranza.

Clicca qui per visualizzare la mappa

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti