Agosto – Dog friendly: dove mangiare a Roma

22 agosto 2016

Andare a pranzo o a cena fuori col proprio cane? Un sogno di tutti coloro che hanno un amico a quattro zampe e il desiderio di condividere anche con lui un pasto fuori casa. L’impresa sembra a volte impossibile, nonostante secondo il Ministero della Salute non sussistano motivazioni sanitarie che impediscono l’accesso dei cani ai locali pubblici. Trovare un locale dove i vostri amici a quattro zampe siano ben accetti è diventato molto più semplice di una volta Al gestore va in ogni caso l’ultima parola e le condizioni di ammissione del vostro peloso amico possono essere differenti: c’è chi fornisce addirittura ciotole e cibi su richiesta, chi predilige l’uso del guinzaglio e/o della museruola, chi accoglie cani di tutte le stazze e chi invece vuole solo i più piccoli. La buona notizia è che il numero dei ristoranti dog friendly sta aumentando e anche a Roma esistono molti locali che permettono l’accesso agli animali a patto, questo è chiaro, che siano educati e non arrechino disturbo. Se state programmando la prossima uscita, dunque, consultate la nostra lista di ristoranti romani in cui, oltre a mangiar bene voi umani, staranno divinamente anche i vostri amici a quattro zampe.

  1. AgrodolceRistorante A modo mio: addentrarsi in questo grazioso ristorante in via Conca d’Oro 74 è come fare un tuffo in mare aperto. L’arredamento curato in ogni piccolo dettaglio e adornato da conchiglie, ancore e opere d’arte lascia traspirare tutta la colloquialità e l’evoluzione perenne. La stessa che si riscontra anche nei piatti proposti dagli chef (tra cui spicca il giovane Gianluca Pienzi: chef e sommelier del vino e dell’olio, che si occupa anche di cucina a domicilio) in cui la tradizione italiana si incontra con una sfrenata creatività. Fiore all’occhiello del ristorante A modo mio sono senza dubbio le specialità di mare caratterizzate dalla freschezza della materia prima e da prezzi davvero abbordabili. Dalle cruditè ai gota della cucina di genere fino ad arrivare ad abbinamenti estrosi. Interessante la selezione di vini e gli eventi proposti settimanalmente in cui i piatti della tradizione nostrana spesso formulano una combo perfetta con i cibi provenienti da altre culture. Garantito l’accesso ai cani di piccola taglia.
  2. red-fishRistorante Red Fish: dal momento che Antonio Gentile, giovane e geniale chef del  ristorante di Corso Duca di Genova 22 (Ostia) ha un adorabile cagnolino, la location in cui esercita la sua arte culinaria non può non accogliere gli amici a quattro zampe, specie nella terrazza esterna. Il must del locale, come è facilmente intuibile anche dal nome, è il pesce: essenziale arte gourmet fatta di cruditè e scrigni commestibili in cui la materia prima è sempre freschissima e la parola ‘noia gustativa’ non esiste neanche lontanamente. Il menù varia in base alle stagioni e ai doni che madre natura mette a disposizione. Carta dei vini all’altezza e servizio gentilissimo.
  3. anticoarcoRistorante Antico Arcosituato in cima al Gianicolo (Piazzale Aurelio, 7) e capitanato da Patrizia Mattei, dal marito Maurizio Minore e dall’amico Domenico Caliò, il ristorante Antico Arco propone una cucina creativa e innovativa, frutto della fantasia dello Chef Fundim Gjepali. L’arredamento contemporaneo si interseca alla struttura ottocentesca, regalando un’esperienza passionale dell’arte culinaria italiana, fondata sull’elaborazione ricercata di materie prime di prima qualità. Nel menù (degustazione, a la carte, finger food) trovate anche piatti vegetariani e preparati con farine gluten free. Un servizio gentile con animali e persone sigla il resto.
  4. babette-3-960x400Ristorante Babette: in quel di Via Margutta Flora e Silvia accolgono i commensali trasportandoli in un’era fatta di buone maniere e ricette segrete, che variano in base alle stagioni e alla disponibilità del mercato. Al Babette, infatti, non troverete nella maniera più assoluta cibi surgelati! Altro punto di vantaggio, oltre alla ciotola d’acqua fornita ai vostri cani e all’area verde esterna, l’uso esclusivo dell’olio extravergine d’oliva anche nelle fritture. Il burro, invece, arriva direttamente dalla Normandia. Tra le offerte del menù, sia a pranzo che a cena, si trova un po’ di tutto: dal salmone in saor al culatello, dalle polpette di broccoli al timballo di alici, dalle zuppe a tagliatelle, gnocchi e ravioli, dal roast beef alla tagliata di manzo con salsa di basilico e cipolle di Tropea fino ad espandersi nell’universo dei dessert che, dalla marquise di cioccolato alla torta con crema di pistacchi, sono capaci di addolcire chiunque.
  5. le ninfeeRistorante Le Ninfe: cani di tutte le taglie e gatti sono i benvenuti in Via Giulio Antamoro 65. Un posto incantevole in cui degustare ottimi piatti e ottimo vino, cullati da musica classica e cortesia. La cucina è un’esplosione di stupore, capace di raggiungere l’apice massimo del piacere in pietanze come Prugne croccanti farcite con i pinoli e patè di foie gras su iceberg con vinaigrette al passito di Pantelleria o Cubi di vitello su purè al whisky con salsa di asparagi e mango. Solo alcuni spunti per comprendere l’eccellenza di Evelina e Massimo: ai fornelli lei, in sala lui che, con tutta la sua conoscenza vinicola, sa consigliare il miglior calice tra le 1300 etichette a disposizione.
  6. lowenhausRistorante Lowen Haus: se amate la cucina bavarese e volete portare il vostro cane o gatto con voi, allora il posto giusto in cui recarvi è Via della Fontanella 16/b, vicino Piazza del Popolo. Un menù fatto di cibi semplici e genuini che ripercorrono la tradizione bavarese al pari dell’arredamento: grandi tavoli in legno e luci soffuse. Tra i piatti da assaporare gli spaetzle, il gulasch e gli originali weißwurst oltre a stinco di maiale al forno con crauti e patate e, tra le dolcezze, strudel di mele e sacher torte. La birra, logicamente, è di casa. Dalla Paulaner fino alle migliori specialità alla spina.
  7. shangrilaRistorante Shangri La Corsetti: ristorante e hotel di alto livello a Viale Algeria 141 (zona Eur) in cui la specialità della casa sono i piatti a base di pesce, freschissimo e declinato in ricette della tradizione romana e internazionale. Oltre a primi, secondi, cruditè e fritti anche la pizza fa la sua bella figura. Se andate nel periodo estivo, è possibile mangiare a bordo piscina. Gatti e cani di tutte le taglie sono i benvenuti.
  8. mirabelleRistorante Mirabelle: una location di gran classe, ideale per una serata elegante e speciale. Sito in Via Di Porta Pinciana 14, questo ristorante gode di una delle più belle terrazze di Roma e dalla cucina arrivano piatti di incantevole sfiziosità come il gazpacho andaluso con astice blu, sorbetto di cetriolo e alghe marine, il dessert settimo cielo: cioccolato con cuore di nocciola e pepite d’oro, piccione alle ciliegie con gelato al foie gras, mandorle tostate e salsa al southern comfort. Questi e molti altri piatti, da assaporare in un ambiente con arredi eleganti, cristalli, vasi di vetro soffiato e porcellane antiche.
  9. cul-de-sacEnoteca Cul De Sac: un locale praticamente storico, da vecchio Vini e oli nel 1900 si è trasformato gradualmente in un wine bar, offrendo specialità gastronomiche e una selezione di vini vastissima che conta oltre 1500 etichette, con un turn-over annuale di 2800 vini. Tra le specialità si annoverano piatti come il topik (fagottino di ceci e patate con uva passa e pinoli), il babaghannush (purea di melanzane con sesamo), la trippa alla romana, la coda alla vaccinara, le polpette al vino con purè, la zuppa di cipolle, la crema di lenticchie rosse, la brandade di baccalà, i paté e la pasta fatta in casa come ravioli d’anatra, tagliatelle al ragù di lepre alla Toscana e così via. Per il vostro amichetto a quattro zampe solo una ciotola d’acqua, ma l’ingresso è garantito.

 

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti