Omelette e frittata: le differenze

22 agosto 2016

La frittata e l’omelette sono due piatti talmente semplici che riescono a salvare tranquillamente cene e pranzi anche all’ultimo momento. Entrambi i piatti sono preparati usando le uova Le differenze tra frittata e omelette sono molte, la principale è la consistenza, più soda per la frittata, più cremosa per l'omelette e tutta una serie di ingredienti per arricchirle, quindi spesso si fatica a comprenderne la differenza ma omelette e frittata sono due cose diverse. Nella frittata gli ingredienti vengono amalgamati con l’uovo che viene cotto su entrambi i lati in maniera omogenea, in modo che non resti nessun residuo liquido; la si può preparare in padella con pochissimo olio o direttamente nel forno ma anche, per un brunch diverso, facendo una doppia cottura, prima in padella e poi in forno. Le uova della frittata vanno sbattute senza esagerare e solo pochi minuti prima della cottura altrimenti sarebbero troppo piene di aria e si gonfierebbero troppo in cottura.

intro_orizz1

L’omelette invece si prepara solo con uovo e gli ingredienti vengono aggiunti alla fine o verso la fine della cottura quando l’omelette viene ripiegata su sé stessa da un lato. Le uova, a differenza della frittata, non devono essere perfettamente cotte ma devono essere rapprese ma ancora un po’ liquide o baveuse all’interno. Nella cucina moderna spesso gli ingredienti sono mescolati alle uova e l’omelette viene comunque ripiegata su sé stessa. Inoltre se la frittata viene cotta in padella con un filo di olio, la vera omelette andrebbe cotta in poco burro.

omelette-con-prosciutto

A livello estetico la frittata si presenta come più secca e ferma mentre l’omelette ha un aspetto più morbido e leggero proprio per via della sua preparazione e degli ingredienti che vengono aggiunti dopo, a differenza della frittata dove il segreto è la capacità di saper legare per bene gli ingredienti tra di loro. Se la frittata prevede l’utilizzo di sole uova, sale e pepe più farciture a piacere, nell’omelette può essere utilizzata una piccola quantità di latte o panna per un risultato finale più cremoso. La frittata può poi essere consumata fredda o tiepida mentre l’omelette deve essere consumata immediatamente appena preparata, per evitare che si secchi troppo. Infine, ultimissima differenza: la frittata viene divisa tra i commensali in base alla sua grandezza mentre l’omelette viene servita e preparata in porzioni singole.

I commenti degli utenti