In Toscana per il Villaggio della Birra di Buonconvento

7 settembre 2016

Per molti di voi le vacanze sono ufficialmente finite ma le occasioni per rilassarsi all’aria aperta, finché il tempo lo permette, sono ancora tante. Il Villaggio della Birra, che si tiene a Buonconvento (località Pieve di Piana, Siena) dal 9 all’11 settembre, un festival che da ben 11 anni raccoglie gente proveniente dai quattro angoli del mondo è un’ottima occasione per prendere una boccata d’ossigeno prima di rituffarsi nella quotidianità. È un festival di birra artigianale che da ben 11 anni raccoglie gente proveniente dai quattro angoli del mondo: birrai, beer lover, musicisti internazionali, artisti di strada, tutti pronti a trascorrere 3 giornate insieme con un unico obiettivo: bere bene, mangiare meglio e godersi la natura in relax. Si beve birra artigianale proveniente innanzitutto da Belgio e Italia, ma anche da USA, Gran Bretagna, Paesi Bassi, Canada, Grecia (in particolare, dalla minuscola isola di Creta) e dalla Spagna. Proprio a quest’ultimo Paese che, negli ultimi anni ha visto crescere un movimento craft nazionale ricco di energia, è dedicato il primo giorno di festival, 9 settembre: dalle spine del Villaggio della Birra sarà spillato solo il meglio della birra artigianale spagnola.

villaggio della birra 2

Nei giorni seguenti, invece, i birrifici dietro il bancone saranno: Canediguerra, Etnia, Hammer, Hop Skin, Olmaia, Retorto (Italia); ‘t Hofbrouwerijke, Alvinne, Blaugies, Boelens, Brasserie de la Senne, Cazeau, De Dochter Van De Korenaar, De Ranke, Den Hopperd, Den Triest, Du Brabant, Fantome, Glazen Toren, Hof Ten Dormaal, Kerkom, Verzet (Belgio); Against the Grain, Arizona Wilderness Brewing Co., J Wakefield Brewing, Other Half  Brewing (Stati Uniti); Ales Agullons, Guineu (Spagna); BFM, Brasserie des Franches-Montagnes (Svizzera); Kees (Paesi Bassi); Beavertown (Gran Bretagna); Dunham (Canada); Σολο Your Cretan Craft Beer (Grecia).

kuaska

Per onorare cotanta abbondanza di birra (e fare fondo), il cibo deve essere degno, saziare la vista e il palato. Al Villaggio della Birra si mangia forte e locale, con i panini ai salumi e formaggi delle crete senesi, trippa, carne alla brace, specialità belga come le gaufres e la carbonade flamande, con un occhio di riguardo anche per chi predilige cibo veg. Inoltre, tra una Saison belga e una Wild Ale statunitense sarà possibile partecipare a dei momenti di formazione, sia gratuiti sia a pagamento. Quelli a pagamento sono il sabato e la domenica alle 15, si tratta di laboratori di degustazione guidati da Kuaska, mentre se non volete spendere un soldo ma imparare tanto potete partecipare al laboratorio Sigari&Birra, che propone l’abbinamento tra sigari toscani e birra artigianale, e partecipare alla cotta pubblica di domenica alle 12, guidata dal gruppo Homebrewers di Prato.

villaggio della birra 1

Concerti gratuiti, giocolieri, intrattenimento per bambini e il concorso per homebrewer in collaborazione con MoBi promettono, in conclusione, di animare il Villaggio della Birra 2016 fino a notte inoltrata. L’evento si terrà il venerdì dalle 19 all’1.45; il sabato dalle 12 all’1.45; domenica dalle 9 alle 00.45. Per partecipare occorre comprare il bicchiere con il logo (4 euro) e i gettoni (1 gettone = 1 euro).

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti