Torna Taste or Roma: gli chef dell’edizione 2016

9 settembre 2016

La formula di Taste of Roma 2016? Piatti firmati da grandi chef romani a prezzi che variano tra i 5 e i 7 € (a eccezione dei piatti icona che non superano comunque i 10 €). Il tutto condensato in quattro giorni – dal 15 al 18 settembre – in un luogo dotato intrinsecamente di arte qual è l’Auditorium Parco della Musica (Giardini Pensili).

Anthony Genovese

Anthony Genovese

Tra le novità di quest’anno, grazie alla collaborazione con Esselunga e con il supporto delle brigate di Coquis Ateneo Italiano della Cucina, prenderà vita il Charity Restaurant, al quale parteciperanno quattro grandi firme del panorama culinario – Anthony Genovese, Oliver Glowig, Gianfranco Pascucci e Massimo Viglietti – proponendo 4 portate al prezzo di 6 euro ciascuna ad eccezione del quarto piatto, che ne costerà 10. Tutto il ricavato sarà devoluto in beneficenza a onlus e associazioni di primaria importanza fra cui WWF OASI per Terre dell’Oasi, un progetto di sviluppo sostenibile e di tutela della biodiversità attraverso la produzione e la commercializzazione di prodotti biologici coltivati nelle aree protette. Nel caso specifico, l’iniziativa contribuirà alla realizzazione di attività di conservazione all’interno delle oasi coinvolte.

taste of Roma

Altra novità assoluta l’esclusiva VIP Lounge: il modo migliore per iniziare la serata a suon di ostriche e champagne, accolti meravigliosamente da Stazione di Posta, che curerà l’area presentando una selezione dei loro migliori cocktail e finger food curati dallo chef Luigi Nastri. Partner d’eccezione Meglio Fresco, che garantirà le ostriche più rinomate della capitale. Birra Leffe vi permetterà di assaporare il meglio della famosa birra belga, mentre San Pietro a Pettine fornisce un assaggio dei migliori tartufi umbri.

Francesco Apreda

Francesco Apreda

E poi ci sono i must, ovvero lezioni live e degustazioni, siglate dalla presenza di alcuni tra i migliori chef del momento, a cui rubare segreti e curiosità. Di chi si tratta? Adriano Baldassarre di Tordomatto, Alba Esteve Ruiz di Marzapane Roma, Alessandro Narducci di Acquolina Hostaria in Roma, Andrea Fusco di Giuda Ballerino – Roof Restaurant Hotel Bernini Bristol, Angelo Troiani di Il Convivio, Cristina Bowerman di Glass Hostaria, Daniele Usai di Ristorante Il Tino, Davide del Duca di Fernanda Osteria, Francesco Apreda di Imàgo all’Hassler, Giulio Terrinoni di Per Me, Heinz Beck di Ristorante La Pergola Rome Cavalieri, Roy Caceres di Metamorfosi restaurant, Stefano Marzetti di Mirabelle, Hotel Splendide Royal.

taste of Roma

Ad allietare la permanenza a Taste of Roma una parterre di iniziative interessanti, come quelle organizzate da Electrolux: Electrolux Chefs’ Secrets, Electrolux Taste Bakery, Electrolux Hospitality Area, atti a svelare segreti e tecniche attraverso workshop e sessioni di cucina interattive in cui gli chef condivideranno suggerimenti e consigli di vita quotidiana inerenti, ad esempio, la cottura a vapore o a induzione. Tra gli altri eventi La Cucina di Casa con Esselunga, dedicata alla tradizione romana in cui a fare da testimonial saranno nonni, mamme, suocere e altre ‘autorità’ dei fornelli domestici. Pura contaminazione si avvera con Sensational Dinners by Ferrarelle e Krug Grande Cuvée: 4 chef internazionali e 4 chef italiani insieme in una grande tavolata conviviale firmata da Lago, alla quale saranno ammessi solo 24 commensali.  Il pranzo di sabato e domenica è segnato dai Maestri della Pizza, mentre il Laboratorio targato Molino Vigevano e Coquis detta le regole per impastare e sfornare lievitati perfetti.

Giovanni, Carla e Paolo Trimani, dell'Enoteca storica di Roma, partner di tutti i Taste Festival italiani.

Giovanni, Carla e Paolo Trimani

Un sommelier vi guiderà alla degustazione della Birra Leffe – nell’apposito spazio dedicato -, raccontando il perfetto metodo di spillatura. Lo spazio Musetti delizia invece con storie e curiosità sulla bevanda più amata del mondo: il caffè. Agli appassionati del buon vino consigliamo di andare in Cucina Con Snaidero, Trimani, Villa Massa, Paşabahçe, un luogo dinamico creato in collaborazione con Incontri in Cucina, in cui assistere a cooking show, conoscere nuovi vini pregiati in degustazioni condotte da Enoteca Trimani e lasciarsi coinvolgere in un contest che rompe gli schemi: Villa Massa Tonic Challenge, presentato dalla storica azienda italiana che produce liquore a base di limone con uno dei migliori bartender d’Italia. Se amate le sorprese, allora Blind Taste con Metro, la cena ad occhi chiusi, fa al caso vostro! E ancora, non lasciatevi sfuggire gli cooking show di Stefano Callegaro e l’Area Kids targata Unieuro.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti