Cultural Festival: a Matera si torna alle radici

15 settembre 2016

Il diretto da Parigi a Matera si chiama Cultural – Festival della Cultura Alimentare e si terrà nel capoluogo lucano, eletto a Capitale della cultura europea 2019, il 18 e il 19 settembreda parigi, cultural si trasferisce a matera il 18 e 19 settembre Nata a Parigi nel 2014 per volontà del Consortium Paris, la kermesse si trasferisce dalle sale del Palazzo Unesco e del Bastille Center a Casa Cava – gioiello architettonico scavato nella pietra che proietta nel futuro il concetto dei Sassi Materani – con l’intento di promuovere la cultura alimentare italiana nel mondo. Nei due giorni dedicati alla quarta edizione di Cultural, il cui tema è Ritorno alle radici, vedremo in scena un TedX culinario in cui circa 30 chef si racconteranno presentando un loro piatto di fronte a una platea di cuochi, pizzaioli, sommelier, panettieri, pasticceri, critici gastronomici e designer.

casa cava matera

Ai piatti preparati da Angelo Rumolo, Angelo Sabatelli , Antonietta Santoro, Antonio Biafora, Caterina Ceraudo, Cristian Torsiello, Cristoforo Trapani, Eugenio Boer, Fabio Pesticcio, Federico Valicenti, Felice Sgarra, Francesco Nacci, Gennaro Di Pace, Gianfranco Iervolino,  Jacques Genin, Leonardo Lacatena, Luca Abbruzzino, Luigi Salomone, Maria Cicorella, Nino Rossi, Paolo Barrale, Peppe Aversa, Peppe Guida, Peppe Zullo, Pietro Zito, Vincenzo Donatiello, Vitantonio Lombardo, si affiancano i produttori con i loro percorsi d’assaggio, le masterclass e le degustazioni aperte al pubblico. Inoltre a concludere le serate del 18 e del 19 settembre provvederà una cena allestita da 8 chef e intenta a elogiare il tema della quarta edizione del Cultural.

jacques genin

jacques genin

Il Festival della Cultura Alimentare 2016 mira a un ritorno alle radici, ma non nel senso miope del termine; non un concetto del cibo semplificabile con i prodotti a chilometro zero, bensì una cultura gastronomica attenta al valore nutrizionale del cibo, che però non si preclude l’uso di nuove tecniche e percorsi di ricerca individuali. Cultural sarà l’occasione per vedere i 30 chef – molti dei quali emergenti – condividere pietanze, progetti e sapori nuovi. Tra i protagonisti principali anche il maître pâtissier parigino Jacques Genin, che nella sua pasticceria accoglie gli ospiti come al ristorante, permettendogli di scegliere il dolce alla carta e preparandolo al momento. Tra gli altri anche lo chef Eugenio Boer del ristorante Essenza a Milano, protagonista delle edizioni parigine di Cultural, e Vincenzo Donatiello, giovane e pluripremiato sommelier di origini lucane, uomo di sala del ristorante Piazza Duomo ad Alba (3 stelle Michelin).

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti