Un primo sguardo al Salone del Gusto 2016

23 settembre 2016

Ogni due anni il mondo dell’enogastronomia italiana e internazionale si raduna a Torino per il Salone del Gusto. Lo possiamo dire senza paura di esagerare: quest'anno il salone del gusto si sviluppo in giro per i quartieri di torino, non solo al lingotto è l’evento dedicato al bere e al mangiare più importante che c’è. Siamo appena arrivati, il caldo è impietoso e umido. Raggiungiamo il Parco del Valentino perché è qui che c’è la stragrande maggioranza degli espositori, e ci accorgiamo che sarà molto, molto complicato seguire, guardare, assaggiare e capire. Cosa è successo al vecchio modello più che sperimentato secondo il quale tutto era raggruppato all’interno del comodo Lingotto? Non lo sappiamo di preciso, qualcuno parla di costi elevati, altri di maggiori opportunità per la città, ma quel che sappiamo è che, per la prima volta quest’anno, il Salone del Gusto si sviluppa nei quartieri di Torino. Che non è poi così piccola.

 la mappa degli eventi così come èraccontata da i molti cartelloni sparsi per la città

la mappa degli eventi così come è raccontata sui cartelloni sparsi per la città

Partiamo quindi dal Parco del Valentino, come già detto. A destra e a sinistra del Castello, una quantità di stand bianchi stile fiera si estende senza fine e non è semplice capire dove iniziare il percorso, o dove cercare qualcosa in particolare. Ci sono anche le cucine di Terra Madre dove è possibile assaggiare il cous cous con la carne di montone, secondo l’uso tunisino, o i dumpling cinesi in salsa piccante secondo la moda di Sichuan. Al Borgo Medioevale poi si andrà per le attività di Slow Food Educazione, al cortile del Palazzo Reale per l’Enoteca, in piazza Castello per gli eventi ufficiali, e così via. Come dicevamo siamo appena arrivati, quindi l’unica cosa che ci resta da fare è mostrarvi un po’ del Salone come lo si vede qui dal Parco del Valentino, passeggiando tra gli stand degli eroici produttori. Guardate con noi:

salone

Uno dei primi stand che si incontrano nel parco del Valentino è Slow Meat, un luogo creato per conoscere e capire meglio pregi e difetti del consumo di carne.

salone

Un colpo d’occhio del Salone del Gusto al parco del Valentino. C’è molta affluenza soprattutto intorno agli stand dove si serve da mangiare o da bere.

beppe guida

Passeggiando, incontriamo molti chef che sono qui a Torino per le varie cene dedicate agli sponsor. Tra questi il nostro Peppe Guida, che sarà impegnato con il Pastificio di Martino in due eventi, stasera e domani.

salone baladin

Per riposare cinque minuti, ci nascondiamo all’interno dello stand di Baladin. Forse riusciamo a conquistare anche una birra.

bonci

Parlando di cibo, naturalmente lo stand più gettonato è quello di Gabriele Bonci. All’interno di quello più ampio delle farine Marino, Gabriele sta preparando moltissimi tipi di pizza che nutrono tutti gli ospiti del salone. Si fa per dire.

IMG_9215

È talmente ampia l’offerta nella passeggiata nel parco del Valentino, che alcuni espositori si organizzano con giocolieri e trampolieri, per la gioia dei bambini.

IMG_9219

Il cartellone di tutti gli espositori presenti in questa zona del Salone diffuso.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti