Zume Pizza rivoluziona la pizza a domicilio

8 ottobre 2016

Una pizza sfornata direttamente a casa vostra? Ci hanno pensato Alex Garden e Julia Collins che, insieme hanno fondato Zume Pizza, una start-up che promette di rivoluzionare il modo in cui si ottiene una pizza a domicilio. due robot gestiscono le operazioni di base: preparare e condire la pizza e poi inserirla nel forno mobile Grazie a Marta e Bruno, due robot costruiti da Garden, Collins e un gruppo di ingegneri, la pizza arriverà nelle nostre case appena sfornata. Uno volta ricevuto l’ordine della pizza, il robot Marta comincia con lo spalmare la salsa di pomodoro sulla pasta per pizza già preparata; in un rullo, poi, questa è trasportata a un collaboratore (umano, stavolta) che aggiunge gli ingredienti scelti dal cliente. Una volta pronta, la pizza è caricata da Bruno (l’altro robot) in uno dei forni che sono stati costruiti all’interno di un furgone speciale per le consegne. La cottura, quindi, avviene durante il viaggio di trasporto.

zume pizza 1

Abbattiamo costi e tempi di produzione grazie ai nostri pizzaioli robot, ma senza rinunciare alla qualità del prodotto finito”, ha dichiarato Garden. Il forno si attiva e inizia a cuocere a 3 minuti e 15 secondi dall’arrivo all’abitazione del cliente. “Bruno gestisce i forni da remoto e li regola preventivamente secondo piani di cottura differenti – spiega Julia Collins – per 15 dollari, nessuno riceverà più pizze fredde”.

zume pizza 2

Abbiamo iniziato con la pizza, ma questo tipo di tecnologia può essere estesa all’intero settore del cibo da asporto”, spiegano i due ideatori della start-up che al momento offre il servizio solo a Mountain View ma l’idea è quella di arrivare ovunque in California e, chi lo sa, magari anche da noi un giorno.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti