Vicciola, il manzo di Kobe all’italiana

13 ottobre 2016

Avevamo un manzo di Kobe in casa e non lo sapevamo. Lo assicurano i turisti giapponesi che dopo aver assaggiato la Vicciola – tipica carne piemontese con tanto di marchio registrato e tutelato – il segreto della carne di vicciola è l'alimentazione a base di nocciole affermano che sia addirittura migliore del famoso manzo giapponese.  “Il segreto è l’alimentazione a base di nocciole”, afferma Pino Puglisi, macellaio torinese di origini siciliane, al Sole 24 Ore. Dal suo arrivo in Piemonte a oggi, anno dopo anno, Puglisi ha sempre cercato di ottenere le carni migliori: La carne piemontese – racconta – è naturalmente magra. Per il palato, però, occorre anche il grasso, il morbido. Così, dopo lunghi esperimenti, grazie all’alimentazione a base di nocciole sono arrivato ad ottenere la stessa morbidezza del manzo di Kobe, ma con molto meno grasso”.

manzo di vicciola

Le nocciole, manco a dirlo, sono quelle piemontesi e del Viterbese. La Vicciola costa di più rispetto alla comune carne piemontese e, per questo motivo, Puglisi seleziona sia gli allevatori che i ristoranti dove quest’ultima è servita.

nocciole

La produzione può aumentare in misura esponenziale – conclude Puglisi – ma serve sempre una attenzione massima sugli allevamenti. Non possiamo rischiare che, per aumentare la quantità, qualcuno non rispetti le regole dell’alimentazione dei bovini”.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti