Bar d’Italia 2017: la nuova guida firmata Gambero Rosso

14 ottobre 2016

Lo dicono gli esperti: la colazione è il pasto più importante della giornata, ragione in più per consumarla nel migliore dei modi. Anche quest’anno ci riprova il Gambero Rosso, con la Guida Bar d’Italia 2017 giunta alla diciassettesima edizione, a dispensare consigli passando in rassegna, da nord a sud, locali storici e new entry. I simboli non cambiano, podio per Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte e Veneto (alla pari) con rispettivamente 10, 6 e 5 locali che hanno ricevuto tre tazzine e tre chicchi, ossia il merito massimo che consente l’entrata nell’Olimpo dei bar; 80 novità e 2 insegne nuove di zecca nella categoria Le stelle, realtà che da almeno 10 anni sono presenti in Guida con il riconoscimento più ambito. Vediamo insieme i premi assegnati e i bar selezionati:

caffè

  1. Premio Illy Bar dell’Anno 2017: se lo aggiudica il Marelet, Treviglio (Bergamo) “locale che meglio interpreta il bar del terzo millennio”, così la giuria di esperti, chiamata a scegliere tra i bar tre tazzine e tre chicchi finalisti, ha commentato durante la premiazione.
  2. Menzioni speciali a Viennoieserie Gian, bar a misura d’uomo a Castigion delle Stiviere in provincia di Mantova e a 300mila Lounge (Lecce).
  3. Premio Aperitivo dell’Anno: il riconoscimento, giunto alla nona edizione e assegnato da Sambittèr&Gambero Rosso, va a Zizzola di Noale (VE) per il suo aperitivo originale e divertente.
  4. Canterino, Biella: locale storico e accogliente, già nel 2016 presente in guida tra i 10 bar migliori d’Italia.
  5. Relais Cuba Chocolat, Cuneo: bar e pasticceria, aperto dalla colazione fino al dopocena.
  6. Douce, Genova: locale nel Centro Storico che propone, oltre all’ottimo caffè, anche vino, birra e cocktail per l’aperitivo.
  7. La Pasqualina, Almenno San Bartolomeo (Bergamo): vincitore del premio Bar dell’Anno 2016, si riconferma tre tazzine e tre chicchi per la sua offerta completa tra dolce e salato.
  8. Sirani, Bagnolo Mella, (Brescia).
  9. Bedussi, Brescia: eletto Bar dell’Anno nel 2015.
  10. Pasticceria Roberto, Erbusco (Brescia)
  11. Pavè, Milano: bar pasticceria con laboratorio a vista.
  12. Morlacchi, Zanica (Bergamo): presente sulla scena da oltre quarant’anni.
  13. Il Chosco, Lonigo (Vicenza)
  14. Caffetteria Torinese, Palmanova (Udine): nasce nel 1938 e miglior bar d’Italia nel 2011.
  15. Vatta, Trieste
  16. Via delle Torri, Trieste
  17. Gino Fabbri Pasticcere, Bologna: dove si incontrano pasticceria classice e innovativa.
  18. Staccoli Caffè, Cattolica (Rimini): bar a conduzione familiare da quasi sessant’anni.
  19. Bar Roma, Novellara (Reggio Emilia).
  20. Dolce Salato, Pianoro (Bologna).
  21. Lievita, Riccione: dove assaggiare pane fresco sfornato ogni giorno.
  22. Nuova Pasticceria Lady, San Secondo Parmense (Parma): dove i dolci sono il risultato di ingredienti freschi e selezionati.
  23. Tuttobene, Campi Bisenzio (Firenze): stile minimal e 1100 metri per il bar più grande della Toscana.
  24. Il Picchio, Loreto (Ancona)
  25. Cristalli di Zucchero, Roma: dove mangiare lieviti perfettamente sfogliati ogni mattina.
  26. Sal De Riso Costa d’Amalfi, (Salerno): oltre a bar e pasticceria regala ogni giorno gelati artigianali.
  27. Pino Ladisa, Valenzano (Bari): dove si sceglie tra una vasta gamma di cioccolatini e praline.
  28. Sciampagna, Marineo (Palermo)
  29. Irrera, Messina: dove i dolci siciliani sono di casa dal 1910.
  30. Converso, Bra (Cuneo): locale storico e raffinato.
  31. Baratti & Milano, Torino.
  32. Mulassano, Torino.
  33. Gran Caffè Quadri, Venezia: con vista su Piazza San Marco.
  34. Bar Dandolo dell’Hotel Damiani, Venezia.
  35. Gabbiano e Fortuny dell’Hotel Cipriani, Venezia.
  36. Atrium Bar & Lounge del Four Seasons Hotel, Firenze: dove i cocktails raggiungono cifre da capogiro.
  37. Winter Garden Bar dell’Hotel St. Regis Florence, Firenze.
  38. Caprice, Pescara: da 12 anni in Guida.
  39. Stravinskij Bar dell’Hotel De Russie, Roma.
  40. Caffè Sicilia, Noto (Siracusa): dove guastare la granita fatta a regola d’arte.
  41. Antico Caffè Spinnato, Palermo.
  42. Di Pasquale, Ragusa: locale chiuso quest’estate e poi riaperto a sorpresa per la goia di vecchi e nuovi clienti.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti