Cibi pericolosi sulle nostre tavole: ecco cosa non bisogna mangiare

17 ottobre 2016

Mogli e buoi dei paesi tuoi, dove oltre ai buoi si aggiungono frutta secca, pesce, verdure, spezie e formaggi. La Coldiretti avvisa: “Bisogna liberare le imprese italiane dalla concorrenza sleale delle produzioni straniere che porta a rischi concreti per la sicurezza alimentare dei cittadini“. sulle nostre tavole finiscono ogni giorno cibi contaminati da residui chimici tossici Sulle nostre tavole infatti finiscono ogni giorno cibi contaminati da residui chimici, micotossine, metalli pesanti, diossine e coloranti che, non solo sono importati ma sono anche largamente utilizzati e abbinati con altri ingredienti italiani, i quali, lo dicono le associazioni degli agricoltori, sono i più green d’Europa. Come riconoscere ed evitare questi alimenti? Ci ha pensato la Coldiretti stessa che ha stilato una vera e propria lista nera dei generi alimentari a cui chiudere le porte della nostra cucina. Le nocciole provenienti dalla Turchia, ad esempio, contengono aflatossine in quantità maggiore rispetto ai limiti fissati dall’Unione Europea. Scorriamo il resto della black list.

  1. arachidiLe arachidi cinesi sono pericolose per lo stesso motivo delle nocciole, ossia eccessiva presenza di aflatossine.
  2. peperoncino Il peperoncino indiano è stato messo al bando a causa dei troppi pesticidi.
  3. tonno alla piastra step3Il pesce di provenienza spagnola, tonno e pesce spada in primis, è stato ritenuto fuori norma per via di tracce di metalli pesanti.
  4. fichi secchiUn altro alimento dalla Turchia nella black list, questa volta i fichi secchi con troppe aflatossine.
  5. Semi di sesamoI semi di sesamo indiani sono considerati a rischio salmonella.
  6. pistacchiAflatossine anche per i pistacchi provenienti dall’Iran.
  7. fragoleFrutta e verdura egiziana, la cui esportazione in Italia gode di regimi agevolati, è stata segnalata per presenza di pesticidi, sopratutto per quanto riguarda fragole e olive.
  8. PistacchioAncora i pistacchi nel mirino per colpa delle aflatossine, questa volta provenienti dall’America.
  9. pangasioIl pangasio, pesce proveniente dal Vietnam, è considerato pericoloso per l’organismo a causa dei metalli pesanti.
  10. paprikaProblemi anche per la paprika proveniente dalla cina. Motivo? Troppi pesticidi.
  11. formaggiNei guai latte e formaggi provenienti dalla vicina Francia per contaminazioni microbiologiche.
  12. Novel food provenienti dall’America, dove il termine novel indica tutti quei prodotti alimentari consumati in quantità non significativa nei paesi dell’Unione Europea.
  13. pollameNella lista nera anche pollame proveniente dalla Polonia per contaminazioni microbiologiche.
  14. funghi cinesiPesticidi oltre i limiti anche per funghi e broccoli cinesi.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti