Guida Michelin: cosa aspettarsi dall’edizione 2017

20 ottobre 2016

Nel 2016, la guida Italia della Michelin si mette in viaggio. Per la prima volta la nuova edizione della guida rossa italiana non sarà presentata a Milano: la cerimonia che coinvolge grandi chef e addetti al settore, attirando l’attenzione di tutto il mondo food, si svolgerà a Parma. “Negli anni passati abbiamo proposto un giro d’Italia dei gusti, invitando a Milano chef di tutto il Paese,” ha dichiarato Marco Do, direttore della comunicazione per la guida Michelin, “adesso è arrivato il momento di muoversi!” La scelta del luogo non è casuale: in Italia la cultura del buon cibo è diffusa ovunque, ma in particolar modo in Emilia Romagna. La regione, con i suoi 43 prodotti Dop e Igp, i 20 vini Doc e Docg e 15 Presìdi Slow Food, si definisce una food valley; proprio la città di Parma nel 2015 è stata riconosciuta dall’Unesco come Città Creativa per la Gastronomia.

parma

I ristoranti stellati nella regione sono per ora 25, compresa la pluri-premiata Osteria Francescana di Massimo Bottura, ma lungo la Via Emilia il buon cibo è argomento di tutti i giorni. Tocca i prosciuttifici e i caseifici, i produttori artigianali di Culatello di Zibello e quelli che utilizzano metodi industriali; comprende il patrimonio museale, le scuole di cucina, i turisti e anche i semplici abitanti che pranzano in osteria e fanno spese al mercato. Come ha ricordato il sindaco di Parma Federico Pizzarotti, “basta pronunciare il nome del Parmigiano Reggiano, magari con qualche goccia di aceto balsamico di Modena, per evocarne il gusto”: la cucina emiliana è prima di tutto un’esperienza comune e culturale, conosciuta all’interno della Regione quanto nel resto d’Italia.

pizzarotti-e-marco-do

La nuova guida Michelin sarà quindi presentata fra le osterie e i prodotti tradizionali: il 15 novembre, nel Teatro Regio di Parma si riveleranno le nuove stelle e anche un nuovo simbolo, che si aggiunge alle stelle e al Bib Gourmand per premiare le eccellenze alimentari. Le novità della guida rossa non finiscono però qui: spostarsi da Milano a Parma non vuol dire rinunciare alla mondanità, e nella stessa serata, sul palco del Teatro Farnese, si terrà quindi la prima Award Ceremony firmata Michelin. Le tipologie di premi, ideate insieme agli ispettori, non sono state ancora rivelate: ma c’è da credere che riguarderanno ancora una volta la cultura diffusa del cibo, la biodiversità enogastronomica, i prodotti di alta qualità realizzati in Emilia Romagna e altrove.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti