Bis take away italiano incontra la Cina in cucina

21 ottobre 2016

I cinesi amano l’aglio, il piccante,  l’agrodolce. Ma difficilmente prepareranno qualcosa di realmente tradizionale se siete voi i commensali. Non Rassegnatevi. O almeno non fatelo tanto quanto non si rassegnano loro alla nostra veritiera volontà di sperimentare il vero gusto della cucina cinese. Oppure scegliete il piano b. Affidatevi ad un esperto e bacchette in ressa a combattere.  Noi l’abbiamo fatto. Venerdì sera. In Prati.  Bis Take away italiano, via Giovanni Vitelleschi, 38. La serata che anticipa il weekend è quella dedicata alla cucina orientale.

gianni-catani-e-simone-tsang

In sala il personale autoctono, Gianni Catani ai fornelli. Ma non è solo. Dietro il wok c’è lo chef di Hong Kong, Simone Tsang. La sua specialità è la cucina regionale del Sud della Cina. Siamo di fronte a un vero maestro nei Dim Sum. In tavola le specialità della cucina cinese più autentica. Come è nata questa collaborazione tra take away italiano e cucina etnica? Dal caso: l’indirizzo è aperto unicamente a pranzo. Il venerdì Bis effettua una apertura straordinaria a cena sposando l’idea gastronomico-culturale di Gianni. Ma torniamo alla nostra cena. Accanto a noi molte famiglie, qualche ragazzo, molti bambini e un coppia più avanti negli anni. Gente del quartiere e persone che, come noi, sfidano la ZTL e il traffico del pre-weekend. Incuriositi dall’incontro con sapori nuovi, ora che tutti i ristoranti cinesi della Capitale si sono standardizzati nel gusto e nell’utilizzo dei soliti ingredienti. Una clientela variegata nonostante il concept del locale preveda stoviglie usa e getta, qualche sedia più comoda e molti trespolini e tavoli alti.

bis-spaghetti-di-riso

Iniziamo la cena con un poker di ravioli: delicati quelli alle verdure, bilanciati nella variante di carne e veramente succulenti quelli ai gamberi: i famosi xiao mai. Da accompagnare con 3 salse agrodolce, di arachidi e plum sauce e al curry giallo dalla piccantezza decisa. Per primo si può scegliere tra fettuccine di riso e spaghetti di grano. Le prime più callose e corpose, i secondi più intensi nel sapore. Sono saltati entrambi con carne e verdure. La carne è laccata, sapida e allo stesso tempo dolce, le verdure (carote, zucchine, cipollotti e germogli di soia) sono croccanti e bilanciano il profilo tattile del piatto. Ad accompagnare tutto birra cinese.

bis-esterno

La cucina cinese che conosciamo bene si adatta al take away. Nella nostra cultura orientale il pollo, il riso, i ravioli, si impilano gli uni sugli altri e vengono portati a casa per una cena rapida e saporita. La volontà è quella di nobilitare il take away accrescendo l’interesse per l’impiattamento e la presentazione. La collaborazione tra il personal chef e questo ristorante va avanti da qualche settimane e ora che il format è rodato bisogna fare di più. La premiata ditta Bis-Catani è pronta ad aprire più di temporary friday restaurant: un vero e proprio chinese corner che proponga una più vasta scelta di piatti. Involtini, ravioli, riso, pollo e qualche dolce. Non solo di venerdì. A breve la collaborazione si farà più ampia: per il pranzo e la cena del Sabato. Se siete in zona non perdete l’occasione.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti