Taste of Excellence: Excellence Lab e i Dialoghi della cucina

21 novembre 2016

Quattro giorni di incontri, laboratori, talk show, dibattiti e show cooking: tutto questo insieme alla partecipazione di quaranta aziende del settore enogatsronomico, e tutto in un solo spazio (SET, Spazio Eventi Tirso). i dialoghi della cucina sono talk show interattivi con il pubblico e moderati da giornalisti del settore e chef A Roma, dal 25 al 28 novembre, torna Taste of Excellence per confrontarsi e conoscere da vicino la realtà gastronomica delle eccellenze italiane. Da questa quarta edizione la manifestazione ideata e organizzata da Pietro Ciccotti, con l’aiuto di Emanuela Zennaro, si amplia e coinvolgendo l’Università di Roma Tre, intende assurgere a un ruolo divulgativo e di approfondimento maggiore rispetto alle passate edizioni. A partire da sabato 26 sono in programma i Dialoghi della Cucina, dei talk show interattivi con il pubblico partecipante condotti e moderati da autorevoli giornalisti del settore e chef stellati. Il confronto verterà sugli argomenti chiavi della manifestazione, innovazione e futuro. Inizierà Federica de Denaro con il tema Perfect food, gli ingredienti della cucina del futuro; Francesca Romana Barberini con il tema Quando finirà lo chef star system e Manuela Zennaro con L’Oste 2.0, nell’analisi del rapporto di media e social network nel rapporto tra ristorazione e informazione. Per finire, la prima giornata terminerà con un talk show presentato da Lorenzo Sandano su Pizza Innovation in cui Gabriele Bonci e l’emergente Pier Daniele Seu si confronteranno sulle innovazioni da portare a pizza, cotture, impasti, topping e servizio della pizza.

bonci

Domenica 27 il programma dei Dialoghi della Cucina prevede talk show di Chiara Giannotti sul mondo enogastronomico italiano attraverso personaggi femminili come Angela Velenosi, Dominga Cotarella, Nerina di Nunzio, Eleonora Cozzella, Caterina Dei e Francesca Romana Barberini. Seguirà un confronto su cosa aspettarsi dal futuro di Federica de Denaro Come sarà lo Chef del futuro e un talk show interattivo che avrà come argomento il Critico Gastronomico, in duplice veste di osservatore e giudice moderato da Agrodolce.

cristina bowerman

Il giorno di chiusura della manifestazione, lunedì 28, sarà dedicato alla parte didattica ed empirica, in un Dialogo della Cucina introdotto e moderato dalla chef stellata Cristina Bowerman che ha come tema Gli algoritmi della ristorazione domandandosi se esistono modelli empirici di successo per l’ideazione, la costruzione e gestione di un ristorante. Un programma fitto di incontri e personaggi interessanti e autorevoli che saranno al pubblico modo di confrontarsi, capire, interrogarsi e interagire con i veri protagonisti della cucina; allo stesso modo i convegni previsti durante la manifestazione saranno occasione di approfondimento e riflessione.

taste-of-excellence

La giornata di sabato 26 vedrà anche il primo convegno tenuto dall’Associazione Professionale Cuochi Italiani del Lazio impegnata su tema dell’alimentazione funzionale, il tema dell'alimentazione funzionale, scienza nata in giappone negli anni '80 la scienza nata in Giappone negli anni ’80 che ha portato l’alimentazione oltre il concetto di evitare le carenze nutrizionali, bensì passando all’innovazione di alimentazione positiva e ottimale con lo scopo di identificare i componenti biologicamente attivi e potenzialmente in grado di ottimizzare benessere fisico e mentale, oltre che ridurre il rischio di contrarre malattie. Lunedi 27 la manifestazione già ricca di eventi in programma prevede un convegno tenuto da Rossano Boscolo, fondatore del museo di cucina e ideatore del Libro Antico di Gastronomia, sul tema la Storia della Gastronomia, in cui saranno spiegati gli intrecci e le relazioni tra la gastronomia e lo sviluppo della storia dell’uomo, la cultura che l’ha influenzata e il modo in cui si è evoluto l’approccio nel corso dei secoli. La parte didattica e di approfondimenti della manifestazione romana Taste of Excellence promette notevoli approfondimenti spunti di riflessione; il tutto sarà condito da cooking show e degustazioni di prodotti alimentari e vinicoli, oltre alla partecipazione di aziende di spicco del settore gastronomico.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti