Un nuovo polo delle birre artigianali a Roma: apre Be.Re.

6 dicembre 2016

Da via Benedetta a piazza Risorgimento la strada è quasi tutta dritta e potrebbe rappresentare un nuovo cammino di pellegrinaggio per le birre artigianali. Che arriviate a piedi per smaltire l’alcol in vista di una nuova bevuta o che giungiate in metropolitana (la fermata più comoda è Ottaviano), Be.Re., nuova meta per la birra di qualità di Roma, ha finalmente aperto a piazza Risorgimento 7/a. A capitanare questa avventura è il publican più noto della Capitale, Manuele Colonna, affiancato da Lorenzo D’Annibale e Luigi Parise.

bere-colonna

Prima di aprire ufficialmente le porte, la sera del 2 dicembre un breve discorso del Colonna ha anticipato le bevute dalla botte inaugurale di Knoblach Ungespundet. Da tutta Italia sono giunti i birrai per rendere omaggio a questa nuova imprescindibile bandierina sulla mappa della birra artigianale a Roma: Bruno Carilli (Toccalmatto), Riccardo Franzosi (Montegioco) e Jean Van Roy (Cantillon), soltanto per nominarne alcuni.

bere-interno-2

Il locale è luminoso, ricco di luce calda, con un bancone spettacolare e una selezione di birre che saprà accontentare gli appassionati duri e puri, ma anche stimolare e, a un certo livello, educare i curiosi. Non aspettatevi una lista piena di Ipa, Apa o altri stili che ormai si trovano anche alla pizzeria al taglio sotto casa: sarà dato spazio alle birre della Franconia (ed era giusto aspettarselo, dopo il successo del FrankenBier Fest) e alle botticelle a caduta, quindi ci sarà di che esplorare e conoscere. Se diventerete dei regular, invece di una banale tessera fedeltà, ci saranno boccali personalizzati. Ma è una devozione che va dimostrata.

bere-interno-1

Per quanto riguarda il cibo, quantomai importante quando si tratta di tamponare un dovuto consumo di alcol, la proposta prevede un bancone di Trapizzini di Stefano Callegari, che qui ha portato le armi più importanti del suo arsenale, come Parmigiana di Melanzane, Doppia panna e alici, Polpette al sugo e molto altro. Noi abbiamo già bevuto e assaggiato, ora tocca a voi.

  • IMMAGINE
  • Pamela Panebianco

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti