One Pizza: 9 pizzaioli per un calendario che fa bene

16 dicembre 2016

Finalmente la pizza unisce e non divide. Nove pizzaioli e otto pizzerie coinvolti in un grande progetto di solidarietà: One Pizza. One perché in questo caso la pizza mette insieme 9 tra i nomi altisonanti del settore pizzerie napoletane: Antonio Starita, Enzo Coccia, Franco Pepe, Ciro Salvo, Guglielmo Vuolo, Attilio Bachetti, Gino Sorbillo, Francesco e Salvatore Salvo. L’idea è il risultato di alcuni incontri conviviali che si sono tenuti tra i pizzaioli, i quali hanno deciso di deporre le armi della concorrenza per creare una community, come l’ha definita Enzo Coccia, non un’associazione, niente sponsor, senza lucro, ma solo unione, questa la parola chiave, per realizzare qualcosa di concreto a favore del prossimo in nome della pizza, prodotto rappresentativo della cultura partenopea.

one pizza

Da questa collaborazione, la prima iniziativa a essere lanciata è proprio One Pizza, un calendario che racchiude in 12 scatti del fotografo Salvio Parisi quelli che sono considerati alcuni dei protagonisti che hanno fatto la storia della pizza napoletana. Questi calendari saranno disponibili nelle otto pizzerie protagoniste, per riceverli si dovrà versare un contributo che parte da un minimo di 10 euro. Il ricavato andrà a favore del progetto Re-Life, una raccolta fondi per creare 12 sale di rianimazione nell’ospedale Santobono di Napoli.

dsc_0140-700x455

Li abbiamo sempre visti singolarmente, a lavoro nelle loro pizzerie o quando erano coinvolti in eventi gastronomici, pochi i casi in cui hanno collaborato a quattro mani, ma questa volta è diverso. In questo caso la corsa alla popolarità non c’entra, semplicemente ci si mette insieme per realizzare qualcosa di buono. Tutto è partito da una buatta, un barattolo, di pomodoro, che diventerà il salvadanaio per questa particolare occasione. Avreste mai immaginato Franco Pepe e Gino Sorbillo in versione Iene di Quentin Tarantino o Antonio Starita mangiare una pizza a portafoglio fuori al teatro San Ferdinando? O ancora Attilio Bachetti alto quanto i fratelli Salvo o tutti insieme mangiare una pizza nel cartone sulle scale del centro di Napoli? Tutto questo e molto altro potrete ammirarlo nel calendario di Salvio Parisi.

124024581-205d50ed-0bcd-4878-91f1-67c80c447b17

Durante la presentazione si è anche ironizzato sui rapporti interpersonali precedenti, ma fa un certo effetto, bisogna ammetterlo, vederli sorridere e scherzare insieme finalmente per una giusta causa. Tralasciando le opinioni di chi vede in questo progetto l’ennesima trovata pubblicitaria, questa volta siamo fiduciosi nella buona volontà di unirsi non per emergere ulteriormente a livello mediatico o per pubblicità, non ne hanno bisogno, ma per fare qualcosa di utile, di costruttivo per gli altri. I bambini sono il nostro patrimonio, come ha detto Emanuela Capuano, responsabile dei progetti di raccolta fondi per il Santobono, e donare qualcosa a loro è come donarlo ai propri figli. Le iniziative non termineranno qui, si farà anche tanto altro ed è prevista una manifestazione alla conclusione della raccolta fondi che vedrà insieme tutti i protagonisti del calendario in un’unica serata.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti