Masterchef S06 E04: lettera aperta a giudici e concorrenti

13 gennaio 2017
di Arianna e Conte Garozzo

Siamo giunti alla quarta puntata di questa nuova edizione di Masterchef Italia: tra esterne, Pressure Test ed eliminazioni, le sorprese non sono mancate. Preciso come sempre, arriva l’ormai immancabile appuntamento con i nostri due ex d’eccezione Conte Garozzo e Arianna Contenti. Quali domande avranno da porgere questa volta nelle lettere aperte a giudici e concorrenti?

Lettera ai giudici (Conte Garozzo)

mistery-box-masterchef-6-ep-4

Eccoci nuovamente, carissimi giudici. Rischio o non rischio, questo è il dilemma. Riusciranno questi ragazzi a lanciare il cuore oltre l’ostacolo? Cracco, tu sproni tutti a rischiare. Chi rischia piace ai giudici e tu vuoi tutti audaci, pronti a mettersi in gioco fino alla fine. Tu Bruno non resisti: quando vedi qualcuno che proprio non sa rispettare la materia prima, devi dire la tua. Bravo, si deve insegnare a trattare gli ingredienti, questo è fondamentale, è conoscenza. E se poi ci vuole anche un rimprovero, allora che arrivi pure e arrivi forte. Joe, sei deluso? I concorrenti hanno fatto il possibile ma non tutti riescono a vincere la pressione. Tra la Risk e la Safe, vince la Risk. Vince Gabriele, probabilmente il concorrente su cui meno avresti scommesso. Ora, dolce o salato? Secondo dilemma.

gabriele-e-joe-masterchef-ep-4

Bruno, tu solo puoi salvate il vincitore Gabriele. I tuoi consigli sulle caratteristiche di questo meraviglioso formaggio erborinato e di altri famosi blu italiani saranno preziosissimi. Speriamo che non vanifichi tutto. La scelta ora spetta a Gabriele: ogni concorrente deve cimentarsi con il Blu di Morozzo. C’è chi deve cucinarlo dolce e chi (facendo un sospiro di sollievo) è chiamato a valorizzarlo in una ricetta salata. Tutti al lavoro. Joe, ma è possibile che senza un hamburger non riesci a vivere? Quel formaggio è un dono del Signore e non può essere mortificato con la carne macinata. Bruno, ti sei fermato da Valerio. Il tuo è un ritorno al passato e alla tua tradizione. La tua manualità è sempre eccezionale. Impastare la sfoglia, per te, è proprio un’arte e non permetti che vengano commessi errori sull’argomento. Mani in alto! Ora tocca a voi carissimi giudici, dovete trovare il vincitore e lo sconfitto da eliminare. Ci sono prove ottime e prove meno convincenti e come dici tu, caro Joe, la scelta è difficile. Per qualcuno il responso sarà molto dolce, per qualcun altro parecchio salato. Gloria vince e Vittoria perde: peccato, lascia una veramente tosta. Antonino ma dove sei? Stasera, cazzimma a parte, sembri essere un pochino sottotono, meno partecipe, meno protagonista. Questo non mi fa star bene.

giudici-ep-4

Finisce la prima delle due puntate. Un fotogramma e siete in Alto Adige. La giornata è freddina, piove e voi siete preoccupati. I rossi e i blu si affronteranno in uno scontro fatto di cucina tirolese. Carissimo Joe, dove te ne vai? Il sole non è uscito, la temperatura è bassa e tu passeggi tra le mucche. Sei inviato speciale alla scoperta dell’altopiano. Il tuo jodel piace molto alle mucche, la Monica e la Wendy sembrano innamorate. Egregio chef Cracco, devo proprio dirlo, questa sera sei particolarmente carino, attento e paziente. Tu, gigante buono Antonino, dai morale e consigli e, come Bruno, rassicuri i concorrenti. La tua, chef Cannavacciuolo è una presenza importante. Nella malga Tuff sono tutti pronti per l’assaggio. Mister Bastianich, sei al caldo a chiacchierare mentre fuori tutti corrono, lavorano e si preoccupano. Ti raggiunge Antonino e vi cimentate con successo nel Schuhplattler, il tipico ballo tirolese. Carissimo chef Cannavacciuolo vederti prendere a paccheri il malcapitato Joe è stato un bellissimo momento di televisione. La gara è finita e i tuoi complimenti, caro Carlo, fanno felici gli esausti concorrenti. Freddo, pioggia e ansia hanno messo in grande difficoltà entrambe le squadre. A vincere sono i rossi. Ora per i blu c’è il Pressure Test e il grembiule nero. Il primo round lo superano Margherita, Daniele e Marco Vandoni. Tu, chef Bruno, prepari chi è rimasto per il secondo durissimo round. Gli ingredienti a disposizione son sempre meno, la tensione è palpabile. Tre, due, uno, stop. Bruno, cosa combini con il sale? Si scatena una corsa al rito scaramantico. Tutti tranne l’unico napoletano, roba da matti! Alla fine restano in due. Avete scelto Alain. Lui è fuori.

Miei adoratissimi, Auf Wiedersehen alla prossima settimana.
Semper voster
Il Conte

Lettera ai concorrenti (Arianna)

gabriele-e-barbieri-ep-4

Caro Gabriele, grazie ai consigli dello chef Cracco, convinci e vinci, decidi di rischiare, provare il brivido dell’incerto non accontentandoti della mystery box safe e azzardi. Scegli l’ignoto rinunciando a trota, farina, spinaci, limone, ricotta, uova e pane toscano da usare tutti, in 35 minuti. Preferisci sollevare la scatola che nasconde la vera mistery. Sei fra i favoriti perchè ai giudici, si sa, chi rischia piace e gli ingredienti sono davvero interessanti: capesante, mazzancolle, calamaretti spillo, olive, pomodorini, miele, lime, mango e scaloppa di foie gras che confondi con del patè ma poco importa. Hai 45 minuti e la possibilità di non cucinarli tutti, un bel vantaggio. Tu, giustamente, hai saputo valorizzare gli ingredienti della mistery risk: mango e foie gras è un bel rischio e l’aggiunta dello scalogno come indicato dallo chef viene premiata. Who dares win ma a Masterchef non c’è una gioia senza un dolore, è la dura legge del contrappasso: a questo, se vuoi andare avanti, dovrai abituarti. Apparentemente sei chiamato a una scelta difficile, per un attimo hai creduto che gioco sia nelle tue mani, che potrai eliminare uno dei tuoi amici avversari. Ma davvero pensavi che ti avrebbero permesso di decidere di liquidare uno dei concorrenti? Ma è previsto dal regolamento? L’insindacabile giudizio è quello dei giudici, non il tuo! Al massimo con il Blu di Morozzo potrai stabilire chi farà una ricetta dolce e chi una una salata.

michele-p-ep-4

Meno male che c’è Michele, dai retta a lui, stai senza pensieri perché cucinare il tuo miglior piatto con Marco alle tue spalle che ti minaccia di morte solo per avergli dato la prova dolce non sarà facile. Questa volta le giuste indicazioni  te le dà chef Barbieri e, sebbene il tuo piatto non sia fra i migliori, il compitino lo hai svolto bene: filetto di manzo, fonduta al Blu, asparagi e pistacchi. Oggi l’importante è andare avanti, vedremo fino a quando gli chef continueranno a darti una mano. Anche perché chi la fa, l’aspetti! Marco e Cristina ti aspettano al varco per un regolamento di conti. In bocca al lupo e fai attenzione. Un caro saluto. Cari Michele e Michele mi dispiace ma è di Giulia la prima posizione per simpatia questa settimana. L’immagine di sé in giro per la casa di buon mattino in mutande non ha eguali.

giulia-masterchef-ep-4

Leggera, nonostante qualche chiletto di troppo. Sfortunata in amore perché sempre a caccia di matti, convince non solo per allegria ma anche in cucina. Mangia e assaggia tutto senza privarsi di nulla, sempre gioiosa e sorridente. Quindi anche se tu, Michele P. hai continuato a regalarmi perle di saggezze napoletana e racconti di viaggi strampalati nelle isole greche, oggi non mi basta. Fusion Blue era davvero bruttino, sei sempre a Masterchef, ricordatelo. Meglio tu Michele G. scopri cos’è la cazzimma, come ti ha detto lo chef Antonino e falla tua, ti manca solo quella. Come sempre vi chiedo il solito favore: questa volta il messagio dovreste recapitarlo agli autori. Potreste raccomandargli un po’ più di fantasia? Basta riciclare prove già viste e riviste. Magari se un po’ di creatività, invece di chiederla sempre a voi ce la mettessero anche loro, non sarebbe male. Fatemi sapere.

Un caro saluto
Arianna

I commenti degli utenti