Superfood: 7 cibi davvero portentosi

5 febbraio 2017

I superfood sono alimenti che hanno un contenuto di nutrienti superiore alla media dei cibi comuni, in particolare sono ricchi di vitamine, minerali, fibre, enzimi, sali minerali, antiossidanti o fitonutrienti. Si tratta soprattutto di frutta, bacche, spezie e semi che contengono principi attivi particolarmente interessanti per la salute e sono quindi considerati ultra-sani. Il loro consumo sembrerebbe allontanare le malattie e i processi di invecchiamento. L’attuale attenzione sui superfood è incoraggiata da un crescente interesse pubblico sull’alimentazione e sulla salute in particolare negli ultimi anni, nei quali si fa sempre più attenzione a ciò che si porta in tavola. Ecco quali sono i 7 superfood più consumati e noti.

  1. mirtilloMirtillo. Il mirtillo contiene alcune sostanze attive: i flavonoidi noti come antocianosidi. Questi principi attivi aiutano a rallentare il processo di invecchiamento, prevenendo i danni dei radicali liberi grazie alla loro potente azione antiossidante. Il mirtillo è inoltre famoso per il benessere degli occhi e il suo estratto può anche svolgere un significativo ruolo nella prevenzione e nel trattamento di glaucoma attraverso il suo effetto sulle strutture di collagene nell’occhio. Infine il mirtillo è usato anche per il trattamento delle vene varicose.
  2. MelogranoMelograno. Il melograno contiene molte sostanze tra cui tannini, polifenoli, antocianine, flavonoidi, acidi organici; ciascuna parte del frutto del melograno (dalla buccia, alla polpa, ai semi) apporta in misura differente una particolare molecola bioattiva, esplicando funzioni diverse. Sono molecole antiossidanti che hanno la capacità di proteggerci dall’azione dei radicali liberi, dei raggi ultravioletti e dagli effetti dell’inquinamento, contribuendo a ciò che è definito effetto antiaging. Inoltre il succo di melograno può abbassare la pressione sanguigna in poco tempo e ridurre lo stress ossidativo nelle persone sane, risultando un ottimo alleato nella prevenzione cardiovascolare. 
  3. bacche gojiBacche. Sono diverse le così dette superbacche: bacche di açai, bacche di goji, maqui. Queste citate sono solo alcune di questi piccoli e colorati frutti altamente nutrienti e ricchissimi di potenti antiossidanti.
  4. tè verdeTè verde. Il tè verde è ricco di polifenoli, soprattutto di catechine con particolare attività antiossidante, tra cui ricordiamo l’EpiGalloCatechinaGallato (EGCG). L’assunzione quotidiana di tè verde è associata a numerosi effetti benefici per tutto il corpo. In particolare studi evidenziano un miglioramento della circolazione sanguigna, una riduzione del colesterolo, oltre a esercitare effetti cardioprotettivi e neuroprotettivi.
  5. cavolfioreVerdure crucifere. Cavolo, cavolfiore, verza, broccoli e cavoletti di Bruxelles, sono tutti ricchi di sali minerali, fibre e vitamina C. Sono un ottimo alleato per la nostra salute poiché rafforzano il sistema immunitario, contrastano i radicali liberi e aiutano a depurare l’organismo dalle tossine.
  6. cioccolato e fave di cacaoCacao. Quando parliamo del cacao come superfood ci riferiamo al cacao crudo. In questo caso le fave di cacao devono essere semplicemente essiccate senza surriscaldamenti, evitando così eventuale perdite nutrizionali, e possono essere successivamente polverizzate per ottenere la polvere di cacao crudo, che a sua volta può poi essere usata per produrre un ottimo cioccolato crudo. Il cacao è tra i superfood il più ricco di minerali, come calcio e ferro, e magnesio. Gustato come spezza-fame durante la giornata è un valido energizzante, oltre a aiutare l’umore grazie ai suoi effetti come leggero stimolante del sistema nervoso centrale. È anche un alimento ricco di antiossidanti e inoltre la sua assunzione migliora i livelli di serotonina nel cervello (la serotonina è una sostanza chimica che fa sentire bene e aiuta ad avere un atteggiamento positivo, salute emotiva, sonno ristoratore e molto altro). 
  7. frutta secca idee per merendeFrutta secca. Noci, nocciole, mandorle, pistacchi, anacardi, noci brasiliane o pecan sono ricche di grassi buoni, cioè acidi grassi insaturi, oltre a contenere buone quantità di ferro, magnesio, calcio, zolfo, potassio e fosforo. Sono un alimento altamente energetico e per questo il loro consumo è stato per lungo tempo ostracizzato. In realtà, se assunte nelle giuste quantità senza eccedere, sono un ottimo spuntino poiché rappresentano da un alimento particolarmente nutriente che fornisce energia e sazietà insieme a tutta una serie di nutrienti fondamentali per il nostro organismo. Nelle quantità di 20-30 g al giorno può essere quindi tranquillamente consumata anche da chi sta seguendo una dieta ipocalorica.

I commenti degli utenti