Apre a Roma l’Osteria di Birra del Borgo: cosa troverete a partire dal 22 marzo

16 febbraio 2017

I romani appassionati di birra avranno un motivo in più per attendere con trepidazione l’inizio della primavera. La notizia era nell’aria, adesso è ufficiale:più di 300 metri quadri per un locale che è osteria, pizzeria, cocktail bar e tanto altro l’Osteria di Birra del Borgo aprirà il 22 marzo a Roma nel quartiere Prati, al posto di Romeo, a sua volta in procinto di riaprire a Testaccio. Un progetto ambizioso e una squadra di fuoriclasse per un locale che sarà sì osteria, ma allo stesso tempo brewpub, lounge and cocktail bar, pizzeria e galleria d’arte. Scopriamo questo dream team: oltre a Leonardo Di Vincenzo fondatore di Birra del Borgo, ci saranno campioni del calibro di Gabriele Bonci (che non si occuperà solo di pani e pizze ma rappresenterà un po’ il capitano della squadra) Marco e Irma Valente della Taberna di Palestrina in cucina, i bartender del Jerry Thomas alla mixology, Castroni per il caffè e i ragazzi della Galleria Varsi per le esposizioni di opere d’arte.

Leonardo Di Vincenzo

Al pari dei nomi, anche i numeri sono di tutto rispetto: più di 300 i metri quadri, circa 100 i coperti divisi equamente tra sala ristorante e zona lounge, uno spazio riservato agli eventi speciali con 14 posti; un piccolo impianto di produzione da 350 litri, 24 spine (di cui 4 linee a pompa) e in più botti di legno e anfore in terracotta per fermentazioni e affinamenti sperimentali. Oltre alle birre prodotte in loco, non mancheranno quelle realizzate nella casa madre di Borgorose, così come sarà possibile degustare le limitatissime produzioni dell’impianto di Collerosso, primissima sede del birrificio, laddove tutto ebbe inizio e luogo in cui si realizzano le cotte più particolari e ardite. Saranno inoltre ospitate le birre di altri birrifici amici che in passato hanno già preso parte a progetti e iniziative marchiate BdB. Dal punto di vista gastronomico, il cibo non sarà un semplice accompagnamento alle bevute ma si cercherà di creare un dialogo importante tra birra e cucina con abbinamenti e percorsi di degustazione.

birra del borgo-2

Come abbiamo detto, ci sarà la pizza di Gabriele Bonci, da gustare per la prima volta seduti a tavola, il pane fatto con il lievito naturale del Panificio Bonci, la mozzarella di Campo Felice, una ricca selezione di formaggi del territorio, fritti, verdure, zuppe, primi e secondi piatti da allevamenti consapevoli e altre specialità preparate dai ragazzi della Taberna di Palestrina. E sarà proprio Marco Valente a incarnare pienamente la figura dell’oste. Insomma, le premesse sono davvero interessanti, cominciate pure a fare il conto alla rovescia.

I commenti degli utenti