Terre di Toscana e Golosizia: dal 4 marzo più di 600 etichette e cibo stellato

23 febbraio 2017

Terre di Toscana, la manifestazione dedicata ai migliori vini della regione, spegne quest’anno le dieci candeline e, per festeggiare l’importante traguardo, i giorni non saranno più due (com’è avvenuto finora) ma addirittura tre.torna terre di toscana, la manifestazione dedicata alle migliori etichette della regione La decima edizione della kermesse si svolgerà all’UNA Hotel Versilia di Lido di Camaiore e inizierà sabato 4 marzo per continuare nella giornata di domenica 5 e terminare poi lunedì 6 marzo: tre giorni interi per degustare le oltre 600 etichette presenti, a conferma che la Toscana rimane tra le regioni top della produzione vinicola del Paese. 130 produttori porteranno in assaggio alcune delle denominazioni più importanti e famose della Toscana, dal Chianti Classico al Brunello di Montalcino, dalla Vernaccia di San Gimignano al Vino Nobile di Montepulciano.

vino

E ancora i grandi rossi di Bolgheri, il Morellino di Scansano e altri distretti emergenti come la Val di Cornia, il Montecucco, Cortona, la Val d’Orcia, i territori del Casentino, del Mugello e la Versilia. Insieme a Terre di Toscana, i partecipanti potranno approfittare di Golosizia, la sezione dedicata al cibo e ai grandi chef. Un evento dentro l’evento. Domenica 5 marzo, Claudio Mollo, giornalista enogastronomico, presenterà Golosizia, la cucina dei castelli: dietro ai fornelli, a partire dalle 15.00 tre grandi cuochi, che lavorano nelle cucine di altrettanti famosi castelli toscani. Sarà l’occasione per vedere all’opera lo chef Daniele Sera del Castello di Casole a Casole d’Elsa, il neo stellato Vincenzo Guarino, chef del Castello di Spaltenna di Gaiole in Chianti e Giovanni Luca di Pirro, chef del Castello del Nero di Tavarnelle Val di Pesa. Il prezzo? Accessibile a tutti, considerando che, con 25 euro (al giorno) l’ingresso dà il diritto a degustare tutti i vini presenti.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti