Da Retrobottega con Ritual Lab si festeggia la Settimana della Birra Artigianale

7 marzo 2017

Per somiglianza, per contrasto, per tradizione. Per abbinare la birra al cibo le variabili sono tali e tante che non occorre un solo assaggio. Le caratteristiche dell’una devono attenuare o esaltare le peculiarità dell’altra, in un gioco di rimandi che tanto più è continuo tanto più riuscito. E quale miglior momento per esaltare la cucina che quello in cui sorseggia una birra? Magari durante la Settimana della Birra. Artigianale, ovviamente. Non scherziamo. Solo materie prime selezionate, ricerca continua, controlli di tutta la produzione, della distribuzione, del servizio. Per un assaggio che renda giustizia o gloria, dipende dai casi, al lavoro di mastro birraio e di tutta l’azienda. Un assaggio che sappia accompagnare ogni boccone succulento del pasto.

settimanadellabirraartigianale-4

Noi abbiamo partecipato a Where Beer Happens – la cucina incontra la birra. La cena ha sancito l’unione di Retrobottega e del birrificio Ritual Lab ma, se avessimo voluto o potuto, avremmo avuto davvero l’imbarazzo della scelta. Oltre 500 gli eventi previsti, in tutta Italia, da Sud a Nord, dalla Pils alla Stout, passando per i Lambic, i Barley wine, qualche esperimento, la Iga. Non solo Roma dunque, che pure continua ad essere la città più frizzante e attiva tra tutte. L’intero mondo brassicolo in festa per una settimana, in fermento. Mi si perdoni lo humor. Dal 6 al 12 MarzoDeus ex machina Andrea Turco che muove le fila del blogzine Cronache di Birra e organizza il festival Fermentazioni (a Roma, Officine Farneto) e che neanche ora che l’inverno giunge al termine pare riposarsi. La partecipazione è capillare, in molti (birrifici, pub, ristoranti) abbinano gli eventi alle promozioni.

settimanadellabirraartigianale-11

Abbiamo cenato di lunedì sia per iniziare bene la settimana sia per inserirci silenti all’interno della routine di servizio di un indirizzo, Retrobottega (in via della Stelletta 4), giovane e centralissimo. Solitamente è proprio di lunedì che abbassa le saracinesche, la saracinesca. Non in questa occasione speciale. Alla plancia di comando Alessandro Miocchi, che dialoga con l’esterno puntellato al di là del pass. Il locale è tutto giocato intorno alla cucina, si cena assaporandone i profumi, godendo degli effluvi allettanti. I piatti, come si conviene a uno chef che abbia attenzione alla contemporaneità, rispettano i dettami del nuovo millennio: creatività, prodotti del territorio, cucina povera, minimalismo giapponese, scuola francese, gusto italiano, giustapposizione di consistenze, accordi di sapori opposti, retrolfattive ricercate. In porzioni lussuriose, soprattutto carni e verdure lussureggianti.

settimanabirraartigianale-retrobottega-ritual-lab-giovanni-faenza

Come ci si abbina a tutto questo? Con la ricercatezza derivata da un amore dapprima teutonico poi anche anglosassone per le birre ben fatte. Con attenzione, come si diceva poc’anzi, a tutto il processo che porta la birra dalla materialità degli ingredienti al consumatore. Non dimenticando il trasporto e la shelflifeGiovanni Faenza è portavoce entusiasta del birrificio alle porte di Roma, Ritual Lab, a Formello per essere precisi, a qualche km dal lago di Bracciano. Qui non si fa solo produzione, ma anche corsi di avvicinamento al mondo birraio, con un mastro di scuola tedesca. Ma la cena? 5 birre in abbinamento per 8 portate in un crescendo di gusto. Soprattutto carne, ma anche pesce, giungendo dulcis in fundo prima al quinto quarto, poi al cioccolato. E sul versante liquido Pils, Lemon Ale, Session Ipa, Oatmeal Stout e Fruit Double Ipa. In un giostra, come dicevamo all’inizio, che non ha necessità di fermarsi. A suggellare un legame tra birra e cibo che non potrebbe essere più serrato.

Per chi si fosse perso questa cena ma, rimanendo nella Capitale, volesse partecipare a un evento altrettanto interessante, presso Il Tino lo Chef Daniele Usai sarà vita al primo corso di cucina completamente dedicato alla birra artigianale. Giovedì 9 dalle 15 alle 19. Birrificio ospite Birradamare. Oppure se siete a Milano durante la stessa giornata PicoBrew presenta al Pub Itinerante una Keller Pils con bacche di goji.

I commenti degli utenti