30 ricette di street food indonesiano da non perdere

10 marzo 2017

L’Indonesia è un Paese dal fascino irresistibile. Spiagge, natura, templi, storia… e buon cibo. Non si parla molto della cucina indonesiana e invece è una tradizione molto interessante, fatta di colori e mix di culture. lo street food è venduto da venditori ambulanti o nei warung, piccoli chioschi a gestione familiare Pensate che in questo arcipelago vivono più di 300 gruppi etnici diversi, elemento che si riflette in una moltitudine di ricette. Tra queste, la maggior parte riguardano quello che è definito street food, una tradizione molto sentita in Indonesia. Molti di questi cibi di strada risentono delle influenze regionali, ma anche cinesi e olandesi. L’arcipelago è stato infatti una colonia olandese per circa 350 anni. Questi piatti sono venduti da venditori ambulanti o dai proprietari dei warung, dei piccoli chioschi a gestione familiare che hanno la funzione di bar o di alimentari. Sono molto popolari, sia tra i turisti che tra gli indonesiani. Pensate che nel 2011 la CNN ha realizzato un sondaggio internazionale con 35mila votanti per stabilire i 50 cibi più buoni al mondo. Ebbene, l’Indonesia si è posizionata con 3 ricette di cui 2 cibi di strada: nasi goreng e satay. Vi abbiamo incuriosito? Scoprite questi 30 piatti di street food indonesiano da non perdere.

  1. bakmiBakmi: iniziamo da un piatto di chiara influenza cinese. Con questa parola si intendono i noodles con carne, di solito di maiale, cotta alla barbecue oppure macinata e condita con la salsa di soia. I noodles possono essere serviti asciutti o sotto forma di zuppa. Variante molto popolare di questo piatto (ricordiamo che la maggioranza delle popolazione è di fede mussulmana) è quella con la carne di pollo chiamata Mie Ayam. La carne è tagliata a tocchetti e cotta nella salsa di soia con gli aromi, tra cui l’aglio. Alcuni aggiungo i funghi in cottura.
  2. baksoBakso: sono polpette, una delle ricette di street food più amate. Possono essere preparate con pollo, maiale o manzo oppure con carne mista. Di solito queste polpette sono servite in una ciotola con brodo di manzo o pollo. Si aggiungono noodles o vermicelli di riso (Bihun), verdure saltate in padella e uova oppure con scalogno fritto, sedano e wonton. Anche in questo caso, l’influenza cinese è forte.
  3. siomaySiomay o somay: potremmo definirlo un parente di una nota specialità di dim sum. Sono infatti ravioli di pesce bolliti e serviti con verdure e una salsa a base di arachidi, salsa di soia e sambal (un condimento indonesiano piccante). Il ripieno può essere fatto con il tropicale wahoo ma anche sgombro, tonno oppure gamberi. Come contorno di solito si usano cavoli, patate bollite, uova e zucca amara. Di solito i venditori ambulanti di siomay girano in bicicletta, trasportando un carretto con tutto il necessario per la cottura a vapore. Nella variante chiamata Batagor o Bakso Tahu Goreng i ravioli sono fritti.
  4. sataySate o satay: la salsa di arachidi ritorna in questa ricetta di spiedini di carne, popolarissimi per le strade indonesiane. Sono originari dell’isola di Giava e per molti rappresentano il piatto nazionale dell’Indonesia. Potete trovare carne di montone, oca, pollo, maiale, manzo, coniglio ma anche tofu oppure pesce. In ogni caso, gli ingredienti sono fatti marinare nella curcuma prima della cottura alla griglia. Gli spiedini di solito sono serviti con riso, cipolla e cetrioli sottaceto.
  5. pempekPempek o empek-empek: stiamo parlando di una torta di pesce molto saporita originaria di Palembang, una città nella parte meridionale dell’isola di Sumatra, anche se secondo la tradizione locale è stato un anziano immigrato cinese a creare la ricetta. Per conservare il pesce in modo diverso, decise di mescolarne le carni con la tapioca e le spezie e iniziò a vendere questa specialità per strada, girando con il suo carrettino. Questa tortina può avere forme diverse e alcune varianti. Nel Pempek Kapal Selam per esempio c’è pure l’uovo. Il Pempek Pistel ha invece tra gli ingredienti la papaya. Di solito comunque questa ricetta è accompagnata da riso o noodles, una salsa acida chiamata kuah cuka o cuko e cetrioli sottaceto.
  6. otak otakOtak-otak: un’altra famosa ricetta di street food proveniente da Palembang. È sempre una torta di pesce ma la sua particolarità è che viene avvolta in foglie di banano prima di essere cotta sul carbone. Spesso è servita con salsa di soia piccante ma si può trovare, soprattutto a Giacarta, accompagnata pure dalla salsa agli arachidi.
  7. buburBubur ayam: questo piatto è perfetto per una colazione al volo! Un porridge di riso con straccetti di pollo e una serie di condimenti tra cui scalogno fritto o semplicemente tagliato fresco, sedano, cakwe (una pasta fritta di origine cinese). La ricetta ha qualche variazione sul tema. Tra gli ingredienti possiamo infatti trovare il mais, il pesce, la cassava oppure qualcosa di dolce, come nel caso del bubur kacang hijau, un porridge con il fagiolo indiano, spesso usato nel Sud-Est asiatico per i dessert.
  8. nasi gorengNasi goreng: letteralmente è riso fritto e, come abbiamo accennato, è una delle ricette più amate al mondo. È un’altra di quelle specialità considerate il piatto nazionale dell’Indonesia e per molti è la colazione tradizionale. Il riso di solito è profumato con una salsa di soia dolce (Kecap Manis), pasta di gambero (Terasi), aglio, scalogno e un pizzico di peperoncino. Come accompagnamento si trovano spesso uova, gamberi o pollo, cracker di gambero, carote e cetrioli sottaceto.
  9. nasi udukNasi uduk: nome simile ma ricetta diversa. Quando si parla di nasi uduk si parla di una specialità di Giacarta a base di riso bollito nel latte di cocco. Per gli indonesiani rappresenta il pranzo e di solito è proposto insieme ad altri ingredienti come pollo fritto, tempeh, uova bollite o sotto forma di omelette e cracker.
  10. Nasi gila: significa riso pazzo per il fatto che sia servito con pezzettini di carne alla rinfusa e di qualsiasi tipo. Potete trovare castrato, salsicce, carne di agnello, bocconcini di pollo, polpette. A decorazione del piatto non può mancare una manciata di Kripik, dei piccoli cracker che possono essere sia dolci che salati.
  11. soto ayamSoto: si tratta di una zuppa tradizionale indonesiana a base di brodo, carne e verdure (tra cui scalogno fritto). È una ricetta molto diffusa nell’arcipelago e alcuni ingredienti possono variare a seconda delle zone. Soto Ayam, per esempio, è la zuppa di pollo, ed è di solito proprio proposta come street food così come Soto Mie, la variante con i noodles. A Giacarta, invece, tra il gruppo etnico dei Betawi, la zuppa Soto si prepara con carne di manzo e latte di cocco.
  12. laksaLaksa: un’altra ricetta di zuppa tipica della popolazione dei Peranakan, discendenti degli immigrati cinesi che raggiunsero questa parte di mondo tra il XV e il VII secolo. È un piatto piccante a base di noodles, udon o riso, pollo, pesce oppure gamberi. Questa ricetta è diffusa anche a Singapore, in Malaysia e nel Sud della Thailandia con qualche piccola differenza.
  13. Mie Ayam: noodles e pollo, semplice, no? Nella ricetta non mancano salsa di soia e aglio, due ingredienti importanti nella cucina indonesiana. La pasta è rigorosamente cotta al dente.
  14. shutterstock_435846106Bakmi Goreng: parliamo ancora di noodles perché sono protagonisti di questa ricetta. In questo caso sono fritti e mescolati con scalogno, salsa di soia, verdure, uova, carne o pesce. Li potete assaporare con il pollo, il manzo, il montone, l’oca, i gamberi, i calamari e così via. Anche in questo caso ci sono delle varianti locali. Nella provincia di Aceh si usano per esempio noodles più spessi che in altre zone e una pasta speziata al curry. L’origine di questo piatto è cinese e probabilmente deriva dal chow mein.
  15. ketoprakKetoprak: una ricetta di street food indonesiano che piacerà a tutti i vegetariani in ascolto. Gli ingredienti sono: tofu, vermicelli di riso, verdure, una tortina di riso che si chiama Ketupat o Lontong e germogli di soia. Come condimento si usa la salsa di arachidi e come guarnizione lo scalogno fritto. Di solito i venditori preparano gli ingredienti a casa e poi li combinano in strada, davanti ai vostri occhi così che possiate anche specificare il livello di piccantezza desiderato.
  16. gado gadoGado-gado: è una ricetta che può accompagnare anche il sopra citato Ketoprak. Si tratta di una ricca insalata a base di verdure (cavolo, spinaci, patate, ecc.) bollite o cotte al vapore, germogli di soia, uova sode, tofu, tempeh. Non può mancare il condimento agli arachidi anche se, a Giacarta, si preferisce la salsa di anacardi.
  17. karedokKaredok: è la versione cruda del Gado-Gado. Mangiarla così, per strada, può farci assalire da qualche preoccupazione per quanto riguarda l’aspetto igienico. In Indonesia è normale ma se non vi sentite sicuri preferite l’insalata di verdure cotte o il Tauge Goreng.
  18. Tauge goreng: altra insalata indonesiana arricchita di noodles. I veri protagonisti di questa ricetta sono però i germogli di soia fritti e accompagnati da tortine di riso pressato e tofu. Altra particolarità di questo piatto è il condimento a base di un tipo di fagiolo fermentato che si chiama Oncom. Questo viene schiacciato e mescolato con olio vegetale, pomodoro, aglio, scalogno, spezie, salsa di soia dolce, pasta di soia fermentata (Tauco), succo di lime e un pizzico di sale. Tauge Goreng è una specialità di Giacarta e della città di Bogor.
  19. martabak telorMartabak telor: è una sorta di pancake salato, spesso, saltato in padella fino a diventare croccante, ripieno di carne macinata e scalogno. Di solito è servito con i cetrioli sottaceto, a meno che non si tratti della sua variante dolce, il Martabak Manis.
  20. manisMartabak manis: è uno degli snack dolci preferiti dagli indonesiani. Il ripieno di questo grosso pancake può essere fatto di cioccolato, formaggio, arachidi, frutta (soprattutto banana o durian) e persino Nutella.
  21. asinanAsinan: con asin in Indonesia si intende la tecnica di conservare gli ingredienti immergendoli in una soluzione salata. Con questo sistema si trattano sia le verdure che la frutta. In particolare, l’Asinan di verdure (cavoli, germogli di soia, lattuga, ecc.) con salsa di arachidi piccante è tipico della popolazione Betawi a Giacarta. L’Asinan di frutta (mango, ananas, papaya, jicama o patata messicana, ecc.) con salsa piccante e arachidi invece è tradizione della città di Bogor.
  22. kerak telorKerak telor: spesso abbiamo parlato dei Betawi e c’è chi dice che questo gruppo etnico è responsabile della maggior parte delle ricette di street food che potete trovare a Giacarta. Il Kerak Telor è una di queste. È una omelette piccante a base di uova e riso glutinoso, che viene servita con gamberi essiccati, scalogno fritto e serundeng ovvero scaglie di cocco anch’esse fritte. Queste omelette sono cotte sul momento dai venditori e possono essere preparate sia con uova di gallina che con uova d’oca.
  23. seblakSeblak: protagonista di questo piatto è il Krupuk ovvero i tradizionali cracker indonesiani. Questi sono bolliti o fritti con verdure, uova e carne (pollo, manzo) oppure ingredienti di mare (pesce, calamari, gamberi). A completare il tutto ci pensa la salsa piccante a base di scalogno, aglio, salsa di soia dolce, zenzero aromatico (Kencur) e peperoncino. Questa ricetta è tradizionale della città di Bandung ma potete trovarla anche per le strade di Giacarta.
  24. kuprukKrupukKerupuk: come abbiamo accennato, sono dei cracker. Si trovano in tutto il Sud-Est asiatico, ma anche in Olanda, con qualche differenza. In Indonesia, per esempio, di solito sono a base di pesce, gamberi o calamari, ma ne esiste anche una versione di riso, all’aglio, alla cassava, fatti con la cotenna di maiale. Probabilmente i più famosi sono quelli di gambero chiamati Krupuk Udang.
  25. kueKue: con questo nome si intendono vari dolcetti che sono di solito venduti nei mercati. Un esempio di queste specialità sono i Kue Api, una sorta di pancake, morbido al centro, preparato con farina, latte di cocco, zucchero, vaniglia, lievito e un pizzico di sale. A volte è aggiunto un colorante naturale di colore verde ricavato dalle foglie di una pianta tropicale (Pandanus amaryllifolius).
  26. serabiSerabi: simile al Kue Api, è sempre un pancake realizzato mescolando farina e latte di cocco. Sono aggiunte però anche le scaglie di cocco nell’impasto e un topping a base di sciroppo di cocco, frutta fresca, cioccolato, ecc. Famosi sono i Serabi di Surakarta e di Bandung.
  27. Smorgasburg-Lumpia-Shack-1024x682Lumpia: è il nome con cui in Indonesia sono diffusi i classici involtini primavera cinesi. Ne esistono però di diversi tipi. Il più diffuso è il Lumpia Semarang, originario dell’omonima città dell’isola di Giava. Il ripieno è fatto di germogli di bambù, gamberi essiccati oppure pollo. Possono essere fritti o no ma sono sempre serviti con una salsa piccante. Il Lumpia Goreng è invece di solito a base di verdure e può essere venduto da solo o come parte del fritto misto indonesiano, il Gorengan.
  28. gorenganGorengan: come abbiamo accennato, è un piatto di fritti assortiti. Non c’è che dire, è uno degli snack più amati. Impossibile resistere! Di solito questa specialità prevede: banana, tempeh, tofu, patate dolci, pezzetti di cassava, oncom, frutto dell’albero del pane. Il tutto rigorosamente fritto, naturalmente.
  29. bakwanBakwan: all’interno del Gorengan, c’è un’altra specialità che merita una menzione speciale. Stiamo parlando del Bakwan ovvero delle verdure in pastella. Di solito si usano carote, germogli di soia e pezzetti di foglie di cavoli. È una ricetta simile alla tempura giapponese di verdura. Nei mercati si può trovare anche la variante arricchita di gamberi.
  30. bakpaoBakpao o Bakpau: sono panini ripieni, cotti al vapore che ricordano i baozi della pasticceria cinese. Il ripieno di carne di maiale, tradizionale in Cina, in Indonesia è spesso sostituito con macinato di manzo oppure pasta di fagioli rossi o di fagioli indiani. Si può trovare persino la versione al cioccolato. Per non confondersi, i diversi gusti sono di solito segnalati con un puntino di colore diverso sulla superficie delle pagnotte.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti