Città della Pizza: cosa berremo

31 marzo 2017

Pizza e birra o pizza e bollicine, cosa è meglio? Sarà una bella scelta dettata esclusivamente dal gusto personale durante i tre giorni della Città della Pizza (al Guido Reni District di Roma dal 31 marzo al 2 aprile), alla città della pizza, per accompagnare le opere dei pizzaioli ci saranno prosecco e birra grazie alla presenza del Consorzio di Tutela del Prosecco DOC e del Birrificio Baladin. L’abbinamento  della giusta bevanda con la pizza rappresenta una questione parecchio dibattuta negli ultimi anni dopo decenni di monopolio esclusivo del binomio pizza&birra. Sebbene il movimento delle birre artigianali si discosti non di poco dal concetto di birra classica e riesca a esprimere una voce importante nel campo degli abbinamenti gastronomici, l’Italia resta ancora il Paese che ordina pizza e birra media. Questa consuetudine, fortemente radicata nel DNA italico, spesso non tiene conto delle caratteristiche delle singole pizze che possono cambiare tantissimo le regole di un corretto abbinamento al pari di un piatto di cucina accostato ad un giusto vino.

open baladin fest

Il vino invece non è spesso neanche immaginato come opzione possibile in pizzeria, e questa convinzione si rivela errata. Una delle principali difficoltà nel trovare il giusto abbinamento è legata alla figura della pizza margherita o comunque a pizze su base rossa dove il pomodoro, fantastico primo attore nel disco di pasta, può diventare una bestia nera da accostare al giusto vino. Sebbene esistano vini che riescono a sfatare questo tabù, bisogna ricordarsi che nei menu sono presenti diverse pizze su base bianca arricchite da salumi, formaggi e verdure, elementi che riescono agevolmente a trovare i giusti abbinamenti come accade con un piatto di cucina. Le bollicine sono un passepartout nel gioco di accostamento al mondo della pizza: la loro capacità di sgrassare e pulire la bocca dopo ogni morso rappresenta una carta vincente quando si cerca una bevanda non troppo impegnativa ma che sappia accompagnare egregiamente una serata in pizzeria.

prosecco

Il Consorzio di Tutela del Prosecco Doc sarà presente durante i tre giorni della manifestazione dando la possibilità al pubblico di poter scegliere fra le seguenti etichette in accompagnamento alle pizze sfornate dai maestri pizzaioli: Az Vinicola Riva dei Frati, Perlage Winery, Cantina colli Euganei, Azienda Agricola Le Colture, Masottina, Soligo, Azienda Agricola Conti Collalto, Albino Armani – Casa Belfi, Società Agricola Masot, Antonio Facchin & Figli. Il consorzio organizzerà in una area apposita ben 15 degustazioni tematiche guidate da esperti sommelier oltre a partecipare come partner  sia al workshop La pizza e i suoi abbinamenti, sia ai diversi eventi del Ferrarelle Sensational Brunch & Dinner.

birral-baladin-opengarden-hd

Il Birrificio Baladin rappresenta una pietra angolare del movimento brassicolo artigianale italiano. Baladin è un nome che richiama una forte territorialità nella sua intera linea di etichette: dal 2012 si fregia del titolo di birrificio agricolo grazie alla produzione interna delle materie prime utilizzate nelle cotte. Alla Città della Pizza, Baladin si presenterà con 4 spine legate alla linea Open e Nazionale, stimolando il pubblico presente durante gli eventi con abbinamenti classici ma anche con proposte più audaci grazie alla straordinaria poliedricità di gusto del mondo delle birre artigianali. Saranno presenti anche le birre in bottiglia in vendita al pubblico per conoscere tutta la gamma offerta dal birrificio.

I commenti degli utenti