14 street food olandesi da non perdere

5 aprile 2017

Alcune delle ricette dello street food olandese sono super famose. Pensate alle patatine o al panino con le aringhe: sono un must mentre si cammina lungo i canali, tra le stradine di Amsterdam, prima di visitare un museo o mentre si va a caccia di souvenir. Magari possiamo accompagnare lo spuntino con un bicchiere di birra e vivere a pieno l’atmosfera culinaria olandese. Ma oltre alle popolari patatine, c’è di più? La risposta è sì e stiamo per svelarvi le specialità assolutamente da non perdere durante un viaggio in Olanda. Preparate i bagagli e non dimenticate di assaggiare 14 specialità di street food olandese.

  1. bitterballenBitterballen: uno degli snack preferiti dagli olandesi, per strada ma anche nei pub insieme a un boccale di birra locale. Fanno parte di quelli che in Olanda vengono serviti come bittergarnituur, ovvero degli stuzzichini saporiti proposti come aperitivo. Le bitterballen (o solo bitter) sono delle polpettine croccanti a base di carne di manzo o di vitello, burro, prezzemolo, noce moscata. Alcuni aggiungono anche un pizzico di curry o dei piccoli tocchetti di verdura.
  2. kroketKroket: spesso nel bittergarnituur o tra le proposte di cibo da strada troviamo anche le crocchette. Il ripieno è a base di ragù di manzo o vitello ed è avvolto da una croccante panatura. Sono diventate popolari dopo la seconda guerra mondiale e oggi si possono trovare in diverse varianti: pollo, gamberetti, verdure, noodles ma anche con carne e salsa al burro di arachidi. Altra particolarità di queste crocchette è che sono una delle specialità più amate delle macchinette automatiche della famosa catena Febo. Qui potete acquistare anche patatine fritte, hamburger, Frikandellen e Kaassoufflés (di cui parleremo più avanti).
  3. PatatineVlaamse frites: le patatine fritte sono una delle grande specialità di questa parte di Europa. Qualcuno forse si ricorda la fila chilometrica davanti al chiosco del padiglione del Belgio a Expo Milano 2015. Vlaamse frites significa patatine fiamminghe, nome che è sinonimo di qualità in Olanda. Perché questa ricetta è tanto speciale? Perché le patatine vengono fritte due volte e questo rende l’esterno più croccante. Sono servite in un cono di carta e potete accompagnarle a diverse salse diverse (di solito si parla di una decina di proposte in menu). La più gettonata è la maionese ma provate anche la salsa al curry o all’aglio, il sugo d’arrosto, il formaggio oppure la salsa piccante.
  4. patatine-oorlogFriet oorlog: una variante delle patatine fiamminghe sono queste friet oorlog, che significa patatine della guerra. In questo caso vengono accompagnate con maionese, pezzettini di cipolla cruda e una salsa di origine indonesiana a base di burro d’arachidi. Ci sono delle piccole varianti regionali ma di certo rimane una specialità molto saporita.
  5. frikandelFrikandel: abbiamo accennato prima a questa ricetta che potete trovare anche nei distributori Febo. Di che cosa si tratta? È una specie di hot dog morbido, senza pelle, preparato con carne mista macinata e poi fritto. Potete mangiarlo all’interno di un panino oppure così, di solito accompagnato da maionese, ketchup al curry e cipolla cruda tritata.
  6. kassouffleKaassoufflé: quando andiamo a una macchinetta Febo e chiediamo un Kaassoufflé stiamo parlando di una pasta morbida fritta al formaggio . Viste le tante ricette olandesi a base di carne, questa specialità da strada è molto amata tra i vegetariani. Secondo alcuni si ispira al gorengan indonesiano. Potete addentarlo così, al naturale, oppure accompagnarlo con mostarda, maionese, ketchup normale oppure al curry.
  7. broodje haringBroodje haring: il panino con l’aringa è una delle ricette di street food più tradizionali in Olanda. Del resto le aringhe sono un ingrediente fondamentale per la cucina olandese. Il pesce viene pulito e conservato in una salamoia salata. È una delle specialità di pesce crudo tra le più famose al mondo. I filetti di aringa vengono proposti con un panino bianco, cipolla tritata, cetrioli sottaceto e le immancabili salse.
  8. broodje-pomBroodje pom: è un piatto che gli olandesi condividono con la cucina della comunità del Suriname, di cui in Olanda c’è una buona rappresentanza visto che è stata una colonia olandese fino al 1975. Si tratta anche questa volta di un panino, di solito ripieno di pollo al curry o marinato con una mistura di spezie. Spesso è servito con i sottaceto e una salsa a scelta.
  9. kibbelingKibbeling: torniamo a parlare di pesce, perché oltre all’aringa per le strade olandesi potete trovare questi bocconcini fritti di merluzzo, pollack o pesci simili dalla carne bianca. Di solito sono accompagnati da una maionese aromatizzata con erbe aromatiche o con i sottaceti. I kibbeling si possono anche trovare in abbinamento alla salsa all’aglio per chi ama i sapori decisi.
  10. rookworstRookworst: è una salsiccia affumicata tipica olandese. Tradizionalmente si usa carne di maiale macinata e speziata, ma negli ultimi anni si trova anche una versione a base di tacchino. Potrebbe assomigliare a un hot dog ma questa salsiccia è più grande e ha la pelle più spessa. Potete assaggiarla semplicemente con un cucchiaio di mostarda oppure nello stamppot, uno stufato molto ricco.
  11. oliebollenOliebollen: passiamo al dolce. Tra i dessert più tipici dello street food olandese troviamo queste palline di pasta fritta che possono ricordare i nostri tortelli o castagnole di carnevale. A volte la ricetta dell’impasto può prevedere pezzi di frutta, uvetta o canditi. In Olanda sono fritti nell’olio vegetale mentre nelle Fiandre si usa lo strutto per la frittura.
  12. OntbijtkoekOntbijtkoek: una fetta di questa torta, un caffè take away e via che inizia la giornata! Questo dolce è preparato con la farina di segale e tante spezie e in Olanda viene proposto spesso a colazione. Se avete tempo di fermarvi un attimo a sedere, potrete spalmarne una fetta con una noce di burro. Spesso infatti gli olandesi lo utilizzano al posto del pane.
  13. stroopwafelStroopwafel: due sfoglie di cialda croccante ripiene di un dolce sciroppo profumato alla cannella (stroop). Che cosa volere di più? E in più, strano ma vero, questa ricetta non è fritta. È originaria della cittadina di Gouda, famosa anche per l’omonimo formaggio. Questi dolcetti si trovano comunque facilmente in tutta l’Olanda, nelle pasticcerie ma anche nelle bancarelle per strada o nei mercati.
  14. PoffertjesPoffertjes: sono come dei pancakes, ma meno spugnosi. In più viene usata per la preparazione la farina di grano saraceno. Li troverete spesso in inverno, cotti sul momento in bancarelle ai margini delle strade. Come “topping” si usano di solito semplicemente burro e zucchero a velo ma possono anche proporveli con la panna montata, le fragole o lo sciroppo.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti