Canovacci: al teatro Parioli di Roma i corsi di cucina d’autore

6 aprile 2017

Siete di Roma o avete in programma di andarci, o non siete troppo lontani, o non vi pesa prendere il treno… in tutti questi casi probabilmente vi interesserà sapere quel che succede al teatro Parioli, con l’arrivo di Canovacci – Laboratori di Cucina d’Autore e Bere Bene. Gli incontri nascono dall’iniziativa di Federico Iavicoli in collaborazione con l’Associazione Culturale Le Tre Grazie. Se il tema già vi stuzzica, dovete sapere che si ascolta, si impara, ci si mette alla prova, ma soprattutto si assaggia. Le categorie di serate a cui potrete partecipare sono tre: laboratori (in cui approfondire in maniera più strutturata, con un ciclo di incontri, le tematiche proposte), workshop (per una full immersion sull’argomento preferito), serate a tema (col suggestivo titolo “metti una sera…”, ci si imbatte in esperienze culinarie stravaganti e appetitose). Qualunque sia la vostra indole, perciò, il vostro modo di mangiare, la capacità d’attesa, l’energia dei neuroni, ecco la lista da spulciare per avere un’idea più chiara.

  1. still-life-teglia-di-verdure-al-forno-2Cucina vegetariana. Per essere davvero sul pezzo, vi diletterete con la cucina priva di carne e pesce in tre incontri da tre ore, culminanti ovviamente nell’orgogliosa degustazione di ciò che si prepara. Lo studio verterà sull’uso delle spezie, sulle migliori tecniche di taglio e di cottura, sulla conservazione dei prodotti e sui modi più gustosi per abbinarli. Tenetevi liberi a partire dal 2 maggio.
  2. cocktailIntroduzione Bartending. Se siete sempre stati affascinati dai misteri alchemici che accadono dietro i banconi dei pub, questo è il corso che fa per voi. In 10 incontri (il primo sarà il 2 maggio) imparerete a maneggiare le intriganti attrezzature da barman, sapendo cosa metterci, come mischiarlo, come conservarlo e come servirlo. Arrivando addirittura a dare un nome a tutto quello che farete.
  3. uovaPrima l’uovo. L’uovo in cucina sembra l’argomento più banale, ma può nascondere perigliose insidie. Per evitare ogni rischio e svelare tutti i segreti, il 5 aprile immergetevi in questo corso accelerato. Saprete come valutarne la freschezza, come cuocerlo, quali errori evitare per salvare maionesi, frittate, carbonare e tentare anche l’incontro con uova meno quotidiane come quelle di quaglia.
  4. risotto-alla-moda-di-una-voltaL’onda perfetta. Se vi siete tenuti liberi il 5 aprile ma l’uovo vi interessa poco, gettatevi a capofitto nell’esperienza del risotto perfetto. In un incontro intensivo scoprirete tutto: mantecature, precotture e cotture, passando per alternative inconsuete come le gallette fatte in casa. Ma protagonista assoluta sarà la leggendaria onda.
  5. Tartare di tonno still lifeIl guizzo. Gli amanti del pesce crudo non possono mancare l’8 aprile: nel bistrot del teatro Parioli si parlerà di brining, sashimi, tartare, carpacci, marinature, ceviche. Non si scalderanno i fornelli, ma, come sempre, si assaggia.
  6. Chi ci capisce è bravo! Dal 18 aprile arriva finalmente l’occasione per mettervi alla prova. Non mancheranno come sempre gli assaggi, ma in questo caso saranno bendati. I concorrenti dovranno degustare salumi e formaggi cercando di riconoscerli; ai vincitori, l’onore di poter partecipare a un altro incontro, in quei cercare nuovamente di stupire tutti.
  7. birraLa più grande invenzione di tutti i tempi. Salvatore Cosenza accompagnerà i partecipanti in uno spumeggiante viaggio lungo i 6000 anni della birra. Una serata di conversazioni e degustazioni (la prima sarà il 13 maggio), in cui non mancheranno specialità da spizzicare.
  8. Ostriche BèlonMare Dentro. Il 13 aprile è la data in cui tutti gli appassionati di ostriche potranno incontrarsi. Si parlerà esclusivamente di loro: storia, vita, curiosità, e poi finalmente come aprirle e come gustarle; fino al vero e proprio, atteso, assaggio: crude, marinate, cotte. A guidare gli assaggiatore il massimo esperto del settore, Corrado Tenace.

I commenti degli utenti