18 street food della cucina filippina da non perdere

16 maggio 2017

Il cibo filippino è un mix di culture, ingredienti e aromi nato dalla continua e secolare contaminazione tra culture. Indonesiani, cinesi, indiani, giapponesi, ma anche americani e spagnoli hanno contribuito alla nascita di una cucina unica al mondo. una cucina informale, in cui alle bacchette spesso si preferisce l'uso delle dita Volete averne un assaggio, esplorarne sapori e profumi? La soluzione più pratica e divertente è lo street food. Tradizionalmente la cucina filippina è un mondo informale, in cui alle bacchette e alla forchetta si preferiscono le semplici dita. Ecco che allora acquista un altro sapore assaggiare varie specialità direttamente in strada, magari prima di andare in spiaggia o per riprendere le energie tra un’immersione o l’altra. Vi abbiamo incuriositi? Scoprite con noi 18 piatti di street food filippino da non perdere.

  1. balutBalut: è una delle ricette più famose della cucina filippina. I venditori vi attireranno in strada urlando il nome di questa specialità. Di che cosa si tratta? È un uomo fecondato di anatra o di gallina, bollito e insaporito con un pizzico di sale oppure con spezie e aceto. Si mangia direttamente dall’uovo con un sorso di birra fresca.
  2. sisigSisig: i palati forti non devono perdersi un’altra specialità delle Filippine, in particolare della provincia di Pampanga dove nel mese di dicembre c’è pure un festival dedicato. Le guance, le orecchie e il fegato del maiale sono ridotti a una specie di macinato. Si possono aggiungere uova, fegatelli di pollo, chicharon (cotenna di maiale fritta), ma diciamo che il condimento base è dato dal peperoncino e dal succo di un particolare agrume, il calamansi.
  3. lechon manokLechon Manok: passiamo a qualcosa di più comune alla nostra tradizione. Lechon manok non è altro che il pollo arrosto: è cotto nei ristoranti o in strada sul carbone e servito con un’apposita salsa preparata pestando fegatelli di maiale, zucchero, amido e spezie.
  4. isawIsaw: sulla griglia non si cuoce solo il pollo. Nelle Filippine il barbecue è una cottura molto amata e tradizionale per un altro famoso cibo da strada: l’intestino di maiale o pollo cotto alla griglia e servito con la salsa sukang pinakurat a base di aceto, cipolla, pepe e altre spezie.
  5. putoPuto: queste tortine di riso cotte al vapore sono molto importanti nella cucina filippina. Le potete infatti assaporare così, per merenda magari, con sopra cocco o formaggio, oppure servono ad accompagnare piatti salati. Il Dinuguan at puto per esempio è carne di maiale stufata e speziata, servita con queste tortine di riso. Il Puto Bumbong è un piatto tradizionale per le feste natalizie. Il riso ha un caratteristico colore viola: è cotto all’interno di una canna di bambù ed è servito insieme alla margarina o al burro, con scaglie di cocco, mescolate allo zucchero di canna.
  6. pancit palabokPancit Palabok: un piatto di noodles non può mancare tra le migliori ricette di street food filippino. La preparazione prevede anche gamberi e una salsa a base di maiale, gamberi, aglio e chicharon. Potete assaggiare questa specialità a qualsiasi ora del giorno, dalla colazione alla cena, ma ricordate di aspettare un paio d’ore prima fare un tuffo in mare.
  7. Mami: i noodles sono ingredienti fondamentali anche di questa ricetta di street food filippino. Non sono asciutti ma serviti sotto forma di zuppa insieme a carne di maiale, pollo e manzo, interiora e wonton. A volte potete trovare questo piatto anche con un uovo bollito.
  8. siomaiSiomai: abbiamo accennato prima alle influenze sulle cucina delle Filippine. Questo è una variante locale del shaomai cinese (in Indonesia si chiamano siomay), una delle ricette più popolari quando si tocca il tasto street food. Si tratta di ravioli ripieni di carne o gamberi e verdure, come carote e piselli. Possono essere bolliti o fritti, ma sempre accompagnati da salsa di soia e succo di calamansi.
  9. turonTuron: è una specie di involtino primavera (che nelle Filippine è diffuso con il nome di lumpia). La differenza è che all’interno trovate la frutta: banana e giaca, ma anche mango e cocco. Alcuni aggiungono patate dolci o formaggio.
  10. tocinoTocino: passiamo alle tradizioni spagnole reinterpretate dai filippini. Il tocino è la pancetta, il bacon spagnolo. Nelle Filippine la carne di maiale è aromatizzata con anice, annatto (una spezia che ricorda un po’ il sapore della noce moscata), zucchero e sale. È un ingrediente tipico per la colazione, ma anche per il pranzo insieme a riso oppure uova.
  11. siobaoSiopao: è la versione filippina dei baozi cinesi. Si tratta di pagnotte piccole e rotonde, cotte al vapore. Sono comodissime da mangiare per strada e possono racchiudere un delizioso ripieno salato a base di pollo, manzo, maiale, gamberi o uova d’anatra.
  12. pan de salPan de sal: altro panino molto diffuso nelle Filippine, spesso mangiato a colazione con una tazza di caffè. Sì, perché, nonostante il nome, non è salato. Ha una crosta scura e croccante e un interno morbido. A volte è cotto sulla legna che trasmette alla ricetta particolari note aromatiche.
  13. okoyOkoy o ukoy: una ricetta di street food molto sfiziosa. Si tratta di frittelle preparate con la pastella, piccoli gamberi, zucca e germogli di fagiolo mungo. Possono essere mangiate da sole o con del riso bianco ma sempre in abbinamento a un condimento preparato con aceto e peperoncino.
  14. kwek kwekToknenengKwek kwek: sono due piatti molto simili che potrete trovare per le strade dei villaggi filippini. Si tratta di uova bollite e poi fritte in una pastella arancione. Per il kwek kwek si usano le piccole uova di quaglia, mentre per il tokneneng le uova di gallina o di anatra.
  15. polpettePolpette di pesce o pollo: se vi piace il fritto non potete perdervi le polpette, spesso vendute da ambulanti con un carretto che posizionano vicino alle scuole. Possono essere preparate con la carne di pollock, con la seppia oppure il pollo. Il tutto è tritato, suddiviso in tante palline e poi fritto. Potete abbinarle a una salsina dolce oppure a qualcosa di piccante.
  16. spiedini di bananaBanana: oltre al turon, per le strade delle Filippine potete trovare questo frutto servito in tanti modi diversi. Per esempio ricoperto di zucchero caramellato e servito sotto forma di spiedino (cue) oppure fritto (pinaypay o maruya). In questo caso la banana è tagliata a fettine, passata in uova e farina, fritta e ricoperta di zucchero.
  17. Iskrambol: molto invitanti in una giornata calda sono queste scaglie di gelato mescolate a zucchero di canna, una specie di sorbetto. Il topping classico è il cioccolato ma trovate anche latte condensato, sciroppo alla fragola, marshmallows, perle di tapioca, chicchi di riso soffiato.
  18. tahoTaho: nelle Filippine troverete diversi freschi piaceri visto che le temperature sono spesso alte. Il taho non è altro che tofu ricoperto da uno sciroppo dolce e arricchito da perle di tapioca.

I commenti degli utenti