Frappuccino: Starbucks asseconda la moda dell’Unicorn food

21 maggio 2017

L’ultima trovata di Starbucks punta tutto sui social e sul loro potere di pubblicizzare e rendere virali informazioni e immagini. Conoscete tutti il celebre frappuccino, vero? anche le bevande di starbucks hanno ceduto alla moda dell'unicorn food È entrato ormai nel linguaggio comune, è famoso in tutto il mondo ma è, in realtà, il nome commerciale della bevanda inventata da Starbucks a base di caffè, latte e zucchero, amalgamati con ghiaccio tritato nel frullatore. Fin qui, tutto bene. Almeno fino a quando il colosso americano non ha deciso di produrne uno, in edizione limitata (per fortuna?), dai mille colori sgargianti e dal dubbio sapore. Si chiama Unicorn ed è stato messo in vendita ad aprile nei negozi di Stati Uniti, Canada e Messico.

starbucks-unicorn-frappuccino

Il fenomeno social e di marketing inizia nel momento in cui ai clienti poco importa che sapore abbia o con cosa sia fatto. L’obiettivo, dopo averne ordinato uno, è fotografarlo con lo smartphone e postarlo su Instagram in tempi record. Sfumature di fucsia, azzurro e rosa si alternano nel bicchierone trasparente che ospita una porzione abbondante di crema di latte e sciroppo di mango. Che altro? Zucchero, ovviamente. Tanto zucchero. Buzzfeed ha calcolato che ogni bicchiere ne contiene 15 cucchiaini. E allora? Meglio non sapere, visto che lo Unicorn è fatto per essere fotografato e condiviso più e più volte, il gusto viene decisamente in secondo piano. Di magico, forse, ha solo il nome ma tanto è bastato a farlo diventare un prodotto virale.

mocha-frappuccino

Dopo qualche settimana, però, sembra che lo Unicorn sia solo un lontano ricordo. Starbucks lancia sul mercato il Midway Mint Mocha Frappuccino, praticamente l’anti-Unicorn. Dimenticate la magia delle sfumature rosa e blu, questo frappuccino è decisamente più dark e si pone lo stesso obiettivo del suo quasi gemello: raccogliere like sui social in tutto il mondo. Questa bevanda è fatta con cacao extra-fondente mescolato con caffè, latte e ghiaccio con cristalli di zucchero a menta. Ha uno strato di panna montata al centro e uno di panna montata e cacao in superficie. Certamente, l’idea del frappuccino nero si inserisce perfettamente nella tendenza americana degli alimenti colorati neri che sono comparsi su Twitter e Instagram. Prodotti come i macarons neri, il gelato al carbone vegetale, i cupcakes neri e la pasta nera. E le reazioni? Alcuni clienti hanno elogiato la nuova bevanda affermando di riconoscere un sapore di menta sottile e delicato, altri hanno avuto una reazione molto diversa. Qualcuno, per esempio, ha twittato di aver avuto la sensazione di inghiottire un’intera bottiglia di Listerine. Di certo, una brutta esperienza.

I commenti degli utenti