Quasi troppo belle per mangiarle: glasse a specchio

24 maggio 2017

Se amate le torte scenografiche, se pensate che il gusto debba passare anche dagli occhi, la glassa a specchio è un’esperienza da non rimandare. Si tratta in realtà di un trend emerso nel corso della primavera 2016, glasse a specchio che rendono scenografiche le torte, quasi troppo belle per essere mangiate che ha attraversato i mesi senza temere improvvisi offuscamenti. A distanza di oltre un anno, eccolo ancora in tutto il suo splendore. Con buona pace delle glassature più tradizionali e con somma soddisfazione da parte della food blogger Olga Noskova. Perché dovete saperlo: se più di qualche esperto in pasticceria si è cimentato con la preparazione della glassa a specchio, ottenendo risultati anche apprezzabili, la regina indiscussa resta questa bionda signora russa. Olga pubblica su Instagram le foto delle sue creazioni, le quali a loro volta esercitano un effetto quasi ipnotico. Difficile smettere di guardare quella superficie lucida, compatta, riflettente. Difficile frenare il desiderio. Le mirror marble cakes sono raffinate, essenziali ma anche coloratissime: questo l’altro punto di forza.

olga-noskova-cakes

Olga sceglie un’unica nuance oppure si diletta a mescolarne diverse e creando così anche tonalità inedite, senza però mai esagerare, perché il suo stile è proprio questo. Questa la chiave del suo successo, che spalanca le porte di un talento indiscutibile quanto innato. Con le decorazioni ci va piano, ogni tanto ne mette qualcuna ma nella maggior parte dei casi preferisce che il goloso specchio sia privo di fronzoli: l’effetto lucido, così, risalta ancora di più.

mirror-glaze-2

Olga non si racconta, preferisce che sia la sua arte a parlare. Di lei, a parte il nome e il nickname, si sa praticamente nulla. Sono poche le foto in cui si mostra; il suo volto è dolce, lo sguardo rivela una grande positività e sicurezza, oltre a una passione che diventa anche divertimento. Non ha mai rivelato la ricetta della sua glassa a specchio, tuttavia possiamo affermare con una certa sicurezza che gli ingredienti principali sono la gelatina in polvere, il glucosio, lo zucchero, il latte condensato, la colla di pesce. L’elenco è arricchito dai coloranti alimentari e da altri ingredienti che cambiano in base al gusto. Le varianti sono infinite, ma fino a quando la signora Noskova non si deciderà a dare la sua versione ufficiale resterà alta la probabilità di avvicinarsi a questo dolce mistero senza però riuscire a svelarlo in toto. Gli appassionati di cucina possono quindi andare a caccia delle ricette, auto-somministrarsi i tutorial pubblicati su Youtube; la loro torta risulterà senz’altro molto gradevole, anche caratterizzata da un’immagine ad affetto, ma la regina… Resta la regina.

I commenti degli utenti