Stranezze da bere: 6 bevande giapponesi che vorremmo provare

25 maggio 2017

Che il Giappone fosse terra di sperimentazioni l’avevamo già capito. Le trovate bizzarre ci hanno spesso colto di sorpresa, anche se in parte tutto ciò è dettato dalla tipicità culturale che differenzia il popolo nipponico, notevolmente dal nostro modo di vivere molto italiano. C’è però un settore nel quale davvero superano ogni più fervida immaginazione e lasciano qualsiasi turista o curioso davvero sbalordito. anche i grandi marchi dell'industria alimentare hanno eletto il giappone a terra di sperimentatori Ci riferiamo alla collezione di bevande analcoliche che potete trovare in ogni supermercato o distributore automatico giapponese. Non è tanto la quantità a lasciarci perplessi, quanto piuttosto le tipologie di gusti e abbinamenti per noi assolutamente non comuni. Se pensate che sia un fattore legato a poche marche locali, vi sbagliate. Anche i grandi marchi dell’industria alimentare, distribuiti in tutto il mondo, hanno eletto il Giappone come terra di sperimentatori a cui proporre abbinamenti assai insoliti. Che ne pensate ad esempio della Pepsi rosa al gusto di fragola e latte, oppure di quella Mont Blanc al gusto di castagna? Se siano pure e semplici stranezze o tipicità è ancora tutto da definire, quello che è certo, però è che anche se per noi molte di queste bevande risultano assurde, nella terra del Sol Levante sono consumate quotidianamente. Ecco 6 bibite giapponesi insolite che vorremmo provare.

  1. morinagaMorinaga Pancake Drink. Ritmi frenetici ed incessanti vi impediscono di trovare il tempo per lunghe colazioni del weekend? La soluzione si chiama Morinaga Pancake Drink, il gusto è quello dei pancake. Facile, no?
  2. calpisCalpis. Acqua e latte in polvere sono gli ingredienti principali di questa bevanda diffusissima nei distributori automatici giapponesi, con un mix di sapori tra bibita gasata e yogurt acido. Un connubio non esattamente perfetto, ma da provare almeno una volta.
  3. fanta-whiteFanta White. Sappiamo che questa volta sarà la lattina con una grafica a chiazze come la mucca ad attrarre la vostra attenzione, ma se arriverete fino all’assaggio sappiate che avrà un gusto mix tra latte e Fanta, molto, molto dolce.
  4. water-saladWater Salad. Come per la colazione anche un pranzo salutare vuole la sua bevanda: eccola! Ne esistono sei differenti gusti, ma certamente non hanno nulla a che vedere con l’insalata.
  5. pocari-sweatPocari Sweat. Questa volta una bevanda dedicata agli sportivi, ha un sapore salino, poiché è arricchita con tanti sali minerali e zucchero naturalmente. Un ultimo appunto: sweat in inglese significa sudore. A voi le conclusioni.
  6. ramuneRamune. È una bevanda che si trova in commercio in tanti gusti diversi, cambiano gli aromi, ma gli ingredienti base sono gli stessi: zucchero e acidificanti. La particolarità di questa bevanda sta nella bottiglia con cui solitamente è commercializzata – anche se naturalmente si trova anche in lattina – la famosa bottiglietta con la biglia inventata proprio per le bevande gasate.

I commenti degli utenti