7 modi insoliti per cucinare l’avocado

21 giugno 2017

Negli ultimissimi anni l’avocado sta spopolando in Italia. E in effetti come non innamorarsi di questo frutto esotico, dalle tante proprietà, dal sapore fresco e dalla grande versatilità in cucina? Il suo gusto non invasivo infatti si presta bene a tante preparazioni diverse, dal salato al dolce. Di solito si pulisce e si aggiunge, tagliato a tocchetti, alle insalate, soprattutto estive. Molti lo tagliano a fettine e lo abbinano al salmone. Spesso lo troviamo nel sushi… e poi? Siete alla ricerca di qualcosa di diverso da provare, qualcosa di originale per un piatto ogni giorno diverso? Scoprite con noi 7 modi insoliti di cucinare l’avocado.

  1. avocado friesAvocado croccante: avete mai pensato di preparare delle patatine con questo frutto? Sono facili e gustose, perfette per un aperitivo con gli amici. In più diventano croccanti e sfiziose semplicemente passando il tutto in forno, senza dover friggere. Il consiglio è quello di creare una panatura con il panko, il pangrattato tipico della cucina giapponese. E poi ricordate di tagliare l’avocado a fettine sottili ma non troppo così, come fate con le patate o la zucca. Cuocete in forno a 200 °C per una quindicina di minuti o finché non vedete la panatura bella dorata. Potete servire l’avocado croccante con una salsa leggermente piccante.
  2. zuppa di avocadoZuppa di avocado: una vellutata estiva fresca, simile per certi aspetti al gazpacho. Vi basterà frullare l’avocado con del brodo vegetale e poco succo di lime. Regolate di sale e di pepe e conservate in frigorifero per qualche ora. Infine servite il tutto con dei gamberetti scottati velocemente in padella, un filo d’olio extravergine d’oliva e qualche fogliolina di coriandolo.
  3. avocado ripienoAvocado ripieno: se ci fate caso, eliminato il nocciolo, questo frutto ha la forma perfetta per essere riempito come di solito si fa con i pomodori, le zucchine o i peperoni. E che cosa possiamo usare come ripieno? Una concassè di pomodori con basilico fresco, per esempio. Oppure del tonno sott’olio, un’insalata di legumi o del cous cous con le verdure. Le possibilità sono tantissime. Per queste ricette potete usare l’avocado fresco, leggermente grigliato oppure cotto in forno già ripieno a 200 °C per una decina di minuti.
  4. hummus di avocadoHummus di avocado: una preparazione molto amata negli ultimi anni anche perché si adatta a bene alle intolleranze e alle scelte alimentari attuali. La ricetta è davvero semplice perché vi basterà aggiungere l’avocado e un cucchiaino di succo di limone o di lime a un classico e gustoso hummus di ceci. Regolate di sale e servite la vostra crema con del pane arabo o dei crostini.
  5. avocado toastAvocado toast: è una ricetta molto alla moda in Italia e all’estero. Facile capire perché: si prepara in pochi minuti, è nutriente senza appesantire troppo, quindi è il modo ideale per pranzare prima di un pomeriggio di lavoro o di divertimento al mare. Tostate il pane, aggiungete le fettine di avocado condito con poco succo di limone. Aggiungete un uovo sodo o strapazzato. Potete anche creare una salsa, una specie di pesto, frullando il frutto con l’uovo. Aggiungete un pizzico di sale, pepe bianco e olio extravergine e il pranzo è servito. Se volete dare un tocco ancora più originale, vi segnaliamo che si abbina bene anche la paprika.
  6. tartufiTruffles di cioccolato e avocado: passiamo al dolce. Sì, perché questo frutto può regalarci delle interessanti e golose sorprese. Provatelo con il cioccolato e capirete subito di che cosa stiamo parlando… per esempio aggiungete l’avocado nella ricetta dei vostri truffles al cioccolato al posto della panna. La consistenza corposa di questo frutto infatti riuscirà ad amalgamare perfettamente il cioccolato e il cacao aiutandovi a creare dei dolcetti più leggeri e adatti anche ai vegani e a chi è intollerante al lattosio.
  7. gelato all'avocadoGelato: abbiamo iniziato parlando di freschezza e non possiamo non concludere con la ricetta più fresca che ci sia, il gelato. Si riesce a preparare facilmente a casa frullando la polpa del frutto con latte, zucchero, poco succo di lime e un pizzico di amido di mais o di farina di carrube. Versate il composto nella gelatiera e azionate fino a ottenere la consistenza che vi piace di più. Se siete dei golosi, aggiungete alla fine delle gocciole di cioccolato fondente.

I commenti degli utenti